PDA

Visualizza Versione Completa : Caccia al coniglio (Oryctolagus cuniculus)



wapity
20-09-2012, 18:56
ieri con fulmine siamo andati in una zona conigliosa, ma evidentemente abbiamo sbagliato tutto, purtoppo a onor del vero il probblema principale era la grande presenza di fucili, ma oltre a quello non si trovava un coniglio fuori dalle tane.
il mio maschietto purtoppo tirtava a tutto cio che volava ma i pelosi non li guardava neanche, la femmina di fulmine ha fatto dei gran bei voli ma i conigli l' avevano la meglio subito dentro le tane.
Adesso aspettiamo il freddo e andremo la mattina vedremo se le cose cambiano, certo che è ben diverso dalla sicilia !!

RYOSAEBA
20-09-2012, 19:26
ci vorrebbe il ferret :p bella la caccia al coniglio deve essere divertente mi piacerebbe provare

wapity
20-09-2012, 19:47
certo le cose sarebbero molto piu semplici !! vedremo come fare

Fulmine
20-09-2012, 20:08
Confermo, la mia astore ha fatto un bel pò di voli a lunga distanza ma solo perchè era lei a vedere i conigli a 20-30 m che magari facevano due saltini. Ma, appena gli era addosso, questi con un salto si infilavano in tana lasciando il falco a bocca asciutta.
Caccia molto difficile, in futuro si riproverà sperando in meno fucili, visto che si vedono dei voli veramente lunghi è troppo pericoloso per ora.

reartu
20-09-2012, 21:11
Ma il bel posto da mini non c'è più?

wapity
20-09-2012, 22:14
Ma il bel posto da mini non c'è più?

il posto dell'estensione ci circa 3 ettari 1/2 adesso è occupata da 2 capannoni giganteschi; addio minilepri addio natura !!
ma tornando ai nostri conigli chi la dura la vince e io non sono tipo che si da per vinto !!

menzacapo
20-09-2012, 22:20
Peccato per le mini...cmq ora ci sono nuovi stimoli, avanti con stì conigli!:cool:

sanremo61
21-09-2012, 07:42
ieri con fulmine siamo andati in una zona conigliosa, ma evidentemente abbiamo sbagliato tutto, purtoppo a onor del vero il probblema principale era la grande presenza di fucili, ma oltre a quello non si trovava un coniglio fuori dalle tane.
il mio maschietto purtoppo tirtava a tutto cio che volava ma i pelosi non li guardava neanche, la femmina di fulmine ha fatto dei gran bei voli ma i conigli l' avevano la meglio subito dentro le tane.
Adesso aspettiamo il freddo e andremo la mattina vedremo se le cose cambiano, certo che è ben diverso dalla sicilia !!

Giacomo comlimenti e in bocca al lupo.
Ma non vi conviene usare un furetto? magari lo tenete con un guinzaglio di quelli che si allungano.
Saluti.

wapity
21-09-2012, 07:50
purtroppo non mi risulta che abbiano riammesso l'utilizzo del furetto in italia :confused:

davidepioltelli
21-09-2012, 09:23
Il furetto non è un mezzo consentito Eugenio, non fare il bischero che la gente ti crede :rolleyes:
Giacomo è dura stanare il coniglio lontano dalla tana, ma ce la potete fare!
Un saluto

EnricoVa
21-09-2012, 10:14
Giacomo non mi chiamare ehehehehe!!!

wapity
21-09-2012, 11:13
federico era un posto nuovo e incasinato pure per noi.

Davide io penso che si possano fregare ma togliendo i campanelli, a meno che non si trovino fuori tana la mattina conil cane.

davidepioltelli
21-09-2012, 11:31
Davide io penso che si possano fregare ma togliendo i campanelli, a meno che non si trovino fuori tana la mattina conil cane.


E' la stessa cosa che ho appena detto a Robi. Togliendo i campanelli aumentano di moltissimo le possibilità di sorprenderli fuori dalla tana. I conigli hanno il vantaggio rispetto le mini di saltare nel buco in un batter di ciglio. Solo sorprendendoli si potrebbe fare qualcosa di buono!!!!!
Via i campani!!!!!!!!!!!!!!!! :p

Fulmine
21-09-2012, 13:59
Si ovviamente via i campanelli solo quando ci saranno meno cacciatori, l'altro giorno era davvero troppo forte la pressione venatoria, i conigli non si allontanavano più di 1 metro dalla tana. Più avanti vedremo come va, magari con meno fucili saranno sicuramente più tranquilli.
Per le mini purtroppo il bel campo di caccia non esite più...

Ale82
21-09-2012, 16:13
giacomo e roberto allora tutti qui da me,c'è un posticino nuovo nuovo con tante belle tane e pratoni aperti invasi dai nostri amici ;-) allenamento in anticipo dell'austria! da oggi inizio ad abbassare l'astorella appena pronta vi voglio qui!

Fulmine
21-09-2012, 16:16
Lo sai che sono sempre disponibile, basta chiamare... :)

sanremo61
21-09-2012, 20:14
Davide e Giacomo, non sapevo che il furetto, non era ammesso.
All'ora non vi resta che togliere il campano, io personalmente uso il campano solamente quando addestro un falco, dopo di che lo tolgo, perche allertano la preda ancora prima che il falco parte.

Fulmine
21-09-2012, 20:26
La caccia con il furetto è vietata per legge su tutto il territorio nazionale.
Chiaramenti i conigli vanno fatti senza campanello, ma il posto era nuovo e troppo popolato per rischiare di perdersi un falco in quella zona senza l'ausilio dei campanelli che ti permettono di ritrovare il falco immediatamente, senza perdere tempo ad estrarre la radio.
Più avanti, come ho detto, si farà senza campanelli quando ci saranno meno fucilieri.

TYGER
21-09-2012, 20:31
Non ci sono piu' i posti per le mini, ma pure i conigli trovate!
Con il sonaglio mi pare quasi impossibile, e' come avvisare la preda: "occhio che sto arrivando"!!!
E di scorta avete le gallinelle, dai che vi divertirete, bravi ragazzi!

Claudio

sanremo61
21-09-2012, 21:48
Come si fa a perdere un astore se ben condizionato?? In piu sono anche imprintati.
I campani si usavano una volta, quando ancora non c'era la radio, ora abbiamo la fortuna di averle, quindi ste campane non servono, se proprio dovesse allontanasi, si recupera con la radio, poi se uno se la lega alla cintura, non si perde neanche tempo. Ovviamente sono opinioni personale.

RYOSAEBA
22-09-2012, 06:39
il problema sono i cacciatori almeno in quel modo avvisi che il falco ha un padrone e la fucilata la si paga cara... io personalmente mai usato il campano ma se mi riesce di andare col cane glielo metto quest'anno perchè facilita un pò il seguire l'azione nel bosco e nelle "fratte"...

Barone
22-09-2012, 13:20
3387 Noi siamo quasi pronti,devo essere sincero non cosi e' facile gestire una macchina pazzesca come l'astore. I falconi mi hanno troppo viziato. Qualche azione l'abbiamo gia' fatta, ma ancora non e' tutto perfetto.

sanremo61
22-09-2012, 13:44
Gianluca vedrai che alla fine torna tutto semlice, basta prenderci la mano.
l'anno prossimo al 90%riprenderò un astorello

Fulmine
22-09-2012, 15:00
Bravo Ryo è proprio quello che ho detto nei post prima, volare un falco alla cieca in un luogo pieno di fucili è un suicidio.
A conigli ci torneremo quando ci saranno meno fucili ed a quel punto si potranno togliere i campanelli.

RYOSAEBA
22-09-2012, 15:23
non ce la faccio piùùùùùùùùùùùùùùùùù voglio saebaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa mancano ancora 90 grammi e 2 cm a 3 penne che sono le penne più lente che io abbia mai visto di qua l'apertura ritardata a cinghiali e anatidi sta mandando tutti a lepri e fagiani porcaccia e mai come quest'anno si erano riprodotte le lepri ma mai come quest'anno stanno facendo schifo i cacciatori da queste parti

wapity
22-09-2012, 18:52
Come si fa a perdere un astore se ben condizionato?? In piu sono anche imprintati.
I campani si usavano una volta, quando ancora non c'era la radio, ora abbiamo la fortuna di averle, quindi ste campane non servono, se proprio dovesse allontanasi, si recupera con la radio, poi se uno se la lega alla cintura, non si perde neanche tempo. Ovviamente sono opinioni personale.

ti è mai capitato che l'astore catturi nell'erba alta ?? ecco il campanello è molto comodo !!................fidati:rolleyes:

EnricoVa
22-09-2012, 19:16
Plotoni di assalto sulla selvaggina..manca solo l'esercito e qualche talebano..poi ci credo che a novembre non rimane più niente..nel giro di 2 domeniche sparano a tutto

Fulmine
27-09-2012, 10:28
Ieri anche se il tempo non prometteva bene decido di andare nuovamente a conigli. Aspetto l'amico Huracanes e si parte; arrivato in loco, troviamo le solite due macchine dei cacciatori... e già mi dico: "oggi i conigli non si faranno nemmeno vedere."
Preparo il falco e decido di non mettere il campanello, ci avviamo così verso i boschetti ed ecco che subito appaiono due bei fucilieri proprio nei due boschetti che volevo fare... proseguiamo e cerchiamo un posto più tranquillo, entrati nell'altro boschetto vedo che un'ennesimo fuciliere esce dal boschetto e va altrove; decidiamo quindi di rimanere lì, visto che comunque c'erano troppi fucili in giro tanto valeva.
Iniziamo a passeggiare lentamente e silenziosamente lungo il sentierino intanto il falco osserva ogni minimo movimento a terra, non passa molto si inclina in avanti pronto a partire e scatta a tutta velocità verso un coniglio a lunga distanza, sparisce dalla vista, corro sul luogo e ritrovo Shadow sopra la tana del coniglio che guarda dentro al buco. Recupero il falco e riprendo a passeggiare, il pomeriggio prosegue con una serie di voli sempre molto lunghi fuori dalla portata visiva, con il falco che si ferma o sulla tana del coniglio oppure sull'albero esattamente sopra.
Dopo 3 voli finiti come il primo decido di non correre più ma rimanere sul posto e nel caso richiamare il falco così almeno anche se non cattura le faccio fare un po' di muscolo.
Avrà fatto una 20ina di voli ma purtroppo questi maledetti conigli sono ancora troppo spaventati e non escono dalla tana se non per qualche centimentro, complice anche il vento ed il brutto tempo. Verso le 18 incomincia a diluviare, ed anche noi incominciamo a bagnarci fino alle mutande; ci sono ancora un paio di voli nel bosco molto fitto ma con nulla di fatto, solita storia falco sulla tana che guarda dentro al buco.
Anche questa volta è andata male, questi conigli sono più difficili di quanto pensassi, penso che sarà difficile catturarli fino a che ci saranno così tanti cacciatori con cani e fucili, ci sarà da aspettare ancora un po' ma nel frattempo non mi arrendo... è un'ottimo modo per muscolare il falco in preparazione per le lepri austriache :p

stefano
27-09-2012, 11:40
l'importante è non farselo sparare. poi se vola bene e comunque fa' il suo, non credo sia un dramma non fare carniere necessariemente tutte le volte.
buon volo

wapity
27-09-2012, 18:24
non sono per nulla facili, si potrebbe provare un volo dalle piante, ma purtroppo si rischierebbe di perdere il controllo del falco, maglio continuare nel vecchio modo !!

EnricoVa
27-09-2012, 18:27
poi sinceramente giacomo non penso che dalla pianta sarebbe molto diverso..i conigli spuntano a pochi metri quando ti avvicini..oggi mi sono messo di pazienza e bastone a battere tra i rovi ma niente..l'harris ora 620grammi segue troppo distante devo abbassarlo ancora un pò e farlo muscolare bene..poi vedremo

Fulmine
04-10-2012, 20:15
Oggi come avevo anticipato riprovo i conigli, aspetto l'amico Huracanes e alle 3.30-4 siamo sul campo. Chiediamo informazioni ad un raccoglitore di funghi che ci conferma che non ci sono cacciatori... belli contenti ci infiliamo subito nel boschetto, tempo 2 min e il falco avvista subito in lontananza un coniglio e parte a manetta, ma l'azione si conclude come al solito falco sulla tana e coniglio salvo.
Proseguiamo, il falco va in fissa e poi parte questa volta il coniglio lo vedo bene, si accorge subito che il falco gli sta andando contro e parte a razo verso la tana, l'astore intelligentemente non va direttamente verso il conglio ma lo anticipa cercando di tagliargli la strada, ormai gli è vicino sferra l'attacco, ma maledetta la sfortuna più totale l'attacco è portato proprio sopra la tana e il peloso riesce a salvarsi prorpio per una frazioen di secondo.
La giornata prosegue con un'infinità di voli, uno dietro l'altro con voli fuori vista ed il falco che pompa alla grande verso conigli che noi non vediamo perchè troppo lontani e nascosti dalla vegetazione.
Le ore passano e anche noi siamo un po' stanchi lasciamo il falco in pianta a riposarsi mentre dall'alto osserva tutto il boschetto, dopo 10 min vediamo che Shadow si blocca, si piega e si tuffa a pesce poco sotto il suo posatoio dentro un cumulo di piante, rovi e arbusti... si sente un po' di trambusto ma anceh questo coniglio è riuscito a scappare probabilmente aveva appena messo fuori la testa dalla tana.
Continuiamo la ricerca, ormai sono le 18 e si incominciano a vedere alcuni cacciatori alla ricerca di conigli, al che richiamo il falco perchè avevo visto un paio di fucili in avvicinamento, questo balordo appena vede movimento nel bosco, imbraccia subito il fucile e si fionda dentro nel boschetto dove siamo noi (il falco aveva fatto un paio di strilli quindi non poteva essere scambiato per un fagiano), entra nel bosco tutto tronfio con fucile spiantato fino a che non ci vede armeggiare con il falco, al che fa dietro front e se ne va subito tornando lungo la strada.
Questo zelante simpaticone aveva ben capito che non doveva fare quello che stava architettando di fare e grazie a dio ha visto noi con il falco, altrimenti fosse stato uno selvatico lo accoppava sicuro.
Comunque dopo questo possibile spiacevole episodio, continuiamo la caccia allontanandoci da questo tizio, ma anche questa volta i conigli vincono il round e torniamo a casa senza prede.
Sarà per la prossima...

wapity
04-10-2012, 22:26
ottimo Roberto sempre piu vicino ;-)

Huracanes
05-10-2012, 00:36
Bellissima giornata oggi veramente un infinita di voli veramente spettacolari
poi il "cacciatore" che secondo me già vedeva il bel falco impagliato sul suo caminetto e stato il migliore che gente la cosa bella è che camminava per la strada con il sovrapposto aperto come ha sentito Shadow che strillava ha chiuso il sovrapposto e si e fiondato nel bosco a manetta

TYGER
05-10-2012, 20:22
Dai che i conigli hanno i giorni contati!!!
Il "cacciatore"...beh...lasciamo perdere...

Claudio

pandion
05-10-2012, 20:57
Ciao Fulmine, avendo letto le tue "scorribande" a minilepri nella precedente stagione, cosa in particolare ti ha spinto a cambiare preda? E poi, dato che il coniglio solitamente si allontana meno dall'ingresso della tana data la minore falcata rispetto alla lepre, pensi che Shadow come tipologia di attacco possa arrivare a perfezionarsi e ottenere il risultato oppure hai già in mente un radicale cambiamento di approccio? Non ho mai cacciato nè l'uno nè l'altro ma ho avuto modo di osservarne in natura, quindi nessuno si offenda se ho detto BOIATE....

sanremo61
05-10-2012, 22:52
Finalmente qualcuno che fa domande di come viene insidiato un tipo di animale, a volte uno scrive di una cacciata e nessuno fa domande, tra me e me mi domandavo: o la sanno insidiare tutti, oppure a nessuno gliene puo frega di meno parlare di caccia, e tanto meno come si caccia quel tipo di selvatico.
Spero vivamente che nessuno chiede perche gia la sanno insidiare altrimenti dovrebbero cambiare forum, non credi pandion??

stefano
06-10-2012, 07:49
secondo me i conigli nel sottobosco non sono proprio facili, tentar non nuoce, ed insistere è sicuramente un pregio e l'astore si incattivisce quando va' a vuoto, tutte cose buone ma senza concretizzare, non è demoralizzante?
prova a cambiare orari di battuta usa il cane stai molto più distante dal falco in modo che i conigli si concentrino su di te, lega una carota alle zampe dell'astore escogita una tecnica furba.
buon volo

pandion
06-10-2012, 08:05
Ste... o io sbagliato tutto fino ad ora oppure i conigli non sono mai andato a cercarli nel sottobosco, per il rischio di non trovarne proprio... ma magari mi sbaglio...
Eugenio, diceva un bischero ... <<nati non fummo per viver come bruti (da qualcuno poi trasformato in "bruchi")>>... io anche quando ero n difficoltà con la pellegrina visto che non ero stato il primo falconiere in passato non mi sono fatto troppe pippe mentali... tanto sai meglio di me che se caccia te ne dicono perchè potresti cacciare in un altro modo, cambi modo e te ne dicono perchè hai cambiato modo... insomma, come la fai la fai ci sarà sempre qualche sfigato invidioso che ti malignerà alle spalle... pertanto tanto vale giocare a carte scoperte... poi dicano quel che vogliono, ai posteri l'ardua sentenza.... ;)
Fulmine raccontami, per tornare a bomba on-topic

Fulmine
06-10-2012, 14:43
Scusa se ieri non ho risposto ma ero già sul divano a riposarmi per la cacciata di oggi.
Comunque il motivo per il quale ho deciso di tentare i conigli è che ho trovato un posto carino con un po' di conigli e quindi perchè non provare.

L'esperienza è nuova sia per me che per l'astore il coniglio come ho visto e anche voi sapete o avete letto dai racconti non è come la mini che quando la disturbi scappa da un rovo all'altro oppure corre in campo aperto. Il coniglio è più infame con il fatto che ha la tana vicina tutto risulta più complicato ed anche lo stile di caccia del falco e del falconeire vanno adattati alla situazione.
Come dice stefano la caccia al coniglio nel sottobosco non è per nulla facile, ma non per questo impossibile se dopo due uscite decidessi già di mollare sarebbe una cosa stupida o no?
Bisogna adattarsi alle nuove prede ed al cambio di ambiete, come avevo scritto un paio di conigli era arrivata molto vicina al prenderli.
Detto questo, premetto subito che le mini non le ho abbandonate di certo, ma ho trovato questa nuova cosa divertente e stimolante sia per me che per falco.
Riguardo all'insidiare il coniglio, uno lo catturai già un paio di anni fa in un'altra zona, questo però era si vicino alla tana ma stava pascolando poco fuori dal boschetto, praticamente quasi in campo aperto e non si accorse di nulla fino all'ultimo istante ma era già troppo tardi per lui.
Quindi una possibilità è se li becchi che stanno mangiando allo scoperto, però non deve esserci nessuno che sia in giro per il bosco a correre o a cacciare con i cani, altrimenti sarebbero disturbati e quindi sempre molto allerta.
Mentre se cacci nel bosco hai due modalità, almeno quelle testate da me fino ad ora; che sono: lasciare il falco in pianta sopra le tane oppure avere un falco che li vede a 60-70 m di distanza e parte dal pugno (che può benissimo essere anche la pianta).
Il primo metodo detto fra noi è un po' una palla devi solo aspettare ed aspettare senza fare alcun tipo di rumore, il secondo ha lo svantaggio che se il bosco si infittisce il battito di ali del falco che può toccare qualche arbusto rischia di allarmare il coniglio prima del previsto, mentre se il sottobosco è pulito beh è facile che ti veda prima il coniglio passeggiare.
Questo tipo di caccia però la sconsiglierei agli astori giovani e poco muscolati, primo perchè un giovane non ha ancora ben capito come osserare le proprie prede e secondo perchè non ha ancora la grinta dell'astore adulto che usa anche il cervello nella caccia e quindi l'esperienza.

Comunque torno a ripetere che quanto prima sono sicuro che incomincerà a catturare, è solo questione di tempo, appena anche il falco capisce come muoversi e si sarà adattato per questo "nuovo" stile di caccia le catture arriveranno. Per ora io sto provando sia a lasciarla in pianta sopra le tane che farla partire dal pugno; quando arriveranno le catture saprò dirti quale sia il meglio o il peggio tra i due stili.

toscano1
06-10-2012, 17:17
Questo tipo di caccia però la sconsiglierei agli astori giovani e poco muscolati, primo perchè un giovane non ha ancora ben capito come osserare le proprie prede e secondo perchè non ha ancora la grinta dell'astore adulto che usa anche il cervello nella caccia e quindi l'esperienza.


se sconsigli questa caccia agli astori giovani e poco muscolati, quando mai essi si faranno la dovuta esperienza di caccia al coniglio e/o a tutte le alttre potenziali prede?
e invece gli fa bene !! gli insuccessi aguzzano l'ingegno facendo così che gli prenderanno le giuste misure fino ad arrivare alla meritata cattura!!

tralasciando il voler fare da subito un pò di carniere bisogna invece portare e portare il govane astore a caccia anche a discapito di catture numerose

Fulmine
06-10-2012, 18:24
Non sono d'accordo perchè un giovane a quelle distanze non li vede i conigli, non è ancora pronto. Secondo me invece se fa un po' di esperienza su animali più vicini come le minilepri è meglio; impara così ad osservare e dopo un po' di esperienza impara anche ad allungare lo sguardo, a quel punto puoi provare i conigli.
Sì, aguzzano l'ingegno, ma se un giovane, ammesso che li veda, anche magari perchè vicini ma colleziona una fila di insuccessi, temo che poi si demoralizzi e tenda a rifiutarli, al contrario un'adulto che sa cacciare non si demoralizza perchè sa che può farli benissimo ma deve solo apprendere un metodo nuovo di catturarli.
Almeno da quello che ho visto, poi magari mi sbaglio però...
Nessuno vuol fare catture numerose e subito, soprattutto se si ha un giovane che ci mette un po' a carburare, vero è che per fare un astore devi presentargli molte opportunità e se poi c'è la cattura meglio per tutti, ma soprattutto per il falco. Io preferisco fargli fare esperienza in ogni campo, mini, gallinella, fagiano, lepre ecc secondo una scala di difficoltà che ho io come esperienze personali, per questo ho dato quel consiglio, non ho detto che non si possono fare con un giovane ho detto che a mio avviso è sconsigliabile partire con i conigli come li ho incontrati io qui.
So che altrove i conigli sono più "facili" fattibili fin da subito con un giovane, ma all'interno del bosco ed a queste distanze a mio avviso non sono proprio le prede adatte con cui iniziare.

wapity
06-10-2012, 18:37
io ci sono andato e devo dire che il mio maschio non vedeva nulla forse adesso che haq conosciuto le mini da piu vicino potrei provare ai conigli, ma solo ora !!

pandion
06-10-2012, 23:04
te figurati che addiritura io i conigli ero abituato a vederli su colline interposte a petraie soleggiate... non mi era mai capitato di avvistarli nei boschi.... mamma quanto ho ancora da imparare...

stefano
07-10-2012, 07:56
sono sicuro che alla fine ci riuscirai col secondo metodo, quello dell'attesa, sicuramente palloso ma credo di rendimento. devo dare ragione a giovanni, anche se non capisco una mazza di basso volo ma se sin da giovane gli si presentano le prede tipiche della caccia con l'astore affinerà le capacità con l'esperienza dato che la vocazione non gli manca.
buon volo

toscano1
07-10-2012, 10:45
fulmine
parlo dell'introduzione in generale e rispondendo a ciò che hai affermato, ovvero, sconsigli la caccia al coniglio non prima dei due anni !!! :confused: teorie tue e soltanto tue, ovviamente!!! ti porto esempio..in spagna dove i conigli spesso si trovano dentro i forteti e nella macchia mediterranea, luoghi di gran lunga più folti ed intricati dei boschi lombardi, i terzuoli vengono subito introdotti alla caccia al coniglio dopo i regolari e classici rilasci
pertanto, se la tua affermazione è riferita alla caccia che fai tu nel bosco allora posso solo dirti che il coniglio non si caccia così come fai tu..ovvio che appena ti sente si infila in tana o si nasconde dentro il folto, cataste di legna ed altro...pertanto le metodiche di approccio sono altre e che non sto a menzionarle qui

Fulmine
07-10-2012, 11:22
Invece menzionandole saresti d'aiuto a tutti, in base alle tue esperienze di caccia al coniglio, quali sarebbero le metodologie più profique?
Escludendo i miei due metodi, ossia attesa sulla pianta e partenza dal pugno per lunghi voli fuori vista, quali altri metodi ci sono per insidiare questo selvatico nel bosco ossia nel suo ambiete naturale qui da noi?

Però vorrei che venissero riportate esperienze personali non informazioni lette su libri, viste in video o raccontate da altri. Voglio sapere come insidiare il coniglio qui da noi da chi l'ha fatto, io ci sto provando e sicuramente sbagliado ma è così che si fa l'esperienza, se poi qualcuno ha qualche dritta riguardo alle sue esperienza sono tutto orecchie

wapity
07-10-2012, 19:55
fulmine
parlo dell'introduzione in generale e rispondendo a ciò che hai affermato, ovvero, sconsigli la caccia al coniglio non prima dei due anni !!! :confused: teorie tue e soltanto tue, ovviamente!!! ti porto esempio..in spagna dove i conigli spesso si trovano dentro i forteti e nella macchia mediterranea, luoghi di gran lunga più folti ed intricati dei boschi lombardi,

oh Giovanni il probblema è proprio che quei boschi non sono intricati ma puliti come un biliardo, dove il coniglio ti vede a 20 km, lasciamo perdere le realtà extra lombarde, in sicilia si trovano anche sotto le pietre, ma sono realtà del tutto diverse, io penso di riprovarci ma di mattina cercando di prenderli quando sono al rientro mattutino, qualche ritardatario con il cane.

gandalf
12-10-2012, 13:49
ohhh allora....scusatemi il ritardo...avete bisogno del consiglio del re dei conigli???eccomi qua!! http://www.falconeria.org/forum/images/smilies/icon_mrgreen.gifhttp://www.falconeria.org/forum/images/smilies/icon_biggrin.gif
Questa volta Fulmine devo dare ragione a Toscano...io non ho le mini, come ben sai, e la mia astore ha fatto la sua esperienza solo con conigli selvatici in un ambiente molto particolare(la laguna) con boschetti,erbe alte e tante bottiglie di plastica!!!
Per quanto riguarda le distanze, è solo questione di abitudine...Maeve(la mia astore) fin da giovane la chiamavo da molto lontano; ora, non sò se sia stato l'addestramento, ma quando ho iniziato a portarla a caccia di conigli appena ha visto cosa sono, lei tendeva a partire da qualsiasi distanza li vedeva e io, pensando alla prima uscita in austria, la lasciavo andare così faceva muscolo anche se non catturava....e Maeve ha tutti i difetti che vuoi ma che si demoralizzi propio no(e non gli ho fatto neanche mai mangiare una preda catturata sul campo..neanche una briciola!!!)
Sono anche propenso a crede(visti i nostri rispettivi risultati:tuoi, miei e di Giacomo) che l'astore che impara a gestire i conigli(prenderli nel punto giusto...la "chepa") impara a gestire meglio anche le lepri e questo perchè una volta che una femmina prende una mini raramente fà fatica a tenerla....il coniglio essendo più grosso riesce a trascinarla dove vuole, se non impara a prenderlo per la testa e sarà quello che dopo farà anche con le lepri.


Lasciando perdere le mie esperienze personali:

Il coniglio ha un apparato uditivo finissimo e se in zono c'è qualcuno che spara o fa rumore, appena i giovani hanno fatto esperienza(dei vecchi poi...) col cavolo che li trovi a più di due metri dalla tana....quindi assoluto silenzio e due persone potrebbero essere troppe!!

I conigli si possono trovare sempre fuori ma essendo un animale soprattutto notturno se ne trovano molti di più nel tardo pomeriggio!!!

Il coniglio una volta scappato nella tana aspetta 25-30 minuti prima di rifarsi vedere(cronometrati da un mio conoscente cacciatore che sta lì ad aspettarli...bel divertimento...bah).

Come ho visto hanno scritto in molti...il campanello è bandito...tanto vale che ve ne stiate a casa a vedere la tv se lo dovete per forza usare(se ci sono cacciatori o avete le radio troppo grandi)! http://www.falconeria.org/forum/images/smilies/tongue.png

Il coniglio in certi ambienti...tipo il vostro non è sicuramente facile...potreste provare con il fumo(affumicatore da apicoltura) e se vi sembra di "vincere facile" mettete l'amico a far fumo nei buchi e voi vi mettete a 10 15 20metri di distanza... come se fosse una zona di rispetto e se il coniglio, dopo aver fatto il giro(con il falco dietro), torna in tana, lo lasciate stare e andate a ropere in qualche altra tana così almeno garreggiate ad armi pari!
ciao a tutti

Fulmine
12-10-2012, 14:25
E qui torniamo al punto, i conigli tu li fai in laguna ambiente totalmente diverso dal nostro, in lagura riesci ad avvicinarli molto più facilmente che qui.
Su quella della lepre mi spiace ma non condivido, se ricordi il primo anno dove io non ho mai fatto un coniglio e tu invece si, se ricordi bene la tua teoria non vale molto.

Detto ciò tornando a bomba sui conigli la questione non è come prenderli, il falco sa benissimo come fermarli, la questione è proporre una situazione vantaggiosa per il falco, considerato che il sottobosco è pulitissimo ed i conigli ti vedono da molto lontano, mentre invece, quando abbiamo trovato un po' di sporco è un disastro, ossia c'è un grovigio di rovi talmente fitto che nemmeno a piedi ci puoi entrare.
L'ultimo tuo metodo lo escudo categoricamente e non lo commento nemmeno.

E ritornando all'argomento principale oltre al volo dal pugno e dall'albero cos'altro può fare uno per proporre una situazione vantaggiosa al falco?
La risposta te la do già io: niente, questi sono gli unici due metodi per cercare di insidiare QUI ( e ripeto qui) i conigli e nel caso si trovino delle cataste di legno, provare a muoverle sperando che esca qualcosa.
Altri modi non ce ne sono, non ci sono i cespugli della macchia mediterranea spagnola, le pietraie siciliane oppure le erbacce della laguna... Qui l'unica è trovare l'occasione giusta nella miriade di voli, l'altro giorno uno l'avevamo quasi preso ma è passato nei rovi per sfuggire e di fatti sui rovi Shadow si è impastata.
Tornando comunque alla teoria del giovane, quando l'anno prossimo farò una femmina nuova, quel posto non è di certo il primo luogo che frequenterò, prima le farò fare un po' di esperienza e occhio con mini e gallinelle, poi passserò a questi conigli.

wapity
12-10-2012, 15:23
Io non sono molto daccordo sul fatto che per un astore gestire un coniglio e/o minilepre possa essere di gran vantaggio per un astore, come non sono daccordo che la mini sia piu facile da tenere di un coniglio, vero che il peso del coniglio puo arrivare a 1800 ma è molto piu arrendevole di una mini, fino ad ora tutti i conigli agganciati sono sempre stati catturati, mentre ho visto diverse mini che una volta agganciate con diverse piroette riuscivano a liberarsi "ovvio che non parlo dei maschi, per loro è tutta un altra storia" l'unico vantaggio che può avere un astore che caccia i pelosini è che sarà un animale piu muscolato, ma null'altro.
Per quanto riguarda i diversi ambienti, per altro totalmente diversi, laguna , sicilia, colline parmensi e pianura padana, sono ambienti talmente diversi che non si possono fare minimamente paragoni, secondo me in questo caso non sarà un adattamento dello stile di caccia riferito alla preda, ma riferito all'ambiente.

gandalf
12-10-2012, 15:42
Io non ho detto che i conigli siano fattibili ovunque... Anche da me i conigli vecchi stanno vicini alla tana!
Per quanto riguarda mini o conigli ho solo visto che le mini le puo' tenere anche se attacca in altre parti del corpo(non ho detto che si arrendono) e i conigli li dee tenere per la testa altrimenti si fanno trascinare...!
Fulmine....non puoi basarti su quello che abbiamo visto il primo anno...avevano tutti inesperienza...la tua ,tra l'altro, deve fare i conti con un etto in meno rispetto agli altri....e' anche troppo brava!!!
Quasi sicuro che mi sbaglio,sia mai, ma ho visto molte vostre lepri scappare perché' prese sul corpo e capita uguale uguale anche a maeve quando non prende la testa!
Non prendete sempre tutto come un attacco personale.... Sto solo facendo delle ipotesi!
Ciao

wapity
12-10-2012, 16:17
sicuramente per il discorso cambio da minilepri a lepri il discorso è sicuramente valido, certo che inizialmente hanno dovuto imparare, daltronde passare da una preda che pesa circa 1000 gr a una di 4000/5000 gr è una bella differenza, ma questa è tutta un altra storia e andremmo off topic.

torniamo ai nostri conigli !!

gandalf
12-10-2012, 18:07
ok, torniamo ai conigli....fulmine, per favore mi spieghi cosa ci vedi di male nel stanare i conigli con mezzi "alternativi"?
Non sto dicendo di demolirgli le tane con un vanghetto, ci mancherebbe ma non mi sembra che usare il furetto(lo cito solo perchè esiste ma comunque vietato) o il fumo sia tanto diverso dallo stanare le mini con il cane o con il bastone...le costringi comunque a scappare da un posto che considerano un rifugio...e mi sembra che sia un sistema molto usato la(che trovo comunque giusto!) da voi....stara poi al falconiere creare le condizzioni in cui il falco farà più o meno fatica a catturare...potresti addirittura farlo volare per muscolarlo senza neanche catturare se glielà fai proprio difficile!
Non mi potete dire che non sia la stessa cosa!!!

toscano1
12-10-2012, 18:31
Escludendo i miei due metodi, ossia attesa sulla pianta e partenza dal pugno per lunghi voli fuori vista, quali altri metodi ci sono per insidiare questo selvatico nel bosco ossia nel suo ambiete naturale qui da noi?


fulmine, non ci sono "metodi" particolari al di fuori della pianta o dal pugno...validi entrambi...c'è solo il METODO tuo di caccia al coniglio che è poco ortodosso, ovvero, se in certi ambienti (bosco all'americana senza sottobosco) pretendi di insidiare il coniglio andando a piedi solo soletto non risolvi nulla...se si vuol fare un tipo di caccia, sia con fucile sia con falco, bisogna specializzarsi per quel tipo di caccia e per gli altri eventuali tipi di caccia...e qui ti ho detto tutto

Giacomo, è ovvio che non ci si improvvisa per una determinata caccia...il selvatico va studiato, e visto che la lombardia non è la sicilia, ci si attrezza di conseguanza :rolleyes:

sanremo61
12-10-2012, 19:41
ohhh allora....scusatemi il ritardo...avete bisogno del consiglio del re dei conigli???eccomi qua!! :mrgreen::grin:
Questa volta Fulmine devo dare ragione a Toscano...io non ho le mini, come ben sai, e la mia astore ha fatto la sua esperienza solo con conigli selvatici in un ambiente molto particolare(la laguna) con boschetti,erbe alte e tante bottiglie di plastica!!!
Per quanto riguarda le distanze, è solo questione di abitudine...Maeve(la mia astore) fin da giovane la chiamavo da molto lontano; ora, non sò se sia stato l'addestramento, ma quando ho iniziato a portarla a caccia di conigli appena ha visto cosa sono, lei tendeva a partire da qualsiasi distanza li vedeva e io, pensando alla prima uscita in austria, la lasciavo andare così faceva muscolo anche se non catturava....e Maeve ha tutti i difetti che vuoi ma che si demoralizzi propio no(e non gli ho fatto neanche mai mangiare una preda catturata sul campo..neanche una briciola!!!)
Sono anche propenso a crede(visti i nostri rispettivi risultati:tuoi, miei e di Giacomo) che l'astore che impara a gestire i conigli(prenderli nel punto giusto...la "chepa") impara a gestire meglio anche le lepri e questo perchè una volta che una femmina prende una mini raramente fà fatica a tenerla....il coniglio essendo più grosso riesce a trascinarla dove vuole, se non impara a prenderlo per la testa e sarà quello che dopo farà anche con le lepri.


Lasciando perdere le mie esperienze personali:

Il coniglio ha un apparato uditivo finissimo e se in zono c'è qualcuno che spara o fa rumore, appena i giovani hanno fatto esperienza(dei vecchi poi...) col cavolo che li trovi a più di due metri dalla tana....quindi assoluto silenzio e due persone potrebbero essere troppe!!

I conigli si possono trovare sempre fuori ma essendo un animale soprattutto notturno se ne trovano molti di più nel tardo pomeriggio!!!

Il coniglio una volta scappato nella tana aspetta 25-30 minuti prima di rifarsi vedere(cronometrati da un mio conoscente cacciatore che sta lì ad aspettarli...bel divertimento...bah).

Come ho visto hanno scritto in molti...il campanello è bandito...tanto vale che ve ne stiate a casa a vedere la tv se lo dovete per forza usare(se ci sono cacciatori o avete le radio troppo grandi)! :p

Il coniglio in certi ambienti...tipo il vostro non è sicuramente facile...potreste provare con il fumo(affumicatore da apicoltura) e se vi sembra di "vincere facile" mettete l'amico a far fumo nei buchi e voi vi mettete a 10 15 20metri di distanza... come se fosse una zona di rispetto e se il coniglio, dopo aver fatto il giro(con il falco dietro), torna in tana, lo lasciate stare e andate a ropere in qualche altra tana così almeno garreggiate ad armi pari!
ciao a tutti

Grandissima spiegazione, ottimo ne terro conto.

RYOSAEBA
13-10-2012, 17:28
beati voi che li avete, qui i conigli non esistono e nemmeno le minilepri, solo lepri che quest'anno sono già finite dato che cacciamo tutti nel circa 25%dell'abruzzo il resto è chiuso quest'anno altro che 33 % di chiuso, da noi anche meno di aperto... senza contare tutti gli animali non più cacciabili tra cui la regina :-( praticamente ci hanno chiuso la caccia...
tornando al 3d il furetto in italia è vietato... ma l'affumicatore non mi pare sia vietato, quindi perchè non provare? anche se ritengo molto meno sportivo del furetto il quale essendo un altro animale da gestire a caccia di persè rappresenta un arte, però se proprio dobbiamo andar a favor di legge e non a quello che ci pare giusto, poi se eticamente non piace non si fa e si aspetta il distratto, prima o poi arriverà...
personalmente sono pro furetto, anche se la mia è un idea infondata in quanto oltre alla legge c'è anche la mancanza di tale selvatico nei miei territori

reartu
13-10-2012, 17:39
beati voi che li avete, qui i conigli non esistono e nemmeno le minilepri, solo lepri che quest'anno sono già finite

Condivido il pensiero :(....

volovia
14-10-2012, 17:32
Mi domando perche' in Italia sia vietato il furetto (mi pare che unica eccezione sia la Sicilia).

Takala
19-10-2012, 01:02
anche la caccia alla lepre con il levriero è vietato. vi giuro che è bellissima da vedere