Caccia col Falco Pellegrino al Fagiano

0
636
NUOVO! - Cibo BARF Disidratato per cani. NON è una crocchetta ma un cibo per cani Sano e Naturale
Non ci sono ancora voti, pensaci Tu!

Lascia il tuo giudizio

pheasantFalco pellegrino su fagiano maschio

Descrizione generale

Altra classica tecnica di caccia col falco. Il fagiano è una preda ambita e ricercata.

 

Livello di difficoltà e risultati

La difficoltà è elevata, anche perché si deve cercare una sinergia perfetta tra falconiere, cane e falco. Il fagiano però non è una preda difficile, ha un volo breve e lineare, non troppo veloce.  Per la caccia al Fagiano vanno usate solo le femmine di Pellegrino, i maschi sono troppo piccoli per poter bloccare adeguatamente queste prede sebbene mi sia capitato spesso di vedere maschietti di Pellegrino del peso di volo di 500 grammi bloccare e buttare giù maschi di fagiano, ma questa è una situazione molto pericolosa per il falco!

 

Preventivi di spese-spazio-tempo-impegno

La spesa può essere molto elevata se si considerano: spese per i cani, spese in prede per l’addestramento/allenamento, spese per carburante se si fanno lunghi spostamenti e spese per le prede stesse.

 

Ambienti

Il fagiano può essere cacciato con l’alto volo solo in ambienti aperti, preferibilmente in zone pianeggianti, ma anche in collina pur presentando maggiori difficoltà.

 

Stagioni e orari

La caccia con l’alto volo va praticata all’alba e al tramonto, durante la stagione venatoria.

 

Uso di cani o altri ausiliari

In questo tipo di caccia il cane risulta di fondamentale importanza, sebbene, in certe zone dove la densità dei fagiani raggiunge livelli molto alti, sia possibile esplorare a piedi il terreno e fare in volare le prede senza uso di cani. I cani migliori sono quelli da ferma (Setter, Pointer, Breton, etc.).

 

Addestramento ed introduzione

L’addestramento avviene gradualmente, presentando dapprima il fagiano morto al falco, quindi dandogli la possibilità di cattura sul vivo in circostanze semplici e facili per il falco e quindi aumentando gradualmente il livello di difficoltà fino a portare il rapace a caccia di selvatici veri.

 

Esperienza e fitness

La tecnica di caccia è la classica, il falco resta in alto volo di attesa mentre il falconiere si occupa, con l’aiuto del cane, di involare la preda. La fitness del falco deve quindi essere massima, spesso i voli possono durare anche 20 o più minuti in attesa di involare una preda. L’esperienza necessaria viene raggiunta da un giovane pellegrino in un tempo minore rispetto alla caccia alle anatre poiché il fagiano è una preda molto più facile da catturare. Per incrementare la velocità ascensionale dei falchi affinché essi raggiungano la quota di caccia prima possibile, è possibile dare un breve periodo di addestramento al pallone/aquilone ai rapaci utilizzati.

 

Caccia pratica

Il falco deve avere una altezza di volo inferiore ai 100 metri, il fagiano una volta involato resta in volo per tempi piuttosto brevi e se il pellegrino è troppo alto, anche con una velocissima picchiata non riuscirà ad arrivare in tempo.  La centratura del falco in alto volo di attesa sul falconiere e sul cane deve essere perfetta. La caccia al fagiano con falchi d’alto volo si può svolgere in due modi leggermente diversi: 1) il falconiere tiene il falco incappucciato sul pugno, lascia il cane in esplorazione e ricerca, quando il cane è in ferma viene lanciato il falco in volo, che dovrà alzarsi alla quota di caccia (<100 m) in un tempo quanto più veloce possibile, quando il falco raggiunge la posizione ed è pronto il falconiere fa involare la preda e il falco la cattura in picchiata con successiva stoccata. 2) Il falconiere mette in volo il falco mentre il cane è in cerca, quando il cane ferma una preda il falco è già in posizione per la picchiata. Le due tecniche di caccia differiscono per vari aspetti: nella prima è importante che il cane sia un cane sicuro (cioè che la ferma sia vera, su una preda e non una falsa ferma), che non rompa la ferma e che sia ubbidientissimo nei confronti del falconiere, che non sfrulli, onde evitare che la preda parta quando il falco non è ancora pronto; il falco inoltre deve essere bene allenato affinchè raggiunga in volo ascensionale la quota di caccia nel tempo minore possibile; nella seconda tecnica invece tutto dipende dal falco, che deve essere alleatissimo e in fitness perfetta così da poter restare in volo di attesa anche per più di 20 minuti, e sempre in quota di caccia e  perfettamente centrato sul falconiere.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.