IMPRINTING SULL' ASTORE

wapity

Moderator
ecco come avevo detto ho aperto un nuovo topic perchè come diceva toscano ci chiedavamo perchè in italia anche i falconieri + blasonati hanno il terrore di imprintare i loro astori, quando nel resto del MONDO li usano al 80 % imprintati?
è vero pierangelo che astori imprintati male possono essere un problema ma attenzione ci sono le cure per ri mettere in carreggiata e togliere i vari difetti!!! :wink:

CIAO Jago
 

melk

Falconiere Esperto
Da quello che ho potuto leggere e sentire, purtroppo una volta fatto il danno i rimedi sono complicati e di scarso risultato.
ma ormai abbiamo le conoscenze per lavorare sui nuovi soggetti.
Imprintare correttamente un astore o altro falcone comporta un sacco di tempo da dedicargli, praticemente ci devi convivere in simbiosi per tutta la giornata per almeno un paio di mesi, e questo non tutti possono permetterselo.
 

wapity

Moderator
complicati si mà  i risultati non mi sembrano poi tanto scarsi, dipende da chi và  in mano dopo; certo richede molto tempo imprintarli bene e anche rimediare errori ma è comunque fattibile!!!

ciao Jago
 

oscar

Aspirante Falconiere
iImprintig

Ciao a Tutti
Dato che c'è il nuovo topoc io chiedo :D, come si fa per imprintare bene un falcone, so che è lungo, ma giusto per avere un idea, i tempi i modi, viverci in simbiosi quanto tempo al giorno, e quali sarebbero i brutti vizi che non deve prendere. Ciao Ciao a tutti Oscar :lol:
 

TYGER

Falconiere Esperto
Ciao, imprintare bene i permalosi accipitrini e' certamente vantaggioso.
Non credo che i falconi imprintati siano migliori per il volo e la caccia.

Saluti Claudio
 

raptorbiol

Falconiere Esperto
Ragazzi aspettate che finisco il lavoro sul nuovo cd di falconeria...sull'imprinting degli accipiter ho dedicato svariate decine di pagine prendendo informazioni di tutto rispetto da libri, articoli e falconieri di fama mondiale (imprint accipiter x es...). intanto fatevi una idea sulle "novità " sull'imprinting e leggetevi l'articolo che ho pubblicato su lafalconeria.it (sezione guide e articoli).
Cmq in sintesi è vero quanto dite, un minimo imprinting sugli accipiter è sicuramente salutare, rispetto ai falconi...ma attenzione che alcuni "vizi" legati all'imprinting non sono reversibili!!! (screaming...)
buona giornata!
Pao
 

stefano

Moderator
Membro dello Staff
un topic interessante, nn discutiamo su che cosa sia meglio, vi chiedo, chi sa', di descrivere x sommi capi l'imprinting sugli astori visto che sono piuttosto combattuto al riguardo. vado a giorni o aspetto un altro po'?
nn sono un amante degli imprintati appunto xchè strillano e a volte risultano piö aggressivi verso l'uomo, nn solo gli accipiter ma anche i falconidi.
un falcone imprintato è diverso x reazioni di accipiter, i miei 2 nn lo erano, il sacro si è imprinatato socialmente, e quindi nn fa casino mai e l'harris lo stesso. quindi il dilemma è imprinting basato sulla crescita o sociale?
buon volo
 

wapity

Moderator
ste per fare l'imprinting vero e proprio dovresti avere il pullo di almeno 10/12 gg anche se in america potendo fare la raccolta dei nidi li catturano anche + piccoli.
il problema dell'urlo è dovuto all'associazione dell uomo al cibo, errore che si puo fare anche con animali non imprintati, l'aggressivita è dovuta in genere non ad un solo errore mà  da alcune concause.

ciao Jago
 

toscano1

Falconiere Esperto
x Oscar: a grandi linee sul mio libro c'è scritta la procedura esatta di come si imprintano gli accipiter, sia essi sparvieri che astori, prova a rileggerti quel capitolo ed avrai molte risposte ai tuoi quesiti (spiegarlo quì in un topic è molto complicato perchè occorrono pagine e pagine)

x Paolo raptorbiol: appena hai tutto finito metti da parte tutto il materiale che una copia è già  prenotata (anche se per natura preferisco il cartaceo....il pc mi fa "brillare e stralunare" gli occhi!!)

x Giacomo: :wink: :wink: :wink:
non svelare tutti i segreti, professore :wink: :wink: :wink:
altrimenti poi come facciamo? non essere impaziente :lol: :lol: :lol:
 

dddnnn

Falconiere Esperto
Bene, finalmente ho trovato un po' di tempo per scrivere 2 righe :wink: .
Dopo diversi tentativi, il 10 giugno sono riuscito a ritirare un giovane astore maschio di 20 giorni di vita,... ho fatto di tutto per prenderlo a 10 - 12 giorni, ma è stato tecnicamente impossibile,... :cry: , purtroppo.
A 20 giorni Asterix, nel suo piccolo, aveva gia il tipico caratterino dell'astore, ma l'infinita pazienza ed il tanto tempo a lui dedicato stanno dando i primi buoni risultati, anche se prima di parlare di risultati credo sia opportuno aspettare un altro po', voglio vedere come si comporterà  fra 25 giorni, dopo una giornata passata a stomaco vuoto. Per ora tutto fila liscio,... non associa il cibo a me e quando ha fame, anche dopo qualche ora passata a stomaco vuoto, cerca il cibo tra i rametti del contenitore in cui lo tengo e non accenna alcun verso di richiamo nei miei confronti. Ho provato a farlo mangiare alle 17.00, saltando la solita colazione e pranzo (quasi 1 quaglia intera fra i 2 pasti) e lui non ha fatto una piega,... neanche un pigolio,... per ora il trucchetto funziona :D . Asterix vive in un capiente contenitore in casa, tra cucina e soggiorno ad un metro da una grande televisione spesso accesa. E' al centro dell'attenzione tra amici e parenti che ogni tanto lo accarezzano,...lui dopo il tipico accenno di scatto dell'astore, che puo durare anche una decina di secondi, si calma sino a mettersi sui tarsi e riposare. Quando lavoro in garage lo porto con me tra rumori di trapano, flessibile e seghetto alternativo,... mi osserva in silenzio,... dopo un po' si addormenta quasi. L'altro giorno sono stato fuori con lui 3 volte per oltre 6 ore. Dopo cena era inverosimilmente sereno, anche se chiaramente stanco, tant'è che ho visto il film coccolandolo e accarezzandolo ovunque, anche sulla testa. Oggi al parco giocava con il mio dito nel becco e mi afferrava delicatamente la mano con gli artigli senza farmi un graffio 8O . Dopo le prime furibonde lotte, dove chi la dura la vince, il cappuccio non rappresenta piö un problema, si dimostra un po' scocciato all'inizio, ma poi non oppone resistenza. Qualsiasi risultato lo sto ottenendo solo con la pazienza e la costanza, senza mai dare nulla in cambio, nemmeno un grammo di carne e spesso lavora anche a panza piena. Oggi, (37 giorni di vita) ha fatto, per la prima volta, una trentina di voletti corti (5 - 10 mt in filagna) tra guanto e panchine o alberi verso i quali lo indirizzavo dimostrandosi preciso nel volo e nell'aterraggio,... ovviamente, essendo a pancia piena, non torna indietro, per ora lo recupero io e poi lo rilancio. Sorprendente la mobilità  a terra,... è molto veloce nella corsa e riesce ad arrampicarsi su oggetti anche verticali come recinti o alberi.
Visto il carattere, riesce a gestirlo anche mia moglie in casa, accarezzandolo spesso in mia assenza e prendendolo sul pugno.
Un doveroso e sentito ringraziamento lo devo all'amico Giovanni (Toscano), che dopo tante telefonate è riuscito a farmi ottenere Asterix, all'amico Gianni G., a Claudio (tiger), Giacomo (wapity) e Pierangelo (melk) sempre disponibili per consigli e dritte, a Stefano che vista le difficoltà  prima del ritiro si è offerto per risolvere il problema all'occorrenza con una valida alternativa. Infine, ma non per ordine d'importanza ringrazio voi tutti per i tanti consigli postati.
Ennesimo elogio al libro di Giovanni,.... dovro plastificare le pagine 102,103,104,105 e 106 perchè ormai logorate,.. :wink: .

Ciao a tutti, Dom.
 

oscar

Aspirante Falconiere
IImprintig

Ciao a Tutti
Si ho letto e anche riletto volevo solo sapere se c'erano altri metodi e anche per vedere se ricordavo :)
Grande Dom che belle notizie che dai, per uno come me che non sa ancora cosa sia un falco mi fa piacere leggere queste cose, e sono contento per te tanti auguri e buon volo :lol:
Ciao Ragazzi Oscar
 

dddnnn

Falconiere Esperto
Ciao Oscar, come dicono wapity e melk bisogna dedicargli moooooolto tempo ad un astore per cercare di fare un lavoro discreto.
Anche oggi gli ho dedicato 5 o 6 ore e anche adesso è in cucina che vede la tele coccolato da mia moglie,... praticamente è un lavoro a tempo pieno,... ma si puo fare :wink: .

Ciao, Dom.
 

stefano

Moderator
Membro dello Staff
ciao dom. e ben tornato, mi conforta sapere che il tuo giovane si sta comportando bene grazie a cure ed attenzioni ricevute.hai animali in casa? la notte dove dorme?
comunque i ringraziamenti a me nn servivano, nn ho fatto poi gran che'.
sull'imprinting svelare segreti fa parte del gioco, eppoi che segreti mica avete detto nulla
di significativo,magari
buon volo
 

toscano1

Falconiere Esperto
Ragazzi, adesso non mi state vedendo ma io....sono gonfio e tronfio di "orgoglio" leggendo i vostri elogi nei miei confronti...soprattutto dell'altissimo Domenico :wink: grazie ragazzi !
Comunque volevo aggiungere alcune cose sempre per quanto riguarda l'imprinting degli accipiter descritto sul mio libro:
anche io non nasco "imparato" (modo di dire toscano, ovvero, che non nasco già  saccente) pero, data la mia caparbietà , anni fa riuscii a reperire dei testi inglesi sui vari metodi di imprinting degli accipiter oltre a riviste specialistiche del settore e seguendo i loro insegnamenti (modificando qualcosa in base al mio tempo ecc ecc) riuscii a ben imprintare i primi sparvieri (ovviamente commettendo alcuni errori le prime volte), questo per dirvi che ho sperimentato sulla mia pelle e praticamente (non solo teoricamente) cio che ho "studiato".
Il metodo descritto nel libro è quello di McDermott (falconiere americano luminare a livello internazionale sull'imprinting degli accipiter da introdurre ed usare per la caccia) e di Jack Mavrogordato (altro super conoscitore di sparvieri in falconeria, oramai defunto). Come ho detto nel testo, possono essere applicate delle varianti, ma il concetto di base rimane sempre lo stesso..i vari passaggi principali sono inderogabili (come lo sono i vari passaggi principali di addesteramento falconi tutti dal 1200 ad oggi).

Stefano, io con Giacomo ho solo fatto una battuta (chi mi conosce, da buon toscano sa che scherzo spesso!), ma in fondo c'era anche un pizzico di verità , infatti come ho già  da tempo parlato con wapity, ho intenzione di scrivere (voglia e tempo permettendo) un nuovo libro solo ed esclusivamente dedicato all'Astore e lo Sparviero;
Giacomo mi sta dando una grossa mano a reperire alcune informazioni, sia di carattere generale di eco-etologia, sia di altri vari metodi di imprinting, o quantomeno di esperienze, teorie, pratiche nuove altrui.

L'idea che ho già  nella testa sarebbe valida, molto specialistica e specializzata..spero solo di trovare quella giusta ispirazione e quei giusti stimoli per portarla avanti; devo raccogliere piö materiale possibile, oltre al mio "modesto sapere", vorrei reperire ed inserire idee e quant'altro dei vari astorieri di fama nazionale e non, per fare paragoni e sviscerare i vari problemi nel miglior modo possibile e completo...
Stefano, se con Giacomo iniziamo fin da ora a fare un riassunto degli argomenti di cio che abbiamo intenzione di parlare e scrivere, addio "segerti" !!! :lol: :lol:

Domenico, ottimo...stai andando alla grande, non demordere
 

stefano

Moderator
Membro dello Staff
eh già  se descrivete qualcosina, che pubblicate poi? è una verità ! quindi bando alle ciance e nel frattempo aspettando il nuovo libro, ci s'addestra l'astore da soli e poi si leggerà  codesto libro, x vedere se s'è sbagliato o no.
buon volo
 

wapity

Moderator
ooooo smettila di fare il malmostoso non mi sembra che siano mai mancati consigli, punti di vista e scambi di idee, io nel mio piccolo sono e saro sempre disponibile :wink:
comunque nessuno mi ha detto la vera ragione per la quale neanche i "grandi falconieri " imprintano i loro animali, anche se mi sovviene un sospetto :roll:

ciao Jago
 

dddnnn

Falconiere Esperto
Ste, in casa ho solo un inseparabile oltre ad Asterix. Il giovanotto vive in casa 24 ore al giorno quindi notte compresa. Ma non basta tenerlo in casa, mi sta succhiando il sangue, richiede molte ore al giorno da dedicargli e se sbagli qualcosa o non gli dedichi il giusto tempo, tocca fare un lavoraccio per recuperare e correggere. Ha ragione melk, bisognerebbe viverci in simbiosi,....
Giacomo, te lo dico io perchè non lo imprinta nessuno,... bisogerebbe prendersi 2 mesi di ferie da dedicargli interamente.
Giovà , grazie per l'incoraggiamento anche se proprio altissimo non sono, a mala pena arrivo ad 1.90 scarsi :lol: . Per adesso va bene ma è un lavoraccio, basta una cazzata per tornare indietro di una settimana e poi tocca ricominciare,.. :( .
.... pero,... quando di sera ce l'hai li che ti guarda con quello sguardo sereno e regale,... quando si lascia accarezzare come un pappagallo pur mantenendo la fierezza dell'astore,... quando giocando ti sfiora le dita con artigli che potrebbero rovinarti la mano,... beh allora ti rendi conto che tutta quella fatica non è andata persa,... :wink:.

Ciao, Dom.
 

dddnnn

Falconiere Esperto
Questa sera sono tornato tardi dall'ufficio, maglietta pantaloncini e via a prendere Asterix,... ma stavolta ha fatto storie piö del solito per una decina di secondi e starnazzava come una papera,... senza apparente motivo, era visibilmente nervoso. Dopo 1 minuto pero, per fortuna, si è calmato concentrandosi su tutto quello che si muoveva nel parco. Gli ho legato la filagna ai geti e gli ho fatto fare 20 voli, alternati a pause di riposo, su panche sempre piö lontane (fino ad una decina di metri, ovviamente si tratta di voli di sola andata visto che lavora a pancia piena, poi lo recupero io). Ho notato un discreto miglioramento nella resistenza e precisione di volo, inoltre non si è limitato al volo livellato, ma in un paio di occasioni è riuscito a guadagnare circa un metro di quota :wink: . In questa fase è notevolmente piö in forma dei suoi amici selvatici che invece se ne stanno ancora nel nido o saltellano sui rami.
Adesso vede la tele coccolato da mia moglie.

Ciao, Dom.
 
Alimenti e Snacks Naturali per cani
Alto