cibo naturale per cani altudogCibo per cane corso
Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Incubatrici per rapaci, accessori indispensabili, loro impostazioni

  1. #1
    Administrator
    L'avatar di MRHAWK
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    Torino
    Età
    47
    Messaggi
    1,371
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Incubatrici per rapaci, accessori indispensabili, loro impostazioni

    di Giovanni Camerini
    Quali sono le caratteristiche essenziali che una buona incubatrice per rapaci deve avere?
    Che accessori sono indispensabili?
    Che impostazioni di temperatura e umidità consigliate?
    Potete consigliare alcune marche?
    Può essere una discussione utile a molti, soprattutto in questo periodo.. Grazie.

    Tutti possono avere un Falco ma pochi diventar Falconieri. (A.U Filastori)

  2. #2
    Falconiere Esperto
    L'avatar di reartu
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Veneto
    Età
    38
    Messaggi
    1,547
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    qualita prezzo la migliore è la R-com completa.mente regolabile e soprattutto studiata appositamente.
    temperature ed umidita variano da specie a specie ma ho notato che l'umidita ,per esempio negli harris, varia anche dal luogo in cui si vive. poi secondo me è essenziale che sia precisa al decimo di grado e che abbia la regolazione automatica dell'umidita con la possibilita di regolarla precisamente a piacimento.accessori indispensabili oltre l'incubatrice sono una bilancia di precisione e assolutamente una buona e precisa al decimo di grado camera calda(brooder).
    L'HARRIS NON STRILLA, METTE SEMPLICEMENTE IN ATTO UNA PROTESTA PER FAR ABOLIRE IL TERMINE FALCONERIA ALTERNATIVA
    LA FALCONERIA NON HA ALTERNATIVE(by Menza)
    L'UNICA COSA CHE PUOI ALTERNARE IN FALCONERIA SONO I GIORNI DI CACCIA E QUELLI DI RIPOSO(by Pandion

  3. #3
    Falconiere Esperto

    L'avatar di toscano1
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    Pisa provincia
    Messaggi
    3,374
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Brinsea octagon 20 exe
    https://www.tuscanyhoods.it- Attrezzature per la Falconeria

  4. #4
    Administrator
    L'avatar di Meth
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    331
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Citazione Originariamente Scritto da reartu Visualizza Messaggio
    qualita prezzo la migliore è la R-com completa.mente regolabile e soprattutto studiata appositamente.
    temperature ed umidita variano da specie a specie ma ho notato che l'umidita ,per esempio negli harris, varia anche dal luogo in cui si vive. poi secondo me è essenziale che sia precisa al decimo di grado e che abbia la regolazione automatica dell'umidita con la possibilita di regolarla precisamente a piacimento.accessori indispensabili oltre l'incubatrice sono una bilancia di precisione e assolutamente una buona e precisa al decimo di grado camera calda(brooder).
    Mi dilungo un secondo su alcuni punti...

    mantenere una precisione al decimo di grado è difficilissimo, almeno che non si abbia una stabilità di temperatura ambiente ancora più scrupolosa che nell'incubatrice.
    Ho lavorato sulla programmazione di alcuni sensori ad altissima precisione dal costo notevole, usati in ambienti ad atmosfera controllata dove il decimo di grado è veramente importante, e posso garantire che mantenere quella temperatura senza spendere veramente tanti soldini non è semplice.

    Poi, forse sbagliando, sono dell'idea che il decimo di grado sia ininfluente riguardo ad un rapporto di schiusa negativo, infatti come natura vuole molto spesso le uova vengono lasciate da sole perchè i genitori si spostano dai nidi (vedi birdcam di aria e vento ad esempio o altre birdcam americane) con sbalzi di temperature veramente importanti.

    Lo scarto +1-1 °C a mio parere è più che sufficiente, anche perchè quelle attualmente in commercio hanno un'elettronica così banale e di bassa qualità (comprese le incubatrici al top che tutti conosciamo), coibentazione a stampo plastico di serie (non tutte chiaramente ma si parla di incubatrici da 1500-1800 euro in su), che gli scarti potrebbero andare oltre i loro valori dichiarati.

    I miei rimangono pareri puramente personali e basati su studio dei sensori ed alcuni tipi di ambienti coibentati, ma NON HO NESSUNA ESPERIENZA NELLA SCHIUSA DI UOVA DI RAPACI.

    Ho diversi amici che riproducono più di una specie e anche loro sembrano confermare alcuni dati.

    Pensate se al costo di 300-350 euro uscisse un incubatrice capace di covare una quantità di uova tale da soddisfare qualsiasi esigenza casalinga (circa 100 uova di gallina come unità di misura), interamente programmabile per diverse specie con valori a programmazione temporale o ciclica, ed in grado di mantenere umidità e temperature costanti con uno scarto minimo +1-1 e sopratutto in grado di incubare qualsiasi specie, dalla gallina, passando per i rapaci, alle più difficili uova di pappagalli Ara ararauna, con un camera calda inclusa, bilancia e..... il tutto gestito da........... e... stop per il momento .
    ATTENZIONE:
    USARE LA FUNZIONE CERCA DEL FORUM NON PROVOCA STERILITA', IMPOTENZA, DISFUNZIONE ERETTILE O ALTRE CONTROINDICAZIONI.

    NON USARLA INVECE POTREBBE COMPORTARE DIVERSE PROBLEMATICHE RELATIVE A BESTEMMIE, MACUMBE E MALEDIZIONI VARIE CHE VERRANNO LANCIATE DALLO STAFF A CHI NON LA USA...!!!!!

  5. #5
    Falconiere Esperto
    L'avatar di davidepioltelli
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    2,579
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Anche io sono sicuro che il decimo di grammo non serve praticamente a nulla!!! In natura la temperatura varia sempre ed in piccole percentuali influirà sulla cova ( giorno più, giorno meno ), premettendo che è sempre compito della chioccia mantenere la giusta temperatura indipendentemente dalle condizioni esterne. Penso che un altro parametro IMPORTANTISSIMO, ma non considerato da molti, sia il ricambio d'aria all'interno dell'incubatrice. Ossigenare per bene le uova è indispensabile. Purtroppo ci sono in commercio incubatrici con ventole troppo piccole, e in questo caso andrebbero aperte durante la giornata per ricambiare aria e ossigenare il tutto.
    La natura è l'unica strada da seguire per ottenere sempre il meglio.
    "Mai dispiacere della perdita di uno sparviero durante un bel volo, è piuttosto una prova d'onore"

    J. Mavrogordato

  6. #6
    Falconiere Esperto
    L'avatar di reartu
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Veneto
    Età
    38
    Messaggi
    1,547
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Meth la R-com tiene la temperatura al decimo e non costa molto, ed è esatto che in natura le temperature oscillano mostruosamente ma noi non siamo la natura...ed infatti molti consigliano di lasciare le uova sotto alle coppie per almeno 10gg proprio per aumentare la percentuale di schiusa, io con gli harris ho notato che temperatura ed umidità precise influiscono moltissimo, anche perchè vanno modificate praticamente ogni 3 gg per ottenere una curva di calo precisa ed il grado fa la differenza...anche sulle camere calde, la mia prima aveva sbalzi di 1° in più ed in meno e notavo, soprattutto i primi giorni, che i piccoli ne soffrivano, l'anno scorso con quella precisa al decimo, e credi che se imposto 37° lei va da 36,9 a 37,1, la differenza l'ho vista.Poi questa è la mia esperienza personale e vedo che è condivisa anche da alcuni allevatori di pellegrini che conosco ed anche da un grosso allevatore estero.
    L'HARRIS NON STRILLA, METTE SEMPLICEMENTE IN ATTO UNA PROTESTA PER FAR ABOLIRE IL TERMINE FALCONERIA ALTERNATIVA
    LA FALCONERIA NON HA ALTERNATIVE(by Menza)
    L'UNICA COSA CHE PUOI ALTERNARE IN FALCONERIA SONO I GIORNI DI CACCIA E QUELLI DI RIPOSO(by Pandion

  7. #7
    Administrator
    L'avatar di Meth
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    331
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    mbah io ho sentito persone che lamentano la r-com per diversi motivi, il tipo di rotazione delle uova che sviluppa troppe vibrazioni, scarsa coibentazione, ventilazione laterale e chi più ne ha più ne metta, come ho sentito persone lamentarsi della octagon. Ma il fatto che ti venga indicato uno scarto di un decimo credo sia dovuta ad una buona temperatura costante in ambiente, altrimenti, ahimè credo che siano misurazioni al limite del verificabile.
    Anche solo il ritardo di lettura tra int di una sonda ed il processore influisce sulla precisione, poi ognuno farà la proprie considerazioni.
    Ma un decimo di grado credo sia esagerato e ripeto, senza nulla togliere a quello dici tu silvio, che a mio parere, sentendo persone che riproducono in maniera professionale da oltre 10 anni, 1 grado che oscilla +- in una curva temporale ristretta, è ininfluente sulla percentuale di schiusa. Forse sulle camere calde è diverso, non saprei, ma ho visto da vicino diverse camere calde, e tranne quelle di una ditta tedesca, il resto sono dei costosissimi plasticoni...!!! (sempre considerazione personale)
    ATTENZIONE:
    USARE LA FUNZIONE CERCA DEL FORUM NON PROVOCA STERILITA', IMPOTENZA, DISFUNZIONE ERETTILE O ALTRE CONTROINDICAZIONI.

    NON USARLA INVECE POTREBBE COMPORTARE DIVERSE PROBLEMATICHE RELATIVE A BESTEMMIE, MACUMBE E MALEDIZIONI VARIE CHE VERRANNO LANCIATE DALLO STAFF A CHI NON LA USA...!!!!!

  8. #8
    Falconiere Esperto
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    5
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    anni fa un amico ha schiuso tre allocchi e due barbagianni (tasso di schiusa 100%) con la covatutto statica quella con la lampadina che costerà si e no 30 euro

  9. #9
    Administrator
    L'avatar di MRHAWK
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    Torino
    Età
    47
    Messaggi
    1,371
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Il fattore "c" è sempre determinante... Il tuo amico è stato fortunato

    Tutti possono avere un Falco ma pochi diventar Falconieri. (A.U Filastori)

  10. #10
    Falconiere Esperto
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    5
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    di Giovanni Camerini
    Esatto, fu molto fortunato, ma volevo essere un pò provocatorio nel senso che troppo spesso si da la colpa alle incubatrici per una bassa percentuale di schiusa, mentre si trascurano del tutto lo schema alimentare della coppia, le integrazioni, l'igiene della voliera, lo stress ecc, tutti fattori che influenzano la vitalità degli embrioni... sono convinto che se i nostri riproduttori sono in grande forma e se loro e le uova sono ben gestiti, la percentuale di schiusa è accettabile anche con incubatrici "commerciali".

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •