passate al logoro si o no?

alessiog

Falconiere Esperto
:idea: Vorrei approfondire un po questo argomento perché penso possa essere utile a tutti i neofiti futuri altovolisti.
Visto che esistono due (o forse piö) ben distinte scuole di pensiero riguardo all'uso o meno del logoro per allenare i falchi da caccia, sarebbe interessante sapere che logoro usate e come, quando e quanto lo utilizzate o pensate di utilizzarlo per addestrare e allenare i vostri falchi... e magari qualcuno piö esperto di me sul basso volo potrebbe fare lo stesso per gli accipiter....che ne dite?
 

jery

Falconiere Esperto
Molta gente pensa che se un falcone inizia l'addestramento con le passate al logoro poi non sarà  un falco altano.........
Io ho fatto sempre passate al logoro ai miei falconi, il problema (se così si puo chiamare) è che il logoro è difficilissimo da usare nel modo corretto e poche persone che ho visto usarlo lo fanno nel modo giusto.
Comunque questa è una bella discussione
 

onlythebestone

Falconiere Esperto
avendo due scelte abbiamo provato a vedere come si comportava il falco dopo averlo liberato, se iniziava a salire o meno. e già  dopo il secondo volo faceva una quindicina di metri che a me non sembrava vero, cosi si è deciso di non fare le passate e lasciarlo in volo aumentando i giri sperando che non si posasse( cosa che è capitata ) e oggi dopo circa 40 giorni sta in volo per circa 6 , 7 minuti tra piccioni a perdere(viaggiatori e altovolanti di "Maestro" Eugenio)con una altezza di 25 , 30 metri certi , iniziando a mantenere la quota aspettando il segnale e logoro a terra. per ora niente passate.


Come dice jery, non è da tutti sapere fare le passate bisogna avere una certa coordinazione e fare pratica e io ero diventato quasi bravo con la mia pellegrina a passate poiche le mancavano 3 o 4 penne a ciascun ala compresi i cortelli e faticava troppo anche dopo che feci fare l'innesto. decisi di farla a passate e si era muscolata anche ma il campo era inadatto perche aveva puntato un paletto e appena toglievo il logoro andava a posarsi la e ripartiva immediatamente solo con il logoro in vista. poi purtroppo non ho potuto provare a correggere poiche l'ho persa.
 

Tanax

Falconiere Esperto
alessiog ha scritto:
:idea: Vorrei approfondire un po questo argomento perché penso possa essere utile a tutti i neofiti futuri altovolisti.
Visto che esistono due (o forse piö) ben distinte scuole di pensiero riguardo all'uso o meno del logoro per allenare i falchi da caccia, sarebbe interessante sapere che logoro usate e come, quando e quanto lo utilizzate o pensate di utilizzarlo per addestrare e allenare i vostri falchi... e magari qualcuno piö esperto di me sul basso volo potrebbe fare lo stesso per gli accipiter....che ne dite?

A parte il fatto che possa essere divertente far passate o che sia utile per chi fa manifestazioni di piazza, dal punto di vista dell'allenamento io non sono tanto sicuro che effettivamente sia così utile.
La letteratura in tutte le lingue dedica fiumi di opinioni alle passate, chi pro, chi contro e tutti possiamo andare a leggerle, ma credo possa essere piö interessante se ognuno scrivesse delle sue esperienze personali.
Apro e chiudo una parentesi anche per chiarire la mia "aggressività " ( :cry: ) nelle mie espressioni sul forum.
Il mio parere è che sia inutile e fastidioso leggere lunghe descrizioni di teorie o fatti di qualsiasi materia, che si possono leggere in tutti i testi sul mercato. Tutti possiamo farlo e serve solo a far vedere quanto siamo "colti" o bravi. Il bello dei forum è che si possono scrivere e leggere esperienze personali che non si trovano sulla letteratura classica. A questo servono.
E' inutile descrivere punto per punto il Kamasutra e poi alla fine ammettere di essere vergini... :lol: :lol: :lol: Chiusa parentesi.
Detto cio la mia esperienza personale in fatto di passate è che ho avuto una sola pellegrina (fra le altre) che faceva un ottimo alto volo e nelle stesso periodo arrivava alla trentina di passate al logoro.
Tutti gli altri falconi che ho visto (miei o di amici) se facevano passate (anche piö di cento, quindi ben muscolati) non andavano molto alti con il volo a monte.
Non ho mai avuto ibridi (sono per le specie pure) e ne ho fatti volare solo due di amici, per cui non posso dire circa questi falconi.
Posso pero dire con certezza (che proviene da molte prove effettuate sul campo) che i pellegrini possono volare a lungo ad alta quota anche senza aver mai fatto muscolatura con le passate, mentre non è detto che muscolandoli molto con le passate vadano poi piö in alto, anzi spesso hanno muscoli, ma rimangono bassi aspettando il logoro.
Per cui io non sono un patito delle passate, che comunque sono divertenti da fare e spettacolari da vedere.
Ho avuto una pellegrina che mi stroncava regolarmente, malgrado tutta la mia tenacia, vinceva sempre lei ed alla fine (dolorante e con ciocca da logoro sulla mano...) ero costretto a smettere per manifesta inferiorità ... :oops:, ma alla fine la cedetti ad un amico perchè piö di una trentina di metri non c'era verso di falra salire.
Questa è la mia esperienza con le passate.
Saluti.
Amedeo.
 

sanremo61

Falconiere Esperto
L'anno passato, ho fatto volare il maschietto di calidus, dopo aver fatto una filagna di 15 mt, e altre 2 senza filo, l'ho fatto partire dal pugno con logoro in borsa, ha fatto subito un paio di giri poi l'ho servito x paura che mi si posasse, da quel gg si è sempre alzato bene ed a cominciato col primo a perdere, che già  aveva conosciuto nel giardino di casa, è venuto un animale abbastanza altano, nn ha mai fatto passate.
Ora sto facendo la stessa cosa con l'ibridaccio, sembra che vada bene, ha fatto anche 4 a perdere, e rientra preciso, certo mancano le altezze, ma x questo bisogna aspettare settembre x vedere se è un falko che prenderà  altezze.
La prima pellegrina che ho avuto, ha fatto una settimana di passate, poi un amico mi ha detto: se nn levi quel cazzo di logoro, sai quando sale, il gg dopo l'ho tolto bene quella pellegrina ha cominciato a salire e vi posso garantire che oltre a sparire nelle nuvolette, e una volta muscolata, stava oltre 50 min centrata sulla mia testolina.
Un saluto :)
 

alessiog

Falconiere Esperto
Tanax, quello che infatti mi sembrava interessante era proprio sapere quali sono le esperienze e le idee personali sull'argomento logoro, in maniera specifica per i falchi da caccia :wink:

Eugè forse sia la centratura che la tenacia gliele hai infilate proprio con quella settimana di logoro :?: scherzo :mrgreen:

detto questo, riguardo all'altezza raggiunta nel volo a monte, penso che molto dipenda anche dalla predisposizione dei falchi e ovviamente dalla specie o dall'ibridazione, alcuni salgono subito altri no, dipende da come ragionano e un po anche da come vengono condizionati, posto che la difficoltà  del lavoro al logoro (o col piccione) è capire il preciso istante in cui devi agire e in che modo. E per far questo uno puo leggere tutti i libri che vuole ma senza un maestro da osservare è estremamente dura.

comunque, tornando al lavoro al logoro, spesso se ne sente parlare ma solo riguardo alla muscolatura, tralasciando pero che se se fatto bene aiuta a sviluppare un'altra abilità , quella di usare decentemente le zampe, che in un falco da caccia non va sottovalutata .....
 

onlythebestone

Falconiere Esperto
[quote="alessiog" un'altra abilità , quella di usare decentemente le zampe, che in un falco da caccia non va sottovalutata .....[/quote]

dopo che ha fatto 5,6 vivi cè una bella differenza nella stretta che si sente anche sul guanto, lo impara prendendo il vivo.
 

lanticovolo

Veterinario
Io di caccia col falco ne so poco...di logor abbastanza..ma !!!sia chiaro , lo conosco perche' me lo sono sbattuto in faccia viarie volte ..no perche' sia un gran maestro del lgoro anzi...direi piuttosto una schiappetta!!!sull'altaneita' dei falconi e il log , ho dubbi in quanto , il mio pel( ho tetsimonianze) sale anche a quote rispettabili e picchia bene anche sul log..ovviamente se c'e' vento!!!!per il discorso della muscolatura credo sia un ottimo strumento , per richiamare un falco credo sia un buon collegamento , per giocare " nelle attivita'" ludiche di falconeria ( allontanamento dagli aeroporti , bird control ecc...) credo sia un buon mezzo per nn far andare un falcone a caccia magari decentrandosi un peltto!!!io lo uso praticamente sempre ...poi ovvio ci sono fior fior di falconieri che possono darvi delucidazioni migliori :wink:
 

stefano

Moderator
Membro dello Staff
penso che dipenda da quanto si leghi il falco al logoro, attraverso i passaggi classici rispetto al volo a monte. penso di aver agito male col mio pelle xchè l'ho legato troppo al logoro e di conseguenza nn trova interessante ne utile salire troppo di quota, spero che dopo la muta a sett riesca nell'intento di farlo salire un po di piö, nn mi interessano altezze eccezzionali le trovo inutili a caccia, visto che nn volo falchi nel deserto.
buon volo
 

jery

Falconiere Esperto
Vedi, l'altezza raggiunta a caccia è una cosa, far stare un falco a monte è un altra.

I migliori falchi da caccia che ho visto hanno fatto passate ( mia esperienza).......
Tenere un falco a monte anche per molto tempo, richiede un buonissimo felling ed un ottimo allenamento, certo che facendo passate, tolto il gioco si toglie interesse... ( come anche per l'aquilone), ma vedo spesso fare errori grossolani, tipo servire il falco ( con piccione o logoro) quando questo è stazionato o addirittura quando ha finito benzina e sta per calare l'altezza, il falco và  servito mentre sale! sempre! almeno fino a quando non ha finito l'addestramento (circa 3 anni)

se un falco ti frega il logoro, si è sbagliato qualcosa.......... un bravo logoriere deve non farsi fregare il logoro anche da 3 pellegrini in volo simultaneo.
Ma ripeto quasi tutti i falchi che vedo hanno paura di predare il logoro.
Una volta che il falco è ben muscolato e lo si vuole mettere a caccia allora lo si fa salire (anche senza piccioni a perdere) , ci sono metodi diversi e molto piö profiqui per farli salire, ma si sà ....ancora siamo abbastanza fermi con i metodi
 

Tanax

Falconiere Esperto
jery ha scritto:
Vedi, l'altezza raggiunta a caccia è una cosa, far stare un falco a monte è un altra.

I migliori falchi da caccia che ho visto hanno fatto passate ( mia esperienza).......
Tenere un falco a monte anche per molto tempo, richiede un buonissimo felling ed un ottimo allenamento, certo che facendo passate, tolto il gioco si toglie interesse... ( come anche per l'aquilone), ma vedo spesso fare errori grossolani, tipo servire il falco ( con piccione o logoro) quando questo è stazionato o addirittura quando ha finito benzina e sta per calare l'altezza, il falco và  servito mentre sale! sempre! almeno fino a quando non ha finito l'addestramento (circa 3 anni)

se un falco ti frega il logoro, si è sbagliato qualcosa.......... un bravo logoriere deve non farsi fregare il logoro anche da 3 pellegrini in volo simultaneo.
Ma ripeto quasi tutti i falchi che vedo hanno paura di predare il logoro.
Una volta che il falco è ben muscolato e lo si vuole mettere a caccia allora lo si fa salire (anche senza piccioni a perdere) , ci sono metodi diversi e molto piö profiqui per farli salire, ma si sà ....ancora siamo abbastanza fermi con i metodi

Hai scritto cose interessanti, ma che vorrei capire meglio.
tipo servire il falco ( con piccione o logoro) quando questo è stazionato o addirittura quando ha finito benzina e sta per calare l'altezza, il falco và  servito mentre sale
E se, pensando che il falco salga ancora, ci si rende conto che invece ha finito la benzina e comincia a scendere cosa si fa? si aspetta che si posi da solo o cos'altro?
3 pellegrini simultaneamente in volo sullo stesso logoro deve essere un risultato difficile da raggiungere.... E' complicato arrivarci? A cosa puo servire? per richiamarli bisogna avere tre logori o li fai scendere sullo stesso? Non ho mai visto nè letto niente di simile... spiegaci qualcosa.
Senza piccioni a perdere e considerando i limiti del pallone e dell'aquilone nei confronti dei pellegrini, i miei metodi si esuriscono. Quali sono quelli molto piö proficui?
Non vorrai tenerli i segreti tutti per te? :wink: :wink: :wink:
C'è sempre qualcosa da imparare. Questo intendo io per utilità  di un forum! Poter imparare cose che provengono dall'esperienza di ognuno e magari mai provate da altri.
Grazie.
Saluti.
Amedeo
 

sanremo61

Falconiere Esperto
si Alessandro, e interessante capire altri sistemi, x far alzare un pellegrino.
Se nn sbaglio come mi hai detto una volta, te fai un anno di logoro, e il secondo anno lo fai salire, e cacciare immediatamente su prede vere, senza fare rilasci di nessun genere, come li fai alzare??
Un caro saluto :)
 

jery

Falconiere Esperto
Anche secondo me il forum serve a questo!

Servire il falco mentre sale:
Questa pratica si fa durante l'addestramento, il falco va servito con il logoro o con il piccione mentre sta salendo, questo serve a far capire al falco che è mentre fà  quella de3terminata manovra che sarà  servito, se lo si serve dopo, associerà  che quando è in "stallo" sarà  servito, quindi diminuirà  il tempo in cui va in stallo e di conseguenza salirà  sempre meno. Quando un falco è "fatto", cioè sà  quello che fà  (e questo secondo me avviene verso la terza stagione di volo) andrà  a monte ad una altezza che deciderà  lui in base al territorio, ma starà  a monte il tempo necessario perche sà  che si caccia e quindi non si aspetterà  il logoro (anzi, quando accade che non ci sono prede e si deve far scendere il falco al logoro, sarà  titubate nello0 scendere perche vuole la preda).

Per far salire un falco:

Premetto he i pellegrini specie i maschi, salgono di loro, ma un metodo """secondo me""" ottimo è quello di farsi "cercare" dal falco, per questo ci vuole un territorio adatto, va bene una collinetta accerchiata da alberi ad alto fusto (tipo pioppo cipressino).
Una volta che si vola in tale collinetta, farsi liberare il falco da un amico e appena ti vede servirlo, ad ogni volo servirlo sempre in una zona diversa dalla precedente, visto che il falco andrà  a vedere sempre dove è stato servito l'ultima volta, per trovarti visto che il territorio è una collinetta e trovandosi dal lato opposto al tuo, per vederti deve salire.
Quando ha capito il gioco, andare dietro gli alberi e fare lostesso.
Dopo una decina di voli il falco salirà  subito per venirti a scovare, quindi servire con carne buona.
Premetto ancora che a me non servono falchi altani perche la mia caccia coi pellegrini è a fossi, quindi al di sopra dei 25/30 metri è inutile, ma quando ho provato su 3 falconi tale tecnica, tutti e 3 sono andati molto alti.
Uno forse qualcuno se lo ricorda quqlche anno fa a livorno, era trinità  ed è stato fatto con questo sistema.
Tale falco fa tutti i giorni passate al logoro visto he lavora ad oltremare, ma quando va a caccia (e lui sa bene quando..) i suoi voli sono molto altani, non so di preciso a che altezza voli, ma si vede un puntino...............col binocolo!

3 pell a passaggi:
Questa pratica si fa quando si fanno giochi, ed i pellegrini erano: nazar, un pelle di guglielmo e uno di ghrardo, tutti e 3 molto bravo al logoro.........
Ora faccio passate con 2 lanari che anche se sono abbastanza bravini, devono fare ancora molta strada prima di arrivare al concetto vero di passata.

ps: hai scritto " se il falco si posa..."
Il nostro problema è che vogliamo tutto e subito, ma invece bisogna dareil tempo necessario, se il falco si posa, pace si da una testa di pulcino e lo si alimenta dopo 2 ore, quando vola bene lo si premia subito.
Non abbiamo a che fare con macchine e quando sento che in 20 giorni ho messo in volo il falco, mi viene da sorridere, a volte serve moooolto meno, ma altre molto di piö......
Tutto quello che ho scritto è dato dalla mia esperienza, quindi non imitatelo :wink: :)
 

sanremo61

Falconiere Esperto
Ale, mettere in volo un falco in 20 gg, quello ke faccio io, nn vuol dire che il falko già  sia bravo a cacciare, o a fare altezze, ecc, ecc i venti gg servono solo x farlo volare, e basta, con i mesi, o gli anni arriveranno i risultati ovviamente ci sono falki Piö predisposti di altri.
 

onlythebestone

Falconiere Esperto
jery ha scritto:
quando sento che in 20 giorni ho messo in volo il falco, mi viene da sorridere, a volte serve moooolto meno

mi fa piacere che faccia sorridere la cosa ma io nella mia giovane esperienza non ho conosciuto persone in italia che l'abbiano fatto in meno tempo quindi per ora preferisco sorride quando vedo i giochi da piazza.
 

jery

Falconiere Esperto
Non mi riferivo a te o a qualcun altro........
E' solo che a volte sembra una sorta di gara mettere in volo il falco...
Comunque resta il fatto che quando è ora, bisogna liberare
 

lanticovolo

Veterinario
:eek: In venti gg???bo'??io in passato ho sentito di falconi messi in volo in 2 settimane o poco piu'!!!!!o forse mi sbaglio :roll: io ci metto un mesetto sempre...poi ci lotto!!col lan maschio solo da 4-5 mesi siamo in sintonia!!!!prima fra , paura del logoro, paura di me..urla, dibattimenti , voli a monte , fino al monte intendo :lol: o a camminare per terra , sono impazzito!!una cosa e' certa e , onestamente ho capito , anzi ho smentito...i falchi , i rapaci in genere hanno delle caratteristiche similari nella razza ma , nn sono tutti con lo stampo; magari un pel sar' tendenzialmente cosi' , ma nn tutti i pel sono cosi'!!!poi col passare degli anni maturano e capiscono mentre io avevo capito che alcuni dopo il primo anno hanno meno coraggio e sono meno detrminati :roll: avevo frainteso di sicuro , visto che adesso col mio lanario inziiamo ad avere idee comuni...cmq , vi dico cosa faccio io da logorista:
me ne vado su di una collinetta e libero il falcone , lo faccio andare e salira , lo cntro un po' con la voce o fischio , quando e' salito estraggo il log e lo faccio passare....io fermo immobile lui che deve raggiugermi a ogni costo anche col vento o se siera decentrato, ogni sessione con piu' passaggi e cmq un falco sale se nn si vizia , cioe' se nn ci sporchiamo le braghe perche' lo vediamo lontano , e se lo si vola col vento ( all'inizio) in una zona dove deve salire perche' il territorio lo permette!!!
 

Tanax

Falconiere Esperto
jery ha scritto:
Anche secondo me il forum serve a questo!

Servire il falco mentre sale:
Questa pratica si fa durante l'addestramento, il falco va servito con il logoro o con il piccione mentre sta salendo, questo serve a far capire al falco che è mentre fà  quella de3terminata manovra che sarà  servito, se lo si serve dopo, associerà  che quando è in "stallo" sarà  servito, quindi diminuirà  il tempo in cui va in stallo e di conseguenza salirà  sempre meno. Quando un falco è "fatto", cioè sà  quello che fà  (e questo secondo me avviene verso la terza stagione di volo) andrà  a monte ad una altezza che deciderà  lui in base al territorio, ma starà  a monte il tempo necessario perche sà  che si caccia e quindi non si aspetterà  il logoro (anzi, quando accade che non ci sono prede e si deve far scendere il falco al logoro, sarà  titubate nello0 scendere perche vuole la preda).

Per far salire un falco:

Premetto he i pellegrini specie i maschi, salgono di loro, ma un metodo """secondo me""" ottimo è quello di farsi "cercare" dal falco, per questo ci vuole un territorio adatto, va bene una collinetta accerchiata da alberi ad alto fusto (tipo pioppo cipressino).
Una volta che si vola in tale collinetta, farsi liberare il falco da un amico e appena ti vede servirlo, ad ogni volo servirlo sempre in una zona diversa dalla precedente, visto che il falco andrà  a vedere sempre dove è stato servito l'ultima volta, per trovarti visto che il territorio è una collinetta e trovandosi dal lato opposto al tuo, per vederti deve salire.
Quando ha capito il gioco, andare dietro gli alberi e fare lostesso.
Dopo una decina di voli il falco salirà  subito per venirti a scovare, quindi servire con carne buona.
Premetto ancora che a me non servono falchi altani perche la mia caccia coi pellegrini è a fossi, quindi al di sopra dei 25/30 metri è inutile, ma quando ho provato su 3 falconi tale tecnica, tutti e 3 sono andati molto alti.
Uno forse qualcuno se lo ricorda quqlche anno fa a livorno, era trinità  ed è stato fatto con questo sistema.
Tale falco fa tutti i giorni passate al logoro visto he lavora ad oltremare, ma quando va a caccia (e lui sa bene quando..) i suoi voli sono molto altani, non so di preciso a che altezza voli, ma si vede un puntino...............col binocolo!

3 pell a passaggi:
Questa pratica si fa quando si fanno giochi, ed i pellegrini erano: nazar, un pelle di guglielmo e uno di ghrardo, tutti e 3 molto bravo al logoro.........
Ora faccio passate con 2 lanari che anche se sono abbastanza bravini, devono fare ancora molta strada prima di arrivare al concetto vero di passata.

ps: hai scritto " se il falco si posa..."
Il nostro problema è che vogliamo tutto e subito, ma invece bisogna dareil tempo necessario, se il falco si posa, pace si da una testa di pulcino e lo si alimenta dopo 2 ore, quando vola bene lo si premia subito.
Non abbiamo a che fare con macchine e quando sento che in 20 giorni ho messo in volo il falco, mi viene da sorridere, a volte serve moooolto meno, ma altre molto di piö......
Tutto quello che ho scritto è dato dalla mia esperienza, quindi non imitatelo :wink: :)


Ti ringrazio Jery, ma non è facile avere a portata di mano una collinetta circondata da alberi tipo pioppo cipressino... :wink:
Comunque devo dire che le tue tecniche sono quantomeno originali, purtroppo credo che non potro imitarti anche per problemi di territorio.
Grazie comunque.
Saluti.
Amedeo.

PS: molti pellegrini (molti) volano già  benissimo alla fine del primo anno, se volati almeno 3-5 volte alla settimana, non serve attendere il terzo anno. Anzi, a me non è mai successo di vedere pellegrini che il primo anno volano a 20 metri ed il terzo a 200 metri. Non dico che vadano a 100 metri dopo 20 gg, ma a fine stagione qualcosina si deve già  vedere...
 

alessiog

Falconiere Esperto
10 o 35 giorni non cambia assolutamente niente, dipende da com'è il soggetto, da quanti errori si fanno e in che ambiente si lavora, 20-25 giorni di solito sono lo "standard" non vedo perché accorciare i tempi dovrebbe essere un vanto. far volare piö falchi al logoro contemporaneamente mi fa rincitrullire :x , al limite con due uno dei due che rientra al pugno. ma con la caccia non c'entrano niente questi giochetti. certo che la mia pellegrina (da caccia) a passaggi è talmente veloce e stretta che vale per tre :twisted:
Quello che dice Alessandro sotto molti aspetti è vero, ed il mio sacro di tre mute fatto per due stagioni solo al logoro sparisce regolarmente tra le nuvole, e fin ora a caccia l'ho fatto solo a cul levé. ho usato anche io gli stessi sistemi, farsi cercare, volare sempre da un luogo piö basso a uno piö alto (dal De arte, nessuna innovazione) , poi è stato determinante tirare fuori il logoro per un passaggio max due alla volta solo se attacca dall'alto altrimenti niente, se proprio non capisce logoro sguarnito, micro bocconcino, cappuccio e a casa. pasto leggero e in serata. pian piano (ma neanche tanto) per il falco diventa un'abitudine alzarsi perché sa che senno il logoro nemmeno lo vede. quando poi le quote sono soddisfacenti si fanno degli ottimi gozzi dopo un'unica picchiata sul logoro. una volta fissati questi punti il falco, specialmente dopo una o due mute diventa un tuttofare, caccia, passaggi, sorate, quello che si vuole. ovv. ci vogliono i soggetti giusti ma non sono neanche così rari alla fine. essenziale, anche con i viaggiatori, servire sempre il falco mentre ha in testa di salire. una volta fissata una buona altezza comunque non importa piö fare tante congetture, anche se si centra in leggera discesa non importa, quello che conta è avere una buona posizione al frullo, adatterà  le quote via via con l'esperienza su selvaggina.
con il mio giovane ibrido sto usando lo stesso sistema e per ora va benone.
comunque se ci pensiamo Federico II dice di mettere a monte i pellegrini usando solo il logoro....senza distinguere tra adulti e nidiacei...
Anche io all'inizio pensavo che un falco molto legato al logoro poi avesse difficoltà  a volare bene a monte ma col tempo ho completamente cambiato opinione, come non mi dispero assolutamente se un falco dovesse posarsi, tanto se poi diventa un vizio la colpa non è sua!
ultima cosa, è ovvio che dopo una o due mute un falco a caccia è piö costante e piö esperto, ma anche con un giovane si puo cacciare bene e in grande stile, questa forse è l'unica cosa sulla quale mi trovo in disaccordo con jeri.
 

toscano1

Falconiere Esperto
Jery
il sistema che adotti tu è quello adottato da Guglielmo & C. ; sicuramente è valido, non ci piove sopra..vedasi i risultati ottenuti da Guglielmo, te ed altri.
Quello che voglio dire, e che ho già  espresso in altro post moltissimi mesi fa (e qualcuno ci storceva pure il naso !) è che "OGNI" sistema e metodo adottato E' VALIDO se serve a raggiungere il medesimo risultato finale !! esempio (prendilo pure per stupido): se vuoi andare a Roma partendo da Pisa puoi fare l'Aurelia come pure l'autostrada MI-NA passando da Firenze e raggiungi ugualmente la capitale ...(una volta c'era il detto: tutte le strade portano a Roma!) ; per cui, ok, se ti trovi bene e raggiungi lo scopo come fai, chapeau !! ma non puoi dire che tutti gli altri SBAGLIANO se fanno diversamente !! o quantomeno mi sembra che tu voglia far intuire così.

Come ha evidenziato Tanax, non tutti hanno a disposizione "collinette accerchiate da alberi di alto fusto" ! chi vive nella pianura padana allora è handicappato in partenza? non puo ottenere risultati validi?
I sistemi e metodi per far alzare un falcone sono molteplici, tutti degni di nota e validi...consideriamo pure le ascenzionali..mettiamoci pure quelle.
Leggendo poi i vari testi di falconeria moderna piö autorevoli (ricordiamoci che "noi" non abbiamo inventato nulla o non siamo i soli ad avere o far volare falconi) le passate al logoro sono un passaggio addestrativo consigliato, vuoi per la muscolatura, vuoi per il collegamento. Nel medioevo si usava trascinare il logoro montando da cavallo, togliendolo piö volte al falco che cercava di ghermirlo..qualcosa di simile alle "moderne" passate.
Il problema vero è la qualità , la quantità  e la frequenza di questo lavoro. L'abilità  è nel farlo diventare un gioco piacevole per il binomio. I rilasci faranno il resto.

Poi, come hai sottolineato bene sulla questione "posarsi", è normale non premiare per un "errore-vizio" del falcone; è normale nutrirlo molto tempo dopo se ha fatto una pessima performance, come premiarlo con succulenta carne se ha effettuato un ottimo esercizio o una ottima performance! un po come scrive Sforzino da Carcano nel '600 : dopo un pessimo volo richiamarlo e nutrirlo solo con lo "scamazzo" !! (Alessà , non abbiamo inventato nulla noi uomini del XX-XXI secolo! anche nei bui anni della fine del Medioevo-inizio era moderna ne sapevano alla grande)

Detto questo, permetti che ci siano altre scuole di pensiero rispetto alle tue idee e di un gruppo di altri falconieri. Secondo me, i rilasci (a perdere e non) sono ottimi per far volare altano un falcone.

Riguardo a Trinità ..ecco, io preferisco i tuoi pellegrini non così altani che un rapace molto altano come appunto Trinità . Ok, se si considera la spettacolarità  del volo è piö che ottimo, ma ai fini della vera caccia sono convintissimo che tali altezze non sono così efficaci (con esclusione della caccia alle anatre o nelle zone semidesertiche)..pur scendendo giö in picchiata ai famosi 350 Km/h se molto altano occorrerà  sempre un determinato tempo perchè arrivi ad impattare sulla preda e se la preda ha possibilità  di nascondersi lo farà  sicuramente prima della stoccata (non consideriamo il fagiano rilasciato dalla borsa al tempo e nel momento piö idoneo !!)

Per quanto mi riguarda: io non ho avuto moltissimi falconi d'alto volo, dopo varie esperienza mi sono "fossilizzato" sul basso volo, per me piö appagante nella caccia, ma quando ho lavorato tali falconi ho sempre adottato i piccioni a perdere, ovviamente dopo un periodo di lavoro al logoro.

E' pur vero che ognuno di noi "ha sempre fretta" di vedere il pellegrino che sappia già  il fatto suo ancorchè prima che abbia acquisito una normale e matura esperianza sul campo...Beebe consigliava appunto di introdurre il pellegrino alla caccia il secondo anno, e De la Fuente diceva che per il primo anno sarebbe auspicabile introdurlo alla caccia solo a cul levè ed il secondo anno nel volo a monte...ma si sa, come ho scritto sopra, abbiamo tutti fretta!!
 
Trova Falconieri Professionisti
Alimenti e Snacks Naturali per cani
Alto