cibo naturale per cani altudogCibo per cane corso
Risultati da 1 a 12 di 12

Discussione: Piccole informazioni sulla riproduzione

  1. #1
    Aspiranti Falconieri
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    23
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Piccole informazioni sulla riproduzione

    di Giovanni Camerini
    Eccomi a scrivere per cercare di illuminarmi sulle basi della riproduzione,ambito molto complesso ma di fortissimo interesse personale....

    La domanda è: Se volessi seguire dalla schiusa il pullo per imprintarlo in toto da me,e quindi volessi acquistare uno o più uova fertili da incubare, come funziona il discorso a livello legale?!

    Vuoto enorme nella mia testa.....Le uova come si dichiarano di provenienza legale?E' l'allevatore che dichiara, o l'acquirente??

    Grazie a chi mi può aiutare....

    P.S.:la specie in questione è pellegrino...

  2. #2
    Moderator
    L'avatar di wapity
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    dintorni di milano....per adesso
    Età
    55
    Messaggi
    4,984
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Non è come si fa anche con galli e anatre che si possono spedire le uova, metterle in incubatrice e farle schiudere, per cedere un rapace si deve avere un documento che sia cites o altro.
    Quindi se vuoi seguire un uovo fino alla nascita e consequenziale imprinting la cosa piu "semplice" è fartelo deporre da una tua coppia.
    Purtroppo non ci sono alternative.... che io sappia
    Born to hunt...forced to work

    Tutti possono avere un astore.........................ma pochi sanno meritarselo !!!

  3. #3
    Aspiranti Falconieri
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    23
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Appunto...il discorso è che comunque lo seguirei io a casa dell'allevatore,ma per praticità sarei molto più comodo metterli in incubatrice a casa piuttosto che fare 80 km al giorno, e il cites non mi arriverebbe il giorno stesso della nascita ovviamente....non ci sono scappatoie del tipo dichiarazioni del produttore, certificazioni di provenienza o qualsiasi altro sistema per l'acquisto dell'uovo anzichè del rapace?

  4. #4
    Falconiere Esperto
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    12
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Il punto è che bisogna subito dichiarare la nascita dei pulli alla forestale che prontamente verrà a prelevare campioni di dna dei genitori e dei pulli (in genere piume) per fare l'esame di paternità e stabilire la legalità dei pulli e (dopo mesi!!!!) ricevere il relativo cites del falco. E' una lungaggine burocratica immensa e se poi per sfiga venissero a mancare i genitori del tuo uovo? L'unica cosa che ti resterebbe da fare sarebbe poi comprare un rimorchio di vasellina che è sicuramente più caro di una coppia di Pellegrini...quindi segui il consiglio di wapity!!

  5. #5
    Falconiere Esperto
    L'avatar di menzacapo
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    3,438
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Questo è veramente un problema sopratutto per quei rapaci che devono essere imprintati per forza... McDermott x es. consiglia di prendere un maschio di sparviere entro 4 giorni di vita!
    Dai diamanti non nasce niente dal letame nascono i fiori...

  6. #6
    Moderator
    L'avatar di wapity
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    dintorni di milano....per adesso
    Età
    55
    Messaggi
    4,984
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Citazione Originariamente Scritto da gcm Visualizza Messaggio
    Il punto è che bisogna subito dichiarare la nascita dei pulli alla forestale che prontamente verrà a prelevare campioni di dna dei genitori e dei pulli (in genere piume) per fare l'esame di paternità e stabilire la legalità dei pulli e (dopo mesi!!!!) ricevere il relativo cites del falco. E' una lungaggine burocratica immensa e se poi per sfiga venissero a mancare i genitori del tuo uovo? L'unica cosa che ti resterebbe da fare sarebbe poi comprare un rimorchio di vasellina che è sicuramente più caro di una coppia di Pellegrini...quindi segui il consiglio di wapity!!
    magari fosse prontamente !!! la commisione ci ha messo quasi un anno per decidere se fare il DNA al mio pullo.
    Adesso pase che le cose siano leggermente cambiate mah! speriamo.
    Comunque sia vada come vada non si puo fare come dici te !
    Born to hunt...forced to work

    Tutti possono avere un astore.........................ma pochi sanno meritarselo !!!

  7. #7
    Aspiranti Falconieri
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    23
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Ok,poniamo allora di acquistare una pellegrina a 30 gg di vita imprintata correttamente dall'allevatore.
    Poi quel falcone lo metto in riproduzione ia con gametizzazione cooperativa.
    La mia domanda è: quale differenza di risultati ci può essere tra un allevatore che imprinta egli stesso la sua pelle dal giorno 0 piuttosto che dal falconiere che l'acquista al 30.o giorno di vita?
    E per un terzuolo?

  8. #8
    Falconiere Esperto
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    5
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    ciao, penso sia doveroso chiarire che un falcone si imprinta solo dal 10°/ 11° giorno di vita, cioè da quando la vista è sufficientemente sviluppata. per le specie piccole questo periodo può essere più corto, ma bisogna considerare anche l'imprinting "sonoro" se così lo possiamo definire, che certo è molto precoce, anzi, da quello che vedo è immediato. se l'allevatore da cui si acquista l'imprintato ha fatto tutto a dovere, l'esemplare dovrebbe essere predisposto all'inseminazione artificiale cooperativa, tuttavia non è proprio una passeggiata. se l'intenzione è quella di riprodurre il falco in futuro va fatto sapere all'allevatore che altrimenti potrebbe imprintare il pullo, ma non in maniera tale da diventare idoneo alla IA. per rispondere alla tua domanda in modo diretto, l'allevatore saprà allevare meglio il pullo ed è meglio che lo faccia lui piuttosto che l'acquirente. ma ripeto, ciò non da nessuna garanzia che poi il falco donerà seme o deporrà uova.

  9. #9
    Falconiere Esperto L'avatar di valdirana
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Ficarolo, Italy
    Età
    66
    Messaggi
    79
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Se può servire vorrei dare il mio contributo e esperienza vissuta su dei pulli nati da una mia coppia.Premetto che non volevo imprintare ed ho cercato in tutti i modi di non farlo ,ed invece ecco il risultato una fem ed un mas imprintati,ora serviranno ,lo spero ,per allevare futuri pellegrini utilizzandola come balia,comunque è tutto in salita niente si da per scontato.volevo postare il video ma non ci sono riuscito lo trovate su fb
    Agriturismo Val di Rana
    via T.Spalletti n.1491
    Trecenta (Ro)
    www.valdirana.it

  10. #10
    Administrator
    L'avatar di MRHAWK
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    Torino
    Età
    46
    Messaggi
    1,371
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Solo per curiosità, ma come ha fatto a scapparti la situazione di mano e di conseguenza ad imprintare i pulli se non volevi? Che carattere hanno i pulli da te imprintati? grazie

    Tutti possono avere un Falco ma pochi diventar Falconieri. (A.U Filastori)

  11. #11
    Falconiere Esperto L'avatar di valdirana
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Ficarolo, Italy
    Età
    66
    Messaggi
    79
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Buona sera a tutti gli iscritti e a te Federico.Ritengo che allevare pulli non sia un gioco da ragazzi,quanta tensione per allevare con una certa sicurezza che tutto possa andare bene,nel mio caso ritengo che avendo allevato in due fasi prima un pullo ,poi nella seconda covata un altro , non si è potuto creare quel rapporto di imprinting che si crea tra simili cioè tra fratelli.Naturalmente ho tentato di mettere un pullo sotto i genitori però è andata male.Addestrati e messi in volo e sulla selvaggina risultano degli animali che coprono molto dopo la cattura e ritengo che come aggressività non sono di meno che ai normali falconi non imprintati.Questo è quanto molto succintamente.La cosa vera è quanta soddisfazione e tutta la fatica è stata ampiamente ripagata,infatti in quanti mi hanno chiesto di cedere i miei due falconi,ma essendo i primi due figli ho pensato bene di tenerli.Sulla femmina ho fatto un piccolo video che volevo postare ma non sono riuscito,lo si può vedere su fb di Carlo Malavasi o sul mio dario .ciao
    Agriturismo Val di Rana
    via T.Spalletti n.1491
    Trecenta (Ro)
    www.valdirana.it

  12. #12
    Administrator
    L'avatar di MRHAWK
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    Torino
    Età
    46
    Messaggi
    1,371
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    di Giovanni Camerini
    La soddisfazione di aver riprodotto a casa credo davvero che sia impagabile! Vedrai che il prossimo anno si dimostreranno pure degli ottimi imprintati da riproduzione! Tendenzialmente è più semplice avere femmine che accettano la fecondazione artificiale mentre è più difficile avere un maschio che dona spontaneamente seme. Buona fortuna per tutto!
    Quest'anno com'è la situazione? Le coppie mature hanno iniziato a schioccare?

    Tutti possono avere un Falco ma pochi diventar Falconieri. (A.U Filastori)

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •