PDA

Visualizza Versione Completa : Bird control



ceter
25-06-2008, 12:29
Il topic sulla normativa relativa alla caccia con il falco Ŕ molto interessante. Io avrei una curiositÓ* c'Ŕ qualcuno che mi sa dare riferimenti sul bird control? come Ŕ disciplinato e quale Ŕ la normativa di riferimento del bird contro negli aereoporti, discariche e centri storici?

dynoc
25-06-2008, 14:15
Da quel che ne so.....NON esiste!!

-D-

ceter
25-06-2008, 15:28
e come fanno? sono tutti "illegali"

dynoc
25-06-2008, 15:40
di, nuovo...da quel che so io... SI!

-D

ps. pero ammetto la mia ignoranza, o per lo meno, non ne ho mai sentito parlare.
ciao

Fox71
25-06-2008, 16:12
C'Ŕ stata una proposta di legge nel 2002 se non erro da parte di un certo Vascon che doveva regolamentare e se non sbaglio imporre l'utilizzo come dissuasore negli Aeroporti della figura del Falconiere.
Ma la proposta si Ŕ fermata, credo per il cambio di governo...
Non ho idea per gli altri contesti sopratutto sulle specie non cacciabili (vedi gabbiani in discarica).
Ciao.

dynoc
25-06-2008, 16:29
di, nuovo...da quel che so io... SI!

-D-

ps. pero ammetto la mia ignoranza, o per lo meno, non ne ho mai sentito parlare.
ciao

toscano1
25-06-2008, 18:59
la proposta di legge Vascon si Ŕ arenata al senato non per il cambio di governo ecc ma perchŔ, erratamente, IMPONEVA alle societÓ* aeroportuali di usare i rapaci e quindi i falconieri specializzati per l'allontanamento uccelli pericolosi, con oneri a di poco elevatissimi...ovviamente c'ha messo lo zampino pure la lipu e company...

26-06-2008, 11:28
se non sbaglio si partecipa ad un appalto per il servizio di allontanamento volatili, ma come tutti gli appalti pubblici, dovrai avere dei requisiti, dalla partita iva, un fatturato di una certa cifra ,un numero di dipendenti,... e un buon prezzo sul servizio offerto.....
nella legge che regolamenta la caccia 157
nell'articolo 2.
3. Il controllo del livello di popolazione degli uccelli negli aeroporti, ai fini della sicurezza aerea, Ŕ affidato al Ministro dei trasporti.

invece per qunto riguarda i centri urbani autoritÓ* competenti possono creare piani di abbattimento di specie di animali che possono creae problemi alla salute....vedi le varie guerre dichiarate ai piccioni in vari comuni d'italia....

Art. 19.
(Controllo della fauna selvatica
2. Le regioni, per la migliore gestione del patrimonio zootecnico, per la tutela del suolo, per motivi sanitari, per la selezione biologica, per la tutela del patrimonio storico-artistico, per la tutela delle produzioni zoo-agro-forestali ed ittiche, provvedono al controllo delle specie di fauna selvatica anche nelle zone vietate alla caccia. Tale controllo, esercitato selettivamente, viene praticato di norma mediante l'utilizzo di metodi ecologici su parere dell'Istituto nazionale per la fauna selvatica. Qualora l'Istituto verifichi l'inefficacia dei predetti metodi, le regioni possono autorizzare piani di abbattimento