PDA

Visualizza Versione Completa : Legge:si puo' far volare i falchi senza licenza di caccia!



MRHAWK
26-05-2008, 20:30
Questo Post è aperto per commentare la notizia pubblicata qui:Addestrare il falco con i piccioni senza licenza e fuori periodo di caccia NON E' REATO (http://www.falconeria.org/nido/modules.php?name=News&file=article&sid=55)
Grazie Piero! :wink:

dynoc
26-05-2008, 20:36
Intanto ringrazio Piero per aver condiviso le informazioni!

-D-

wapity
26-05-2008, 22:26
fuori dubbio l'utilità* sarà* un altro documento da stampare e portarsi dietro.

ciao e grazie Giacomo

MRHAWK
27-05-2008, 16:52
Pero dico...non potrebbe essere inteso come "atteggiamento di caccia"? 8O

melk
27-05-2008, 17:09
Io ho la licenza e il permesso della provincia per volare a caccia chiusa su piccioni di proprietà*, per cui sono sicuro al 100% e non devo discutere con nessuno e non devo girare con fotocopie di sentenze in tasca. Per gli altri questo puo essere un passo avanti.
Mi sorge spontanea una domanda, a che serve allenare un falco sui piccioni se poi non lo si puo utilizzare per la caccia?

MRHAWK
27-05-2008, 17:11
Melk scusa, in base ad una legge regionale ti hanno lasciato il permesso?E se si quale?
Grazie

melk
27-05-2008, 17:20
Legge regionale 8/94 e succ. modifiche articolo 48 comma 3:
L'addestramento e l' allenamento dei falchi in periodo di caccia chiusa possono avvenire previo rilascio di permesso da parte delle Provincie e non possono in alcun caso provocare la predazione di fauna selvatica.

wapity
27-05-2008, 17:23
Pierangelo ti ho detto he voi siete avanti un bel pezzo, inoltre la prov. Forli Cesena direi che è sempre positiva, guarda solo per la caccia di selezione è avanti di 10 anni.

ciao Jago

melk
27-05-2008, 17:32
Per questa legge noi Emiliano Romagnoli dobbiamo ringraziare Vittorio Marchioni il presidente della nostra associazione che si è battuto e sbattuto davvero tanto per riuscire a farla passare in Regione.

MRHAWK
27-05-2008, 17:34
Infatti...come pensavo...questa legge non vale per il Piemonte...

Ritornando al "nostro amico Pinco Pallo"...
Pensandoci bene, non è una sentenza di cassazione, quindi non è un precedente giuridico, quindi...si limita ad essere un caso e valutato singolarmente.
mmmm...conviene stare comunque attenti perchè le leggi sono tante e spesso contraddittorie.. :?

melk
27-05-2008, 17:43
Infatti non essendo una sentenza in Cassazione non vale molto e puo essere interpretata e riprasa in maniera diversa da qualsiasi Tribunale.
Comunque siamo adulti e ognuno è libero di prendersi i suoi rischi.

ceter
27-05-2008, 17:50
ho dato un'occhiata alla documentazione la normativa presa in considerazione è quella nazionale, sicuramente in base alla gerarchia delle fonti di "grado" superiore a quella regionale. D'altro canto se in Emilia si puo volare durante il periodo di caccia chiusa e quindi immagino anche nei giorni di silenzio venatorio su piccioni domestici (viaggiatori). La Legge regionale non puo consentire cose vietate dalla normativa superiore .....

MRHAWK
27-05-2008, 17:59
Chi lo sa se tra i nostri 1700 iscritti c'è anche un legale in grado di dirci la sua autorevole opnione? :?:

ceter
27-05-2008, 23:03
qualche "legale" c'è......

dddnnn
28-05-2008, 06:20
:D .. Mitico Piero,...grazie per aver pubblicato questo materiale e ringrazia il Sig. Pallino per la disponibiltà* *:) .

Attenzione ragazzi, per il piccione non va fatta di tutt'erba un fascio,.. il classico torraiolo è stato equiparato giuridicamente ad un selvatico,.. SOLO .. i viaggiatori ed altre specie appositamente allevate POSSONO essere impiegate per l'attività* di allenamento...

Giusta la considerazione di Melk,... "giustificare il rilascio del piccione come allenamento all'attività* di caccia",.. ma se pallino non è cacciatore e quindi non munito di apposita licenza, .. per cosa allena il falco? Per un'attività* che comunque non puo svolgere?

Per quanto riguarda la normativa regionale puo essere presa in cosiderazione solo dai residenti della regione in cui è avvenuto il fatto.

Per il resto la considerazione di ceter è giustissima,... "La Legge regionale non puo consentire cose vietate dalla normativa superiore"..... La legge regionale puo solo dare ulteriori limitazioni o restrizioni alla normativa nazionale..
quindi l'Emilia Romagna NON E' IL PAESE DEI BALOCCHI,.. anzi .. il fatto che richieda una domanda con conseguente rilascio di autorizzazione,.. E' UNA RESTRIZIONE.. della norma nazionale che, se pur tacitamente, si presume consenta regolarmente l'uso del piccione,...
Stesso discorso per quelle province (dell'Emilia Romagna o di altre regioni) che consentono il rilascio di altre specie (comunque provenienti da allevamento),.. NON POSSONO questi enti autorizzare attività* NON CONSENTITE dalla normativa nazionale,... quindi il rilascio di tali animali sarebbe consentito a chiunque,... che poi ogni paesino ha lo Sceriffo che la pensa a modo suo è un altro discorso.

Forse sono stato poco chiaro,.. ma ho i secondi contati...

Ciao, Dom.

wapity
28-05-2008, 07:23
non è proprio così, parlo della caccia di selezione la caccia nella prov FC è consentita anche con la neve e non tiene conto dei 3 giorni come per la stanziale, ora non so se finalmente si stanno adeguando anche le altre regioni ma prima erano solo il trentino altoadige *val d'aosta a consentirlo poi è ci è arrivato il piemonte, questo perche se leggi la legge nazionale che vieta la caccia con terreno coperto da neve, non regolamentava pero la caccia di selezione cosi hanno potuto leggiferare in merito, così per la falconeria che andrebbe regolamentata in modo diverso dal resto della caccia.

sono stato un pochino contorto???? :oops: *:cry:

ciao

melk
28-05-2008, 07:46
Le basi per discutere con le autorità* preposte e ritagliarsi degli spazi adeguati ci sono. E' chiaro che se non si insiste e si martella di continuo nessuno ci ascolterà*.
Ma ricordo a tutti che per chiedere ed ottenere, prima di tutto bisogna essere in regola al 100% in modo che nessuno possa obbiettarci qualcosa e che non ci siano ombre su quello che facciamo.
Se qualcono ci becca a volare il falco senza uno straccio di permesso e magari in zona ripopolamento e cattura o zona di rispetto e magari con una preda a seguito o un piccione per allenamento, io non me la sentirei proprio di giustificarmi sventolando una fotocopia di una sentenza emessa in primo grado, anche perchè a sventolarla sarà* sicuramente l' avvocato che saro costretto a farmi e a pagare per cercare di non prendere le multe e di farmi dissequestrare il falco.

iuribb
28-05-2008, 08:47
Vediamo se ci saranno ulteriori sviluppi... :wink: Piero ha detto che a breve aggiungerà* altra documentazione, non rimane che aspettare fiduciosi :wink: Gia il fatto di poter volare il falco tutto l'anno in tutte le regioni (o quasi) avendo la certezza di non incorrere in sanzioni sarebbe una grande svolta :wink: a prescindere dall'uso del piccione o meno :) .Al momento purtroppo credo che quanto accaduto possa essere valutato sicuramente in modo diverso a seconda della regione e di chi giudica :roll: Finche non avremo in mano qualcosa di piu concreto da mostrare occhio a chi non ha la fotuna di essere Emiliano Romagnolo :roll: *:wink:
Un saluto Iuri

dddnnn
28-05-2008, 09:11
Giacomo, sei stato chiaro,.. evidentemente la caccia di selezione non è mensionata e quindi "regolamentata" dalla 157/92,... ma segue evidentemente altre norme che non conosco...

Per quanto riguarda il volo libero,... come già* scritto in alcuni miei post di oltre un anno fa, il locale Comando della Forestale, dopo aver sentito un ufficiale esperto in materia, appartenente al Comando di Forlì mi ha risposto:

..."PER NOI IL FALCO, SE NON PREDA, E' CONSIDERATO UN "CANE VOLANTE",... PUO' FARLO VOLARE TUTTO L'ANNO, CON LA OVVIA ESCLUSIONE DELLE AREE PROTETTE A QUALSIASI TITOLO..."

E la Forestale non ha fatto riferimento a norme provinciali o regionali,..

Ciao, Dom.

iuribb
28-05-2008, 09:31
Si dom ma purtroppo allo stato attuale delle cose molto dipende da chi incontri e come interpreta la legge x cui finche non si avra qualcosa in mano di concreto salvo autorizzazzione specifica, in alcune regione potresti essere a rischio sanzione... :roll:
Un saluto Iuri

oscar
28-05-2008, 09:49
Io quando ero andato in comune a chiedere, mi avevano detto che potevo far volare ed addestrare il falco su prede non selvatiche, basta che avevo con me la licenza di caccia e tutti i documenti del falco, pero quello che dice l'articolo aiuta un po, ma come tutte le leggi ci sarà* qualche cavillo da capire bene e mettere in chiaro.
Ciao Ciao Oscar

dynoc
28-05-2008, 11:21
Attenzione ragazzi, per il piccione non va fatta di tutt'erba un fascio,.. il classico torraiolo è stato equiparato giuridicamente ad un selvatico,.. SOLO .. i viaggiatori ed altre specie appositamente allevate POSSONO essere impiegate per l'attività* di allenamento...


vedi :
http://www.ambientediritto.it/sentenze/2004/Cassazione/Cassazione%20Penale%202004%20n.%202598.htm#inizio

-D-

stefano
28-05-2008, 11:27
nonostante le leggi regionali possano dare interpretazioni della 157, questa ricerca effettuata da piero di cui i risvolti apparentemente positivi, danno respiro e fiato x andare avanti.
buon volo

dddnnn
28-05-2008, 13:46
Davide, proprio a quella sentenza mi riferivo :wink:


Ciao, Dom.

ceter
28-05-2008, 14:21
:D .. Mitico Piero,...grazie per aver pubblicato questo materiale e ringrazia il Sig. Pallino per la disponibiltà* *:) .

Attenzione ragazzi, per il piccione non va fatta di tutt'erba un fascio,.. il classico torraiolo è stato equiparato giuridicamente ad un selvatico,.. SOLO .. i viaggiatori ed altre specie appositamente allevate POSSONO essere impiegate per l'attività* di allenamento...

Giusta la considerazione di Melk,... "giustificare il rilascio del piccione come allenamento all'attività* di caccia",.. ma se pallino non è cacciatore e quindi non munito di apposita licenza, .. per cosa allena il falco? Per un'attività* che comunque non puo svolgere?

Per quanto riguarda la normativa regionale puo essere presa in cosiderazione solo dai residenti della regione in cui è avvenuto il fatto.

Per il resto la considerazione di ceter è giustissima,... "La Legge regionale non puo consentire cose vietate dalla normativa superiore"..... La legge regionale puo solo dare ulteriori limitazioni o restrizioni alla normativa nazionale..
quindi l'Emilia Romagna NON E' IL PAESE DEI BALOCCHI,.. anzi .. il fatto che richieda una domanda con conseguente rilascio di autorizzazione,.. E' UNA RESTRIZIONE.. della norma nazionale che, se pur tacitamente, si presume consenta regolarmente l'uso del piccione,...
Stesso discorso per quelle province (dell'Emilia Romagna o di altre regioni) che consentono il rilascio di altre specie (comunque provenienti da allevamento),.. NON POSSONO questi enti autorizzare attività* NON CONSENTITE dalla normativa nazionale,... quindi il rilascio di tali animali sarebbe consentito a chiunque,... che poi ogni paesino ha lo Sceriffo che la pensa a modo suo è un altro discorso.

Forse sono stato poco chiaro,.. ma ho i secondi contati...

Ciao, Dom.

grazie Dom. finalmente qualcuno che la "pensa" come me, le mie valutazioni erano comunque tecniche. Melk la tua provocazione in questa fase della discussione mi sembra inutile. Tanto per essere "esagerato" concorderai con me che se munito di licenza di caccia caccio di notte in periodo di silenzio venatorio in un'oasi di ripopolamento è cattura magari quakche "sceriffo" potrebbe dirmi qualcosa. In tal caso è chiaro sto infrangendo numerose norme precise e non interpretabili, nel caso di Pinco Pallino è diverso lui addesstrava il falco in un modo che a qualcuno puo non piacere ( nel senso che ci sarà* chi preferisce volare solo su selvatici anche in addestramento, usare pallone o aquiloni o solo il logoro) ma comunque gli è stato detto che il suo comportamento non è censurabile e non è punibile!!!!!
Ora io, modestamente, ritengo che se un' Autorità* ha stabilito che un certo comportamento non è censurabile e quindi non punibile siamo abbastanza a "cavallo" lascio perdere menate tipo dolo, dolo specifico, comportamento colposo etc. ma se io faccio qualcosa che in base ad un "giudicato" è stato ritenuto lecito non dovrei essere sanzionato, Poi va be gli "sceriffi" ci sono dappertutto ma questo riguarda la vita comune e non solo la falconeria. Non vi rendete nemmeno conto ma in qualsiasi momento della vostra giornata *violate una quantità* notevole di norme alcune anche di rilevanza penale eppure continuate a farlo anche incosapevolmente....

In conclusione secondo la mia modestissima opinione se servo un piccione viaggiatore ( regolarmente inanellato) ***CENSURED*** *durante un volo di addestramento non sono passibile di nessuna sanzione. * :D *:D

[edit by dynoc] Scusa ceter, ma certe cose non possiamo ammetere quello che tu hai scritto, capiscici!

toscano1
28-05-2008, 14:34
***CENSURED***durante un volo di addestramento non sono passibile di nessuna sanzione. :D :D

Ceter, ma ti rendi conto di cio che hai scritto?? :evil:

dynoc
28-05-2008, 15:08
evviva il maltrattamento di animale...

come "specificato" nella sentenza da me postata, per meglio comprendere!!

-D-

ps. CIHARAMENTE quell'"evviva" è SARCASTICO!!!!

melk
28-05-2008, 15:12
Spiegami pure la provocazione perchè io non la capisco.
Se Qualcuno ti becca con un animale nelle condizioni da te descritte, sei passibile di DENUNCIA PENALE per maltrattamento animali e di sanzioni amministrative salatissime, per cui io spero sia ben chiaro a tutti che chi fa cose del genere è ad alto rischio, e non dovrei dirlo io ma qualche amministratore del forum.
Penso che questa sentenza scatenera una serie di incomprensioni senza precedenti.
Io continua a dire PRUDENZA E BUONSENSO.
Poi come aggiungo sempre, fate come vi pare.

melk
28-05-2008, 15:14
Dynoc mi hai anticipato.
Bravo

28-05-2008, 15:26
***CENSURED*** durante un volo di addestramento non sono passibile di nessuna sanzione. :D :D

Attenzione questo non lo puoi fare in nessuno caso ne con licenza ne senza ne in periodo venatorio ne fuori!

Ringrazio i complimenti ma vi assicuro che non li voglio e comunque non spettano a me, io ho solo fatto da relatore :) :) :)

Comunque direi questo, i "ma",i "bisogna vedere" sono ancora in bocca di molti... per cercare di far chiarezza sulla validità a livello legale di queste carte (carte che ripeto sono ancora incomplete), o meglio che valore potrebbero avere portate come precedenti anche in altre provincie e regioni... sottoporro il quesito ad uno studio specialistico in consulenza legali non di parte. E vediamo a puro livello pratico come funzionerebbe il tutto.

A presto altre news.

toscano1
28-05-2008, 15:45
Ma si puo essere piö ingenui di così!?!? (ceter)

occhio a cio che scrivete, c..zo !!! siamo in un forum pubblico...io mi attasto per sapere se ci sono !!!

Comunque, tornando all'argomento, voi tutti volate come vi pare, dove vi pare, coi piccioni, senza piccioni, viaggiatori o meno ecc ecc...io cerco di volare quando è legale venatoriamente volare e con in tasca la mia vetusta 35a licenza di caccia e relativi documenti allegati (versamenti stato e regione, atc, assicurazione ecc)
Poi, se sgarro (e lo so benissimo di sgarrare) sono cavoli miei, ovvero, so come e quando rischio e quanto rischio....ma questo è altro discorso.

toscano1
28-05-2008, 15:59
[quote="Piero-falconeria";p="21673
Comunque direi questo, i "ma",i "bisogna vedere" sono ancora in bocca di molti... per cercare di far chiarezza sulla validità* a livello legale di queste carte (carte che ripeto sono ancora incomplete), o meglio che valore potrebbero avere portate come precedenti anche in altre provincie e regioni... sottoporro il quesito ad uno studio specialistico in consulenza legali non di parte. E vediamo a puro livello pratico come funzionerebbe il tutto.

A presto altre news.[/quote]

Piero, devi ammettere che i "se" i "ma" e i "bisogna vedere" sono piö che legittimi per tutti noi poveri "mortali" !! si ok, c'è stata questa "sentenza" che ci farà* discutere, pero caspita, la cosa va approfondita, ed approfondita oltre misura...non è che con i tuoi post tutto è chiaro (inteso come "lecito fare"), d'ora in avanti si puo far cio che vogliamo perchè leggiamo quello che abbiamo letto ecc ecc...io prima di affrontare certi tipi di discorsi vorrei essere piö ferrato sulla questione, vorrei pareri legali con le "palle", vorrei tantissime altre cose perchè io, come molti altri, non mi "fido" delle sole carte..non so se mi spiego?

Posso impugnare qualsiasi verbale che accendono contro di me, ma son sempre rogne a non finire (avvocati, ricorsi e cazzi vari)...quando questi chiarimenti sono arrivati anche in mano di tutti gli uffici preposti (Forestale nazionale, corpo della polizia provinciale tutta, guardie campestri, carabinieri, vigili ecc ecc) allora si puo ragionare e stare in tutta tranquillità*..fino ad ora NEIN

28-05-2008, 16:36
[quote="Piero-falconeria";p="21673
Comunque direi questo, i "ma",i "bisogna vedere" sono ancora in bocca di molti... per cercare di far chiarezza sulla validità* a livello legale di queste carte (carte che ripeto sono ancora incomplete), o meglio che valore potrebbero avere portate come precedenti anche in altre provincie e regioni... sottoporro il quesito ad uno studio specialistico in consulenza legali non di parte. E vediamo a puro livello pratico come funzionerebbe il tutto.

A presto altre news.

Piero, devi ammettere che i "se" i "ma" e i "bisogna vedere" sono piö che legittimi per tutti noi poveri "mortali" !! si ok, c'è stata questa "sentenza" che ci farà* discutere, pero caspita, la cosa va approfondita, ed approfondita oltre misura...non è che con i tuoi post tutto è chiaro (inteso come "lecito fare"), d'ora in avanti si puo far cio che vogliamo perchè leggiamo quello che abbiamo letto ecc ecc...io prima di affrontare certi tipi di discorsi vorrei essere piö ferrato sulla questione, vorrei pareri legali con le "palle", vorrei tantissime altre cose perchè io, come molti altri, non mi "fido" delle sole carte..non so se mi spiego?

Posso impugnare qualsiasi verbale che accendono contro di me, ma son sempre rogne a non finire (avvocati, ricorsi e cazzi vari)...quando questi chiarimenti sono arrivati anche in mano di tutti gli uffici preposti (Forestale nazionale, corpo della polizia provinciale tutta, guardie campestri, carabinieri, vigili ecc ecc) allora si puo ragionare e stare in tutta tranquillità*..fino ad ora NEIN

Toscano proprio per togliere tutti questi "ma" che continuo a muovermi a brigare e anche per come dici tu, far arrivare questi chiarimenti a tutti gli organi preposti al controllo. Che ci cambino subito la legge è difficile ma una circolare ministeriale da parte del nuovo Ministro che faccia chiarezza a tutti i corpi ed in tutta Italia su come dover interpretare l'attuale legge è cosa molto piö facile da ottenere. Ma mi state facendo dire fin troppo *:-P . Ripeto stiamo lavorando, un passo alla volta, per me questi documenti sono già* un primo successo.

Devo ammettere pero che alcune affermazioni, leggittimissime per carità* come le tue dove dici:
Comunque, tornando all'argomento, voi tutti volate come vi pare, dove vi pare, coi piccioni, senza piccioni, viaggiatori o meno ecc ecc...io cerco di volare quando è legale venatoriamente volare e con in tasca la mia vetusta 35a licenza di caccia e relativi documenti allegati (versamenti stato e regione, atc, assicurazione ecc)
Poi, se sgarro (e lo so benissimo di sgarrare) sono cavoli miei, ovvero, so come e quando rischio e quanto rischio....ma questo è altro discorso.
Mi fanno pensare che a non tutti la situazione attuale dispiaccia e che forse preferirebbero rimanere come siamo adesso.

ceter
28-05-2008, 16:37
evviva il maltrattamento di animale...

come "specificato" nella sentenza da me postata, per meglio comprendere!!

-D-

ps. CIHARAMENTE quell'"evviva" è SARCASTICO!!!!

sorry ma per il maltrattamento di animali ci vuole la "sofferenza" senza "inutile sofferenza" non c'è maltrattamento. Sono censurato ma non c'era nessuna sofferenza inferta a nessuno.

melk
28-05-2008, 16:44
E' probabile che la confusione legislativa faccia comodo a qualcuno.
Pensa se venisse fuori una legge dove si rende obbligatoria una licenza per poter avere un falco, e per avere questa licenza bisogna superare degli esami.
A me personalmente non fa comodo questa situazione, perchè per stare in regola sono costretto a fare un sacco di domande in carta bollata.
Se ad un certo punto non ci volesse piö nulla sarebbe tutto guadagnato.

dynoc
28-05-2008, 16:57
ceter come ho scritto...capiscimi!!!!

non si vuole certo finire nel mirino di fanatici animalisi....e Dio solo sà* se l'italia, purtroppo ne è piena!!

-D-

dddnnn
28-05-2008, 19:51
Una circolare che "chiarisca" gli infiniti dubbi sarebbe una vera manna,... grande Piero :wink: ... anche per averci solamente provato :wink: .

Ciao, Dom.

PS: il rilascio di animali destinati al successivo abbattimento, con falco, arco o fucile, non puo essere definito maltrattamento,... altrimenti farebbero chiudere tutte le aziende turistico-venatorie.

Tulipano
28-05-2008, 20:31
Io non posso che essere felice di questa svolta giuridica e dei possibili sviluppi futuri che lascia intendere Piero, ma allo stesso tempo spero che CHI ci illuminerà* definitivamente la strada provvedi anche a regolamentare l'acquisto e il possesso dei rapaci, altrimenti, come ripete continuamente Giovanni, sarà* veramente "falconeria" di massa, e questo sarebbe molto peggio che non poter volare a caccia chiusa.

turbofico
29-05-2008, 11:12
Noi emiliano-romagnoli siamo sempre un passo avanti! 8)
O uno dietro... alle tedesche! :mrgreen:

stefano
29-05-2008, 11:23
fin qui è tutto chiaro s'aspetta è meglio, nel frattempo cerchiamo di evitare discorsi che si riferiscano esplicitamente all'uso di volatili in generale e sul cosa o come, nn serviva l'intervento di moderatori al riguardo del post di ceter, in quanto moderato dal resto degli utenti. visto che è pubblico il forum cerchiamo di rimanere nella legalità* anche delle affermazioni.
buon volo

TYGER
29-05-2008, 18:33
Anche se noi in Emilia-Romagna siamo messi abbastanza bene, ben vengano novita' positive per tutti i falconieri.

Claudio

31-05-2008, 10:40
bello ! allora io che ho 14 anni posso avere un falco ,addesrarlo , farlo volare ma senza farlo cacciare ?!!