La mia esperienza nella Falconeria

0
13
Cibo Naturale per cani
Non ci sono ancora voti, pensaci Tu!

Avevo 10 anni quando ho fatto sega a scuola (marinato), per passare il tempo andavo nei campi, quando un giorno vidi una gabbia nel giardino di un contadino con all’interno 2 falchi (ora so che erano 2 poiane), rimasi ore ad ammirarle.
Un giorno un amico mi disse che aveva trovato un rapace ed io mi sono fiondato per andarlo a vedere e a forza di insistere me lo feci regalare, lo feci crescere in una voliera per galline. Nel giro di poco tempo mi resi conto che non potevo tenerla in quel modo, così la regalai ad un amico che aveva una voliera sulle alture di MonteCarlo, ho pensato che stesse meglio da lui che in una gabbia per galline.
Da quel giorno ho sempre avuto i falchi nella testa, fino al giorno in cui ne acquistai uno.
Con l’aiuto di internet mi documentai e scoprii la caccia con il falco, cosa che ignoravo fino a 13 anni fa..
Con il mio primo rapace purtroppo non compresi ancora la potenzialità di alcune specie fu così che caddi nel tranello del mio mentore, che mi face comprare una poiana di harris.
Con entusiasmo la portai a caccia ma aimé non prendeva niente di niente, sicuramente perchè pretendevo prede che per la poiana di harris erano imprendibili.
L’ho venduta subito, ed comprai una femmina di pellegrino che mi diede una carica impressionante, ma purtroppo l’inesperienza non mi fece ottenere dei risultati memorabili, così presi una femmina d’astore e fu tutta un’altra cosa. Le catture furono molte, le anatre le bruciava, le cornacchie le fulminava, ma l’alto volo mi rimase nel cuore così decisi di riprovare con un altra femmina e presi un Falcone per eccellenza.
Ebbi molte soddisfazioni, le prime prede per eccellenza furono le pernici rosse in Spagna, luogo in cui imparai tantissimo sui pellegrini.
Ancora oggi dopo circa 180 anatre ogni volo mi entusiasma come se fosse la prima volta
Il volo dei Pellegrini mi è entrato nel sangue, ho affinato tecnica e metodo negli anni per portali a livelli di volo altissimi per avere la più alta percentuale di successo nella caccia.

Eugenio

Quanto ti è piaciuto questo Articolo?

Dedicato ai Falconieri Professionisti