Linea Temporale della Falconeria

0
474
Cibo Naturale per cani
3.75/5 (4)

Alcuni ipotizzano che la falconeria risalga al 4000 – 6000 aC in Mongolia, Egitto e forse in Asia, tuttavia non ci sono prove concrete a sostegno di ciò. È noto che i falchi venivano regalati ai principi cinesi già nel 2200 aC, ma potrebbero essere stati per animali domestici e non per la caccia. La falconeria moderna, in particolare quella praticata in Nord America, ha elementi di molte pratiche antiche, ma sembra moderna in molti altri modi. Lo stile di vita moderno della falconeriaè vario, ma l’integrazione delle persone con i loro rapaci è comune a tutte le pratiche.

Una linea temporale di falconeria

  • 722-705 aC – Bassorilievo assiro trovato nelle rovine di Khorsabad durante lo scavo del
  • palazzo di Sargon II (o Saragon II) raffigura la falconeria. L’affermazione di AH Layard nel suo libro del 1853 Discoveries in the Ruins of Ninive and Babylon è “Un falconiere che porta un falco al polso sembrava essere rappresentato in un bassorilievo che ho visto durante la mia ultima visita a quelle rovine”.
  • 680 – I documenti cinesi descrivono la falconeria
  • EW Jameson suggerisce che le prove della falconeria in Giappone affiorano
  • IV secolo aC – Moneta d’oro raffigura Alessandro Magno con un falco sul pugno. Si presume che i romani imparassero la falconeria dai greci, sebbene fosse raro; ci sono resoconti di Cesare che usava falchi addestrati per distruggere i piccioni che trasportavano messaggi
  • 384 – Aristotele e altri greci fanno riferimento alla falconeria
  • 200 aC – I registri giapponesi annotano i falchi dati ai principi cinesi
  • 355 dC – Nihon-shoki , un racconto storico, registra la falconeria. Si dice che il primo falconiere giapponese fosse una donna di nome Kochiku, e che anche la sua unica figlia fosse una falconiere.
  • 500 – EW Jameson individua la prima prova effettiva di falconeria in Europa è rappresentata in un mosaico pavimentale romano di un falconiere e il suo falco che caccia le anatre.
  • 600 – Le tribù germaniche praticavano la falconeria
  • VIII e IX secolo e continua ancora oggi – La falconeria fiorì in Medio Oriente
  • IX secolo – I documenti giapponesi segnalano la presenza
  • di donne falconiere
  • 875 – L’Europa occidentale e l’Inghilterra sassone sono ampiamente praticate; Ai crociati viene attribuito il merito di aver portato la falconeria in Inghilterra e di averla resa popolare nei tribunali
  • 1066 – I Normanni scrissero della pratica della falconeria; Dopo la conquista normanna dell’Inghilterra, la falconeria divenne ancora più popolare. La parola normanna ‘fauconnerie’ è ancora usata oggi.
  • 1600 – Registri olandesi di falconeria; la città olandese di Valkenswaard dipendeva quasi interamente dalla falconeria per la sua economia
  • 1801 – James Strutt d’Inghilterra scrive, “le signore non solo accompagnavano i gentiluomini nella ricerca del diversivo [falconeria], ma spesso lo praticavano da sole; e persino eccellevano gli uomini nella conoscenza e nell’esercizio dell’arte”.
  • 1934 – Viene formato il primo club americano di falconeria, The Peregrine Club; successivamente estinto durante la seconda guerra mondiale
  • 1961 – Viene costituita la NAFA
  • 1970 – Il Fondo Peregrine viene fondato principalmente da falconieri per conservare i rapaci, ma si concentra sui falchi pellegrini

Un ringraziamento speciale a Noriko Otsuka per le sue informazioni sulla storia della falconeria giapponese e allo storico David Zincavage per la sua revisione di alcuni di questi dati.

Quanto ti è piaciuto questo Articolo?

Dedicato ai Falconieri Professionisti