cibo naturale per cani altudog
Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Normativa regionale per la detenzione dei rapaci in Piemonte

  1. #1
    Aspiranti Falconieri L'avatar di Lucaves
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Briga Novarese, Italy
    Età
    40
    Messaggi
    19
    Downloads
    0
    Uploads
    0

    Normativa regionale per la detenzione dei rapaci in Piemonte

    di Giovanni Camerini
    Buongiorno a tutti,
    da pochi giorni è entrato in vigore un nuovo regolamento per quanto riguarda la detenzione di animali esotici in Piemonte.
    Nonostante tutto i rapaci sono stati inseriti in toto, quindi questa normativa riguarda tutti.
    Il testo è consultabile al seguente link:
    http://www.regione.piemonte.it/gover...itaesotici.pdf
    Ciao, Luca

  2. #2
    Aspiranti Falconieri
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    10
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Scusa Luca ma secondo me i rapaci inseriti "in toto" riguardano solo quelli esotici , così come per i mammiferi ,rettili etc. saluti.

  3. #3
    Aspiranti Falconieri L'avatar di Lucaves
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Briga Novarese, Italy
    Età
    40
    Messaggi
    19
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    di Giovanni Camerini
    Ciao sblengi,
    beh in toto relativamente agli esotici. Quindi non solo le specie esotiche inserite in allegato A, di conseguenza Harris e gheppio americano sono due esempi di specie che rientrano in questa normativa.
    Il lato "pericoloso" è che regolamenti di questo genere possono essere copiati ed applicati anche da altre regioni. Oltretutto nulla vieta ai legislatori un domani di applicare le stesse regole anche alle specie autoctone. Per questo ritengo sia di interesse comune.
    Tra l'altro, aggiungo, non mi tocca particolarmente questa normativa nello specifico (se tutto va bene l'anno prossimo comincerò con un Tyto alba) pensando di allevare un autoctono che normalmente è allevato in voliera, ma essendomi avvicinato/affezionato al vostro ambiente mi è sembrato opportuno postarlo.
    Ripeto, secondo me tutti i falconieri dovrebbero sentirsi "toccati" dai problemi presenti in questa normativa in quanto l'allevamento dei falconiformi (e rapaci in generale) viene considerato alla stregua di quello di altri volatili indicando le dimensioni minime della voliera. Non vengono prese in considerazione le metodologie di stabulazione tipiche della falconeria (falconiera, giardinaggio, rapaci al blocco o pertica...) che invece sono state considerate, ad esempio, nelle linee guida stilate recentemente da SIVAE.
    Ciao, Luca

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •