Pellegrino ed Ibridi

EBelfagor

Aspirante Falconiere
Ciao a tutti...ogni tanto mi faccio vivo anche io.
Volevo sapere quali sono secondo voi le differenze caratteriali tra falchi "puri" ed "ibridi",in particolare tra pellegrino e suoi ibridi e quale tra queste due classi è meglio addestrabile nella falconeria.
Mi rendo conto che addestrabili sono "TUTTI E NESSUNO" e che è impossibile stabilire delle regole precise...ma in linea di massima....... :p
 

iuribb

Falconiere Esperto
Ciao ,detto che ogni falco è una storia a se molto dipende dal tipo di specie che incroci.Ad es:
un ibido pelle x sacro potrebbe avere + tendenza a carreggiare o ad allontanarsi nel periodo degli amori rispetto ad un pelle x lanario o un pelle x gir ma come hai detto tu non esistono regole precise.Io in caso di ibridi sarei + propenso per un pelle x gir :wink:
Un saluto Iuri
 

stefano

Moderator
Membro dello Staff
ibridi?

accidenti quale dilemma attanaglia le nostre menti, effettivamente con gli ibridi si sbaglia difficilmente, quelli che ho visto io sono tutti bravi ed affidabili nella maggior parte dei casi, certo la testa matta c'è sempre xo si gestisce bene, pell x gyr è sicuramente un buon accozzamento, ed anche il lanario da' bei e buoni risultati sopratutto con le F, lo devi vedere in movimento quando sceglierai il tuo falco l'aspetto vivace degli occhi le fibrisse sotto il becco, l'aspetto generale lucente e fiero, boh x il resto un allevatore onesto. buon volo
 

EBelfagor

Aspirante Falconiere
Mi hanno detto in molti che il lanario è forse il piö adatto ai principianti assieme all'harris....io pero sono molto attratto dal pellegrino...è da qui che mi sono chiesto quanta fosse in generale la differenza coi suoi ibridi.

Cmq,se non ho capito male,un ibrido è un punto di domanda...puo essere che prenda tutti i pregi ...puo essere che prenda tutti i difetti...puo essere che prenda alcuni pregi e alcuni difetti dalle qualità  specie-specifiche dei genitori.

Non so se mi sto facendo delle inutili paranoie ma chiedere non costa nulla...e poi è meglio farsi prima qualche domanda in piö, piuttosto che mangiarsi le mani per non essere soddisfatti di aver preso il primo falco che capita!!!

A questo punto quali sono,secondo voi,le differenze in generale tra il pellegrino ed il lanario da un punto di vista caratteriale???
 

stefano

Moderator
Membro dello Staff
fai una bella domanda che richiede del tempo come risposta. il lanario è molto bello in qualsiasi sottospecie, ed è anche molto intelligente e questo nn gioca certamente a favore di un falconiere inesperto, xchè è in grado di capirne le debolezze e sfruttarle a suo uso e consumo, gran volatore e cacciatore, se saputo indirizzare bene, altrimenti nn farà  niente se nn cio' che lo aggrada di piö.il pellegrino essendo piö istintivo e meno riflessivo reagisce a tutto, ed è facilissimo perderlo proprio durante i primi voli in libertà , con i passaggi al logoro e così via, abbisogna di una quantità  industriale di prede "facili" x centrarsi sul falconiere e soncentrarsi sulla predazione.x il momento queste sono mie impressioni notate da estraneo, ovvero vedendo chi li ha, io volo un sacro che è differente da tutti e 2 e xcio le mie sono impressioni e cose acquisite ascoltando qui e la.
buon volo
 

EBelfagor

Aspirante Falconiere
Ma allora se te fossi un principiante quale dei due prenderesti: quello furbo ma piö tranquillo o quello impulsivo??? :roll:

Così a pelle io preferirei quello impulsivo. Da quello che ho capito il pellegrino dovrebbe essere anche piö famelico e quindi è piö facile condizionare un animale che ha come primo interesse il cibo piuttosto che un altro che "pensa troppo".
Questo vale per tutti gli animali e non solo x la falconeria.
 

iuribb

Falconiere Esperto
Ciao leggi qua:

FALCO PELLEGRINO
Non c’è falco che lo possa eguagliare nella picchiata, nella penetrazione di discesa che è da mozzafiato, nessuno gli sta alla pari: è il cacciatore aereo per eccellenza.
A parità  di volume, rispetto ad altri falchi, è il piö pesante, il piö compatto e denso.
Ha piume robuste dall’aspetto metallico, la sua morfologia, al primo colpo d’occhio, ci suggerisce forza e potenza; i suoi colori sono poco appariscenti e sfumano compenetrandosi tra loro.
E’ un abilissimo cacciatore aereo, non sbaglia un colpo! Nella caccia a terra pero è goffo e ridicolo, con andatura lenta, dondolante e saltellante, non essendo adatto a quel tipo di caccia.
Addestramento: il suo addestramento è tra i piö facili: poiché ha sempre bisogno di cibo, è solerte nel saltare al pugno per ricevere il compenso e meglio ancora nel venire al logoro.
E’ un falco poco imprevedibile, il piö sincero e lineare, quello che riserva meno sorprese.
Alimentazione: necessita di grande quantità  di cibo per il gran consumo di energia che impiega nel volo; ha metabolismo molto accelerato e consuma subito anche se non vola.
Carattere: non si classifica tra i falchi piö intelligenti, è piuttosto magnifico atleta, uno specialista nella caccia.
E’ di indole buona, non ha molta paura e si adatta alle circostanze.
Non è molto espressivo e comunicativo, ha una psiche impenetrabile e sta sulle sue con grande dignità .
La sua aggressività  è superiore a quella di altri falchi, forse per il suo notevole e veloce consumo di cibo.Uccide la preda con naturalezza e con una tecnica quasi indolore ed immediata.
La velocità  di crociera si aggira dagli 80 ai 100 km orari.
Distinzione tra maschio e femmina: i maschi sono piö altani delle femmine, piö cacciatori e imprevedibili.
La femmina ha un comportamento piö equilibrato e piö stabile, ed è il “falconeâ€� vero e proprio.
Peso di volo femmina gr. 900 circa; peso di volo maschio gr. 550 circa.

FALCO LANARIO (biarmicus feldeggii)
A parità  di massa, è meno denso del pellegrino del quale è anche meno veloce, meno irruente e meno aggressivo, ma è piö furbo e intelligente. E’ sempre secondo al pellegrino, anche se,ben addestrato, si dimostra un vero falco capace di non sbagliare una preda che di nuovo aggancia in volo. Addestramento: si addestra facilmente, purchè il falconiere abbia ben compreso la sua indole. Viene al pugno con facilità  anche da notevoli distanze, sopporta con indifferenza il digiuno, veleggia con facilità  ed è molto manovriero. Prenda anche a terra perché si ferma in un attimo.
E’ bravo in rimessa, anche quando è in volo a 50/70 metri alto sopra il falconiere e viene chiamato col fischio: si precipita in picchiata e si posa con eleganza sul pugno. Carattere: è di indole calma e composta, non dibatte e non ha scatti isterici.Non carreggia come il sacro e la preda viene subito uccisa. Ha una salute di ferro. Distinzione tra maschio e femmina: peso di caccia indicativo del maschio è di 600 gr., quello della femmina è di 700 gr.

Un saluto Iuri
 

stefano

Moderator
Membro dello Staff
iuri, sul pell fai una descrizione accademica e sul lanario du righe. ho visto falconieri di "rango" utilizzare solo ed esclusivamente lanari x tutto. il pell è vero che salta al pugno quasi da subito, è anche vero che t fa ciao alla prima occasione. addestrare un pell alla caccia è cosa complessa, come il fargli fare l'alto volo, qualche falco molto dotato lo fa da subito, altrimenti ci vuole calma e sangue freddo. x esempio x il sacro l'alto volo è nella sua indole, e gli spazi che occupa volando aumentano ma mano che acquisisce sicurezza nel volo, e quando ritorna al logoro lo fa con velocità  e potenza certaemnte nn come il pell. anche se come inseguitore il sacro viaggia bene in orizzontale. adesso mi sto facendo un po' di esperienza diretta col sacro ma ogni sett vedo i progressi o meno del pell di un mio caro amico col quale vado a volare, ed i suoi commenti visto la sua discreta esperienza.
e visto che x il momento è una giornata stupenda t auguro buon volo
buon volo
 

EBelfagor

Aspirante Falconiere
Cmq c'è una grossa probabilità  che per me il 2006 sarà  l'anno in cui forse avro il mio primo falco...sia xkè mi sono rotto di vedere volare gli altri e sia xkè ho la fortuna di avere + di una persona disposta a seguirmi.

Io vivo in campagna in Toscana (dove potrei realizzare tutto il necessario) ma studio nelle Marche e la mia seconda casa è nel centro del paesino in cui si trova l'università ....questo significa che lo spazio x volare nn è lontano(al max 2km)...il problema è che nn ho il posto dove costruire una voliera...l'unica cosa positiva è che ho un balcone di 5m x 4m in cui potrei organizzare il necessario x "GIARDINARE" (permettetemi di dire così anche se è forzato) il falco.

Le mie perplessità  nascono dal fatto che non so se è possibile tenerne uno in queste condizioni...sono sufficienti un angolo della casa e lo spazio in terrazza x permettergli di vivere senza sofferenze???

In diversi mi hanno detto che non ci sono grossi problemi ma avevo piacere anche a chiedere il vostro parere visto che è da discreto tempo che bazzico su questo sito(anche se + come lettore che come scrittore)....

P.S. questo non c'entra niente col lanario, col pellegrino e con gli ibridi ma se mai dovro sceglierne uno, dovrà  essere tutto pronto e allora devo darmi una mossa da ora!!!
 

mrhawk

Fondatore
Membro dello Staff
Mica male come terrazzo! Andrà  bene durante il periodo di volo ma non per la muta.
Basta che sul terrazzo tu metta una casetta con pertica annessa, sul fondo erba sintetica, il bagnetto e il gioco è fatto. Se vuoi appena ho un attimo ti butto giö un disegno di come ho attrezzato il mio terrazzo. E' stata una scelta voluta. Almeno vedeva un po' di persone, cani, gatti, macchine ma a debita distanza.
Non penso che tu possa avere roblemi. Unica raccomandazione: controllo periodico si geti, lunga girella e moschettone....se no...so' cavoli.... :?
Ciao!
 

stefano

Moderator
Membro dello Staff
spazi e tempi x realizzare e perseguire cio che piö si ama si trovano eccome, io ho fatto marstria di tutto cio, nel terrazzino di casa ho sistemato l'harris, su due posatoi, ci sta proprio bene, ha fatto 3 mute complete oramai, il sacro è in una falconiera in soffitta, semi oscurità , e a volte se il tempo è tiranno e nn proprio adatto lo metto a "giardinare" nella camera degli "ospiti" con un bel telo sotto x nn fare disastri e bagnetto e blocco, xcio se tu hai una terrazza così grande io dico che ci puoi fare qualunque cosa. il lanario è sicuramente il prossimo falco che prendero, un feldengi femmina. buon volo
 

EBelfagor

Aspirante Falconiere
X la muta ho letto che la piö consigliata è quella "al blocco" xchè non si perde il contatto falco-falconiere, xchè si ha un maggiore controllo delle condizioni igieniche e xkè si possono effettuare le operazione di "manicure" e tutto il resto senza problemi....quindi xkè nel mio terrazzo non andrebbe bene?? Cmq il problema non esiste xkè un mio amico ha una voliera in piö!!! :D

Qualsiasi disegno o indicazioni che potete darmi x costruire il necessario x il fuori e una pertica x il dentro sono GRADITISSSSSIME xkè non so da che parte farmi....il tutto dovrà  essere realizzato in maniera strettamente artigianale da ME!!!! :lol:

X quanto riguarda la prima bestiola......sarei orientato verso il pellegrino....solo xkè TUTTI mi hanno VIVAMENTE SCONSIGLIATO l'ASTORE!!! :evil: ...ha un FASCINO IMMENSO!!! :evil: :evil:
 

EBelfagor

Aspirante Falconiere
P.S. mi sono dimenticati di dire che il terrazzo è protetto dai venti freddi della zona da 2 muri,uno su un lato maggiore e uno su un lato minore....il che credo che non guasta!!! 8)
 

stefano

Moderator
Membro dello Staff
la muta al blocco va piö che bene, certo il rapporto uomo falco c deve sempre essere a mio avviso, nn so' come faro con il sacro spero di nn avere grossi problemi. il fatto che t sia stato sconsigliato di prendere un astore nn vuol dire che tu debba rinunciarci, ma semplicemente che x un principiante è di difficile gestione, e che il suo carattere a volte difficle sia un impedimento, basta trovare il giusto peso e le giuste condizioni e tutto si puo volare. potresti fare così prendere un maschio che è piö gestibile e manovriero. il basso volo è una cosa un'altra è l'alto. x capirlo bisognerebbe avere 2 esemplari appunto un basso e un falcone. nn esiste secondo me la falconeria moderna e quella antica, si tratta magari di strumenti e materiali, ma il rapporto uomo falco è sempre lo stesso con le stesse difficoltà , xcio decidi secondo coscienza se reputi di potercela fare, fallo e basta altrimenti aspetta.
buon volo
 

EBelfagor

Aspirante Falconiere
La mia TESTARDAGGINE mi direbbe di tentare da subito con l'ASTORE :twisted: ma credo che sia meglio dare retta x una volta a chi ha piö esperienza di me :roll: ...x evitare di fare cavolate!!! :oops:

Adesso le mie preoccupazioni sono solo quelle di preparare gli alloggi...tra un paio di settimane avro qualche giorno libero x dedicarmi anima e corpo!!!! :D

I miei problemi sono anche quelle cose che per voi sono cavolate.......quanto deve essere lunga una pertica da interno, come sistemare il terrazzo, quanto il falco deve essere "libero" di muoversi.....come ho detto, cavolate x voi e domande x me!!! :roll:

Di sicuro i miei amici mi diranno tutto quello che mi servirà ...ma se intanto riuscite a darmi qualche dritta...inizio ad organizzare le idee!!!

Grazie mille,anche per tutto quello che mi avete già  detto!!
 

iuribb

Falconiere Esperto
Ciao, certo che il pellegrimo con l'astore non centra propio una mazza.... :roll: e se non hai modo di essere seguito non credere che con il pelle siano tutte rose e fiori... :roll:
Prima di prendere un falco comunque,uno dovrebbe valutare diverse cose... e non solo la difficolta di addestramento o il tipo di carattere dell'animale.Dovresti tenere in considerazione il tipo di territorio dove andrai a volare(x il pelle ti serviranno ampi spazi aperti) il tipo di prede che vorresti cacciare ,il tempo a disposizione da dedicare e infine prima dell'acquisto,specie con l'alto volo (visto che in pochi minuti possono fare diversi km) una bella readio e trasmettitore non guasterebbe.Ma ti piace + l'alto o il basso volo ?? COMUNQUE CON UN PO DI IMPEGNO E BUONA VOLONTA SI PUO FARE TUTTO.. :wink:
Un saluto Iuri
p.s dai un occhaita all'album x vedere alcune foto di blocchi e pertiche
 

EBelfagor

Aspirante Falconiere
Secondo me non si possono paragonare....sono 2 stili completamente diversi e FANTASTICI ENTRAMBI!!!!

Forse è proprio x questo che mi piacciono Astore e Pellegrino....sono un po i simboli del basso e dell'alto volo....ovviamente senza togliere nulla ai tuoi adorati Harris!!! :p

l'ideale sarebbe averli tutti e due...ma nella situazione in cui mi trovo è meglio non esagerare....

X andare a volare ho l'imbarazzo della scelta...o alte montagne con prati,roccie e boschi...o distese di campi che sono una via di mezzo tra pianura e bassa collina.

Le prede....qui dovrebbero esserci fagiani, quaglie, lepri, cinghiali, mammhut, balene e tirannosauri 8O .....viste le dimensioni forse è meglio prendere un gheppio... :lol: ...come sono spiritoso!!!!!

La radio l'ho OVVIAMENTE messa in conto.

X il tempo che avrei da dedicargli...fai una media di 3-4 ore al giorno...dico in media xkè ci sono giorni in cui ho libera solo mezz'ora e giorni in cui sono del tutto libero...

Ho visto l'album...la pertica x interno credi che vada bene circa una sessantina di cm??

Non ho capito poi quanto spazio dei 4mx5m di balcone ha bisogno....per intenderci "quanta corda"....

Bye,E.
 

stefano

Moderator
Membro dello Staff
la pertica da interno nn ha importanza veramente quanto sia lunga, ma quanto che sia stabile, che nn si ribalti se il nostro amico sbatte tirandosela dietro, e finendoci sotto.si puo far davvero male. quando puo spostarsi da un paio di posatoi al max intorno a lui\lei puo bastare , sopratutto nessuno ostacolo nel mezzo. se nn puoi lasciarlo libero in una voliera lo leghi con la lunga ad un arco x i basso volo, ad un blocco o pertica x un falcone. x realizzare tutti questi aggeggi basta un fabbro, cordame, legno, e erba finta, chiodi, colla e pazienza. si sbaglia, si ricomincia.anche su questo sito mi pare ci siano disegni di aggeggi utili. buon lavoro
buon volo
 

EBelfagor

Aspirante Falconiere
....un ultima curiosità ....un trasportino tipo quello che c'è nell'album,di che dimensioni deve essere +o-???

Ieri mi sono liberato dai miei "impegni" di "studio" e se va tutto bene mi aspetta un febbraio da falegname...non vedo l'ora!!!! :D

Cmq grazie mille x gli aiuti!!!!!!!!! :p
 

stefano

Moderator
Membro dello Staff
deve essere: ben proporzionato al falco da trasportare,e quindi sapere le dimensioni di massima appena l'hai sott'occhio, spazio sotto xchè la coda nn tocchi,ne' si sporchi, spazio sopra xchè nn sbatta la testa e ai fianchi xchè possa muoversi x seguire il movimento della macchina.all'interno una pertichina con moschettone\anello fisso dove legarci la lunga o direttamenta la girella. adeguatamente forata, x ricambio d'aria.
penso che anch'io uno di questi giorni mi dilettero a costruirne un paio.
buon volo
 
Trova Falconieri Professionisti
Alimenti e Snacks Naturali per cani
Alto