PDA

Visualizza Versione Completa : Calì, harris femmina 2011



corax
26-07-2011, 18:53
Ho aperto un nuovo topic perchè non mi sembrava piö il caso di continuare "harris in arrivo" :D
Ecco nuove foto della belva, a distanza di 18 gg dal suo arrivo e due mesi di vita ormai compiuti. Nonostante la sua evidente immaturità*, mi sembra che remiganti e timoniere abbiano raggiunto il massimo sviluppo...cosa ne dite?
La domanda è finalizzata a sapere quanto ancora, secondo voi, sarà* il caso di aspettare prima di iniziare l'addestramento. Il suo peso a digiuno oscilla tra i 950 e i 970 e sembra non incrementi piö di tanto, nonostante il gozzo pieno tutti i giorni. L'allevatore mi bacchetterà*, ma non ho resistito alla tentazione di farle conoscere il "piacere" del pasto sul pugno, e inoltre ieri ho provato, per sfizio, a vedere se sarebbe saltata sul guanto invogliata dal pulcino. Qualche secondo di esitazione appena e...hop! Da circa cinquanta centimetri. C'è da dire che il suo dual-imprinting aiuta molto. Dopo aver divorato il primo pulcino, il secondo non ha voluto saltare, ma anche lasciandoglielo a terra non ha dimostrato interesse.
Oggi ho riprovato: primo pulcino, pugno lontano piö di mezzo metro, pochissimi secondi di esitazione e ha saltato. Secondo pulcino, ancor meno esitazione del primo. Terzo pulcino, è saltata subito, anche se aveva un gran gozzo e in realtà*, piö che mangiarlo, ci ha "giocato". Cosa dite, è un buon segno? Posso continuare a farle fare questo esercizio?
Inoltre, secondo voi, avrà* completato a sufficienza la crescita per poterla abbassare e iniziare l'addestramento serio o è ancora presto? Ho sentito dire, con terrore, che bisognerebbe aspettare i quattro mesi per iniziare, ma lei mi sembra così matura e docile che tenerla legata senza permetterle di sfogarsi per ancora due mesi mi sento male all'idea!! :x
Quando dite che posso iniziare a farle conoscere il vivo? Per ora dimostra poco o niente interesse ai gatti, conigli e taccole varie...
Grazie a tutti
Lisa

corax
26-07-2011, 18:54
alle prese con un piccione...

luca47
26-07-2011, 19:05
ma è un sup? mi sembra un po poco per un peso di muta...

barnowl
26-07-2011, 19:43
ma il piccione cosi intero non è rischioso per le malattie? almeno eviscerarlo no?

onlythebestone
26-07-2011, 19:58
Che bel piccione ^^

corax
26-07-2011, 20:32
Che bel piccione ^^
grazie :D
I piccioni di regola li eviscero e privo di collo e gozzo, solo questo lo ho dato intero perché era molto tempo che stava nel congelatore, e credo che rischi non ce ne fossero...

Luca, sì dovrebbe essere una sup... è poco il peso secondo te? Beh se anche è una piccola femmina a me non dispiace, ma mi basta sapere cosa ho tra le mani 8)

luca47
26-07-2011, 21:29
magari è un maschio taglia grossa a peso di muta :lol: spero di no per te comunque l hai alzata per vedere il suo massimo peso??falla stabilizzare bene e quando oscillerà* sempre intorno ad un certo peso avrai trovato quello massimo..a quel punto potrai abbassarla gradualmente per raggiungere un peso di volo ottimale..cosi facendo le darai la possibilità* di completare correttamente la crescita delle penne rimaste indietro(se ce ne sono) e avrai un buon punto di riferimento da cui partire.saluti

27-07-2011, 04:12
Be con quel peso non è sicuramente una femmina di superior....
Io comunque avrei continuato con quaglia e piccione ancora per un po' ed avrei evitato i pulcini che non hanno nutrimento...ricorda che stà* ancora crescendo ed ha bisogno di cibi sostanziosi.
Il vivo puo già* conoscerlo :twisted: io con il mio ho iniziato a 20gg.... :twisted: :twisted:

corax
27-07-2011, 18:00
I genitori della harris sono questi, li ho visti di persona e sono enormi, per cui credo non possano essere che superior... Poi che lei sia piccola va bene, ma considera che ha 2 mesi...

Se fa salti al pugno, posso cominciarle l'addestramento in filagna anche senza abbassarla di peso?
Grazie,
Lisa

corax
27-07-2011, 18:04
magari è un maschio taglia grossa a peso di muta :lol: spero di no per te comunque l hai alzata per vedere il suo massimo peso??falla stabilizzare bene e quando oscillerà* sempre intorno ad un certo peso avrai trovato quello massimo..a quel punto potrai abbassarla gradualmente per raggiungere un peso di volo ottimale..cosi facendo le darai la possibilità* di completare correttamente la crescita delle penne rimaste indietro(se ce ne sono) e avrai un buon punto di riferimento da cui partire.saluti
ciao luca,
sì la tengo a peso massimo, mi sembra che si sia stabilizzata tra i 960 e i 970 (oggi).

luca47
27-07-2011, 19:25
mi sembra comunque un po poco come peso di muta per un sup femmina...vabbe..quando pensi di aver raggiunto una buona distanza in-door puoi anche metterla in filagna o forse meglio al trolley il fatto è che senza abbassarla non credo avrai buoni risultati.se non servisse abbassare i rapaci anche per andare a caccia ad esempio sarebbero sicuramente piu "potenti"ma ovviamente meno motivati a mio parere.il mio consiglio è questo:quando sei SICURA che sia il peso massimo gradualmente la fai scendere di peso annotandoti ovviamente lo stesso,la temperatura,quello che ha mangiato il giorno prima e la sua reazione agli stimoli tuoi ed eventualmente quanto è "distratta e svogliata".vedrai che quando sarà* a peso te ne accorgerai e non ti darà* neanche il tempo di tirare su il guanto. a quel punto radio e via.
una domanda cosa le dai da mangiare??

Barone
27-07-2011, 20:40
il peso di volo di una femmina di taglia normale e' di 950 gr. Ripeto, peso di volo.Potrebbe essere davvero un maschio di superior. :roll:

luca47
27-07-2011, 20:44
infatti il dubbio è questo barone :)

corax
28-07-2011, 10:28
Luca,
in effetti ho provato ieri a farle fare dei saltelli in un luogo diverso da quello dove sta giardinata e non rispondeva piö... Vabbè, illudersi (di avere un falco che si auto-addestra eheheheh) non è che fa male. Mangia prevalentemente piccioni e topi, solo ogni tanto alterno con pulcini e colli di pollo. Il suo appetito è mooolto variabile, a volte rifiuta quasi tutto il pasto anche se non è cambiato niente nella giornata.

Che dovrei fare per saperne di piö almeno riguardo al sesso? Quando l'ho presa era al blocco col fratello, in effetti si vedeva una bella differenza di dimensione, era ben piö grossa... A me sembra femmina, dalla forma della testa e dalle zampe. Boooh?!? :|

luca47
28-07-2011, 10:49
il dimorfismo sessuale negli harris come in quasi tutti i rapaci si definisce dalla taglia.è anche vero che esistono "categorie" di taglie diverse.la mia ad esempio non è enorme e caccia a 900g. per raggiungere il massimo peso se inserisci pulcini nella sua dieta non fai molto.a mio parere dovresti darle quaglia e piccione che sono alimenti molto nutrienti

stefano
28-07-2011, 12:11
anche tra i sup. ci sono quelli piö o meno grandi pero a 2 mesi nn è ancora sviluppata bene.
buon volo

joy82
28-07-2011, 13:16
Salve a tutti.. sento tanti parlare dei pesi dei superior e di femmine che arrivano a pesare (da adulte credo) piö di 1,5 kg ma sinceramente non ne ho mai vista una dal vivo e nemmeno qualche foto sulla bilancia.. chiedo a tutti di voi se in questo post (voi che evidentemente conoscete, avete visto con vostri occhi ecc) mettete foto sulle bilance o date qualche nominativo di gente che ha queste harris superior da 1,5 kg passati.. un saluto a tutti.. mille grazie.

luca47
28-07-2011, 13:28
un amico ne ha una che pesa in muta intorno a 1,450kg non ho la foto ma l ho vista io ed è veramente grossa.non capisco se chiedi le foto per scetticismo o per qualche altro motivo :?

28-07-2011, 14:25
Conosco chi ha un maschio di superior con certificato,pagato una cifra e che supera il kg....e parlo di maschio.Io ho la femmina che pesa 1430/1450 pero non te la peso perchè è in voliera con il maschio e non si lasciano avvicinare...anzi se potessero mi mangerebbero !!!
Il maschio invece è sui 850gr quindi sicuramente non superior puro (l'allevamento da cui viene forma le coppie di superior x mexicanus per le maggiori prestazioni a caccia) e di conseguenza i figli non si possono definire superior.

toscano1
28-07-2011, 15:21
di cosa ve ne fate dei "capponi"?
ma che "sognate" solo "uccelli grossi"? a quale pro? fatemi capire

corax
28-07-2011, 15:31
di cosa ve ne fate dei "capponi"?
ma che "sognate" solo "uccelli grossi"? a quale pro? fatemi capire
Ciao Giovanni,
hai perfettamente ragione, io preferisco se non viene enorme, il dubbio per me era se fosse maschio piö che altro, oltre al fatto che mi spavento a sentire che le femmine volano al peso che la mia è ora grassa... Non vorrei sbagliare qualcosa, ma piö che farle fare panza piena che devo fare?? 8O

toscano1
28-07-2011, 15:43
non ti preoccupare !!
fallo crescere bene, poi, se nasceranno dei dubbi sul vero sesso del tuo harris, basta inviare 3-4 piume del petto a laboratorio genetico di Bologna e nel giro di una settimana e con la modica spesa di 13 euro saprai con esattezza il sesso dell'harris

se l'hai comprato e pagato per femmina e invece in seguito risultasse maschio, con il certificato in mano potrai fare le tue rimostranze (rimborso) presso l'allevatore

riguardo gli "uccelli grandi-grossi" avrebbe un senso la ricerca della grande mole se la selvaggina a cui sarà* in seguito introdotto richiedesse tale mole (vedasi lepri) ma dal momento che di lepri in generale in Italia ne abbiamo ben poche e l'incontro sarà* sempre casuale, ecco che sarà* piö idoneo un rapace di dimensioni standard.

ovviamente, se qualche buon fortunato ha nel proprio "orticello" numerose lepri da insidiare, ecco che la scelta di stazza superiore puo essere "giustificata", altrimenti sarà* solo un "riempirsi l'occhio e la bocca" !!!

fra
28-07-2011, 18:53
[quote="toscano1"]riguardo gli "uccelli grandi-grossi" avrebbe un senso la ricerca della grande mole se la selvaggina

Come al solito ha ragione Giovanni.
Se volete fare la piuma (anche via car) sceglieteli piccoli se non ci sono nemmeno i conigli (oni)scegliteli anche maschi :wink:
Gli harris sono coraggiosi non sono come gli astori che i maschi spesso rifiutano i maschi di fagiano :lol: :lol:
Guardate sulla rete (terzuelo di harris su lievre) :wink: :wink:
Giovanni e tanax non vi arrabbiate anche se ho detto la verità* ...volevo movimentare :wink: :lol: :lol:

joy82
28-07-2011, 19:10
Ciao Giovanni sono Vincenzo e l'harris in questione è una delle mie.. secondo me butterebbe solo via tempo e denaro a farla sessare.. è una femmina certa.. da 6 anni riproduco harris e i maschi non hanno mai superato i 750 grammi circa mentre le femmine non pesano meno di 950 grammi.. parlo di pesi di novelli di 2 mesi di età*.. ovvio che se li paragoniamo a pesi di femmine di 5- 6 o 7 anni allora la storia cambia un pochino.. personalmente , ripeto, sento sempre vociferare in giro queste storie di harris maschi che superano il kilo di peso e di femmine che superano il kilo e mezzo.. bando a come vadano in caccia, ne continuo solo a sentir parlare ma sinceramente di certo non ho mai visto nulla e non ti nego che non è che ci creda molto.. cmq ripeto: se qualcuno sa di harris di questo genere che si possono vedere fisicamente per verificarne con certezza i pesi, allora facesse sapere almeno sfatiamo questa storia che non fa altro che sembrare una leggenda metropolitana.. ciao Giovanni ciao corax e un saluto a tutti.

corax
28-07-2011, 19:44
Ciao Enzo,
è un piacere sentirti qui, grazie di aver partecipato alla discussione :wink:
Ps. oggi ha mangiato un piccione da 400 gr quasi intero, e con un gozzo che scoppiava ha tentato di uccidere la mia taccola ahahaha :lol:

corax
29-07-2011, 12:03
Oggi, per la prima volta in vita mia, ho constatato di persona quanto è dolorosa l'artigliata di una harris incaccchiata sulla preda :( :( :(

Dall'inizio: uno dei gatti stamattina ha catturato e ucciso un uccelletto tipo storno, lasciandolo poi senza quasi averlo toccato. Ho pensato bene di "riciclare" il volatile per Calì, presentandoglielo sul pugno per il solito saltello. Saltello che è avvenuto e seguito da un'immediata zampata, come se lo volesse aggredire; strano ho pensato, non aveva mai "aggredito" il cibo con tale foga. Comunque poi ha cominciato a mangiare. Senonché all'improvviso si è buttata dal guanto con la preda tra gli artigli e ha continuato a mangiarla a terra. Ho sbagliato a non essere pronta a contrastare una tale mossa perché credo non sia un bel segno questa fuga... Sospetto poi confermato dal successivo comportamento. Visto che ormai era a terra ho pensato di starle un po' intorno passandole sopra per abituarla alla mia vicinanza mentre mangia e per farle capire che non rappresento un pericolo; invece ha cominciato a coprire in modo pazzesco e a lanciare grida minacciose. Se le "chiudevo" le ali tentava l'artigliata, artigliata che ad un certo punto è arrivata a segno...ho visto le stelle :x
Quando il suo comportamento non era aggressivo scappava, per quanto glielo permetteva la lunga, dalla parte opposta a dove mi trovavo io. Sono rimasta qualche minuto perplessa sul da farsi, poi ho deciso di riprendere falco e preda sul pugno, che lo volesse o no. Ha continuato a lanciarmi grida di minaccia in direzione del viso o della mano che voleva accarezzarle i tarsi. Vi assicuro che non era affamata, perché piö che mangiare spiluccava e si vedeva che, piö che altro, aveva il terrore che le togliessi la preda. Ma che è?? 8O Ho continuato a tenerla sul pugno insistendo a metterle la mano vicino al cibo toccandole zampe e geti finché alla fine si è calmata.
Mi preoccupa assai... Che mi consigliate? Aiuto...

stefano
29-07-2011, 12:10
direi che è normale, ti consiglio di essere piö veloce e lasciarle stare i piedi mentre mangia sopratutto carne calda. è un rapace........cara corax si comporta in questa maniera x paura di una compitizione alimentare, te e lei.
buon volo

menzacapo
30-07-2011, 00:58
Ma è stata alimentata a mano o dai genitori? Imprintata o a contatto con l'uomo molto presto?
Io proverei a farle del vivo grosso che non riesce a gestire da solo/a e poi tentae di aiutarla facendole capire la tua utilità*...cmq sia ti auguro che non diventi un vizio. :x

Barone
30-07-2011, 08:56
Joi82, se di harris superior non ne hai mai visto uno, questo non e' un problema nostro.Al raduno della polverosa, Henghel cacciava con una femmina di 1,5kg. :)

stefano
30-07-2011, 09:45
confermo hengel visto anche altre volte in passato.
buon volo

Pinuzzo
30-07-2011, 11:41
Ciao Giovanni sono Vincenzo e l'harris in questione è una delle mie.. secondo me butterebbe solo via tempo e denaro a farla sessare.. è una femmina certa.. da 6 anni riproduco harris e i maschi non hanno mai superato i 750 grammi circa mentre le femmine non pesano meno di 950 grammi.. parlo di pesi di novelli di 2 mesi di età*.. ovvio che se li paragoniamo a pesi di femmine di 5- 6 o 7 anni allora la storia cambia un pochino.. personalmente , ripeto, sento sempre vociferare in giro queste storie di harris maschi che superano il kilo di peso e di femmine che superano il kilo e mezzo.. bando a come vadano in caccia, ne continuo solo a sentir parlare ma sinceramente di certo non ho mai visto nulla e non ti nego che non è che ci creda molto.. cmq ripeto: se qualcuno sa di harris di questo genere che si possono vedere fisicamente per verificarne con certezza i pesi, allora facesse sapere almeno sfatiamo questa storia che non fa altro che sembrare una leggenda metropolitana.. ciao Giovanni ciao corax e un saluto a tutti....

..Visto che continui a non credermi , forse crederai a quanto dice BARONE !! :( ... :!:

corax
30-07-2011, 12:26
Ragazzi per favore, visto che interviene anche chi di harris ne ha addestrati, invece di discutere su quanto grandi siano sti uccelloni come dice Toscano, aiutatemi con questo fatto dell'aggressività*... Intanto ringrazio Stefano e menzacapo per avermi dato qualche consiglio. Meglio farla mangiare sempre sul pugno? Se le faccio predare qualcosa di "grosso" tipo piccione da carne o fagiana, oltre ad aiutarla devo poi prenderla sul pugno?
Grazie,
Lisa

fra
30-07-2011, 12:40
Ragazzi per favore, visto che interviene anche chi di harris ne ha addestrati, invece di discutere su quanto grandi siano sti uccelloni come dice Toscano, aiutatemi con questo fatto dell'aggressività*... Intanto ringrazio Stefano e menzacapo per avermi dato qualche consiglio. Meglio farla mangiare sempre sul pugno? Se le faccio predare qualcosa di "grosso" tipo piccione da carne o fagiana, oltre ad aiutarla devo poi prenderla sul pugno?
Grazie,
Lisa

Io non avrei comprato un(a)harris allevata a mano nemmeno morto :!: :!:

Pinuzzo
30-07-2011, 12:41
Ragazzi per favore, visto che interviene anche chi di harris ne ha addestrati, invece di discutere su quanto grandi siano sti uccelloni come dice Toscano, aiutatemi con questo fatto dell'aggressività*... Intanto ringrazio Stefano e menzacapo per avermi dato qualche consiglio. Meglio farla mangiare sempre sul pugno? Se le faccio predare qualcosa di "grosso" tipo piccione da carne o fagiana, oltre ad aiutarla devo poi prenderla sul pugno?
Grazie,
Lisa.

..lascia che "sfoghi" la sua aggressivita' sulle prede , dopo che uccide, se inizia a spiumare , lasciala fare, dopo che avra' un po' sbocconcellato , porgile sul pugno un appetitoso boccone e nel contempo levale delicatamente la cacciagione (prova a coprire la preda, se non la vuol lasciare, con una piccola stuoia ! ).Son sempre dell'idea che i rapaci debbano sempre mangiare sul pugno ( a meno che non siano in piena muta , in voliera o sul blocco ) :)

menzacapo
30-07-2011, 12:46
Tutti i rapaci anche gli imprintati dovrebbero mangiare sul pugno?

Pinuzzo
30-07-2011, 12:47
Tutti i rapaci anche gli imprintati dovrebbero mangiare sul pugno?..


...non ti saprei risponder...non ho mai avuto "imprintati" :(

corax
30-07-2011, 13:37
[/quote] Io non avrei comprato un(a)harris allevata a mano nemmeno morto :!: :!:[/quote]
grazie, consiglio molto utile :roll:
Sono contentissima di lei e il suo non è un problema da imprinting (se di imprinting si puo parlare, allevata con i genitori fino a tardi e poi con fratelli, quando l'ho presa aveva paura delle persone...), ci fosse stata un'altra possibilità* avrei fatto anche io altrimenti, ma purtroppo ho trovato gente disonesta e me ne sono accorta troppo tardi nella stagione
ciao
Lisa

volovia
30-07-2011, 14:19
Brava Lisa!! :D

Ma rileggendo la tua discussione, non ho capito il problema dell'aggressivita'. Verso di te? Non credo.
Anche la mia e' aggressiva verso tutto quello che si muove e anche verso di me se non sto attenta, quando ho cibo al pugno non conosce nessuno, chi c'e' c'e'!!! :lol:

Non sono esperta, ma dalle risposte adeguate si puo' sempre imparare!!

Pinuzzo
30-07-2011, 15:17
Brava Lisa!! :D

Ma rileggendo la tua discussione, non ho capito il problema dell'aggressivita'. Verso di te? Non credo.
Anche la mia e' aggressiva verso tutto quello che si muove e anche verso di me se non sto attenta, quando ho cibo al pugno non conosce nessuno, chi c'e' c'e'!!! :lol:

Non sono esperta, ma dalle risposte adeguate si puo' sempre imparare!!..


..ma parli, credo della Codabianca ! E' possibile che sia cosi' reattiva !! Secondo me si calma, anche dal punto di vista della fame, se riesci a farle mettere altri 200 gr. di carne addosso !!.... te lo ridico...sarà* dura se e quando la dovrai rimettere in liberta' :( :(

corax
30-07-2011, 15:36
Brava Lisa!! :D

Ma rileggendo la tua discussione, non ho capito il problema dell'aggressivita'. Verso di te? Non credo.
Anche la mia e' aggressiva verso tutto quello che si muove e anche verso di me se non sto attenta, quando ho cibo al pugno non conosce nessuno, chi c'e' c'e'!!! :lol:

Non sono esperta, ma dalle risposte adeguate si puo' sempre imparare!!
Ciao volovia, :wink:
sì verso di me, ovviamente l'ha fatto solo per il cibo e solo in quell'occasione, di solito è molto calma in qualunque situazione.
Stasera piccione (decongelato), ci è andata sopra senza grande convinzione; non deve avere molta fame, è grassa (peso di stamattina circa 990 gr). Dopo un po' che spiumava mi sono avvicinata facendo finta di trafficare a un metro da lei; mi guardava a momenti un po' preoccupata ma nessun segno di copertura o mantellamento. Quando mi sono avvicinata ulteriormente ha carreggiato via la preda e poi l'ha abbandonata. La scena si è ripetuta un paio di volte, l'ultima mi ha permesso di tenerle la preda mentre mangiava.
Forse l'esercizio andrebbe fatto quando ha piö fame :?:

luca47
30-07-2011, 16:49
ma tutto sto casino per un artigliata???anche se non è imprintata puo succedere sopratutto per paura agli inizi...poi le cose cambiano :wink:

Pinuzzo
31-07-2011, 16:21
ma tutto sto casino per un artigliata???anche se non è imprintata puo succedere sopratutto per paura agli inizi...poi le cose cambiano :wink:...
....Anche questo é vero, e ci puo stare. E' come quando giochi con un cucciolo in fase di dentizione e lui per gioco ti vuole mordicchiare la mano! :|

barnowl
31-07-2011, 17:07
io ho un gheppio imprintato e solo perchè durante la muta non l'ho quasi mai fatto mangiare al pugno si è parecchio inselvatichito.. anche se di sicuro basterà* rimaneggiarlo qualche giorno perchè si tranquillizzi.. comunque nonostante sia imprintato da quando l'ho fermato ha cominciato ad avere paura di tutto.. macchine,persone ecc.. e anche con me ha perso quella ''confidenza'' che aveva.. magari farà* prima a ritornare rispetto ad un falco non imprintato..

corax
31-07-2011, 19:46
ma tutto sto casino per un artigliata???anche se non è imprintata puo succedere sopratutto per paura agli inizi...poi le cose cambiano :wink:
Luca, mi rincuori parecchio :D

luca47
31-07-2011, 21:19
ma certo.. è facile farsi del male..tutto stà* a noi cercare di prevenire il piö possibile..ricordo quando ho preso l harris nella fase di ammansimento una volta mi "assaggio"il braccio con le sue belle unghiette bastarde..si vedeva benissimo che era per paura poteva trattenermi ma mi lascio immediatamente quasi come a dire "se mi rompi le palle posso farti male"bene,questo comportamento non l ha piu fatto..discorso diverso con l astore,con quello tengo sempre i geti molto stretti non deve mai avere la possibilità* di allungare la zampa.bisogna sempre diffidare in assoluto della "docilità*" e comportarsi come se quel rapace fosse il piu bastardo.mio modesto parere..saluti

menzacapo
31-07-2011, 23:07
io ho un gheppio imprintato e solo perchè durante la muta non l'ho quasi mai fatto mangiare al pugno si è parecchio inselvatichito.. anche se di sicuro basterà* rimaneggiarlo qualche giorno perchè si tranquillizzi.. comunque nonostante sia imprintato da quando l'ho fermato ha cominciato ad avere paura di tutto.. macchine,persone ecc.. e anche con me ha perso quella ''confidenza'' che aveva.. magari farà* prima a ritornare rispetto ad un falco non imprintato..

Il mio gheppio ha lo stesso comportamento del tuo. Al termine della muta con un progressivo abbassamento di pese e un periodo di passeggiate al pugno guarnito credo che tornerà* come prima. Gli astori non lo so ma gli harris aggressivi fanno paura!

Supersonic
31-07-2011, 23:08
I genitori della harris sono questi, li ho visti di persona e sono enormi, per cui credo non possano essere che superior... Poi che lei sia piccola va bene, ma considera che ha 2 mesi...

Se fa salti al pugno, posso cominciarle l'addestramento in filagna anche senza abbassarla di peso?
Grazie,
Lisa

Mi sa che siamo "parenti", da chi l'hai presa?... io ho un maschio di 4 mesi, queste foto le ho già* viste... :) Ciao, Ilaria.

Supersonic
31-07-2011, 23:13
oops ho letto i post precedenti :) si, siamo parenti :)

joy82
31-07-2011, 23:26
Bene! Barone visto che sei stato così gentile nella tua delucidazione, ora posso chiederti di essere così gentile da dirci qualcosa in piö in merito a questi superior? o a questo Hengel? si puo contattare magari per vedere questi animali o per farsi mandare foto? potete postare voi stessi qualche foto di codesti animali? mille grazie a tutti un saluto.

wapity
01-08-2011, 14:52
una foto la ricordo sicuramente ed è lui con la moglie e una sfilza di lepri equalche coniglio, andate nell album fotografico. !!

01-08-2011, 22:49
joi82 voglio farti una domanda....tu in base a cosa hai formato la tua coppia?

joy82
01-08-2011, 23:52
io sinceramente l'ho formata fidandomi all'epoca di amici vari che mi garantirono l'efficienza in volo/caccia della femmina prima e del maschio dopo..ovviamente amici diversi perchè i soggetti vengono da paesi diversi..per estetica parlammo poco e mi avevan detto che anche per quello erano bei soggetti ed in effetti non mi sono lamentato quando li ho visti.

Pinuzzo
02-08-2011, 09:07
una foto la ricordo sicuramente ed è lui con la moglie e una sfilza di lepri equalche coniglio, andate nell album fotografico. !!..

.. :o :o :!: :!: :!:

toscano1
02-08-2011, 12:29
per la cronaca
Engel va spesso a cacciare in Spagna..quella famosa foto, Wapity, è relativa ad una cacciata in quell'ameno paese (venatoriamente parlando)

corax
05-08-2011, 14:07
Breve aggiornamento:
avendo ormai completato il piumaggio (le ali si incrociano bene sulla coda) e non aumentando ulteriormente di peso, dall'altro ieri ho cominciato a ridurre le razioni per abbassarla e cominciare a metterla al lavoro, sta mangiapane a ufo :twisted:
Con quattro pulcini svuotati mangiati il giorno prima, il peso di ieri mattina era 913 gr. Ho suddiviso la razione di ieri (3 pulcini e 50 gr di vitella) in piccoli pezzetti e le ho fatto fare taaaanti salti al pugno per tutta la lunghezza della lunga, in orizzontale e in verticale (dalla pertica bassa a me che stavo in piedi). Dopo primi due pezzetti, non appena ingoiati, mi ha gridato contro minacciosa, ma nessun tentativo di artigliata e nessuna copertura... meno male :) Peso a fine giornata: 985 circa.
Stamattina pesava piö di ieri :cry: , 925, ho pensato che non avrebbe risposto visto che volevo farle i richiami in un luogo diverso da dove di solito sta. Fatti i 3 topi di razione di oggi a pezzettini, la metto in pertica alta e la chiamo a un metro. Incredibile, nonostante le molte distrazioni, risposta prontissima! :-P E nessuna minaccia. Inoltre era molto attenta a ogni movimento, non le sfuggiva il volo di un uccellino e persino le foglie che cadevano innescavano il suo istinto di caccia...Ne ha inseguite e artigliate due!!! :lol: Poi ha cercato di attaccare il cane... Insomma, si sta facendo grande la mia piccola...
Poco fa l'ho portata dentro e su pertica alta l'ho richiamata da distanze progressivamente maggiori... Sebbene fosse molto distratta e non rispondesse prontamente, è arrivata al pugno anche da 3 m. Che dite, procede benino no?

menzacapo
06-08-2011, 01:00
Si procedi bene, pero FORSE stai dando troppo cibo...(vitella?) e ora fai gli esercizi solo all'esterno.

corax
07-08-2011, 13:24
Si procedi bene, pero FORSE stai dando troppo cibo...(vitella?) e ora fai gli esercizi solo all'esterno.

Sì adesso ho ridotto il cibo... La vitella perchè me la sono trovata scongelata e pronta :D
Da due giorni mangia un pulcino e mezzo, fatto a pezzettini e usato per chiamarla al pugno in filagna. Il peso si abbassa con GRANDE lentezza, 20-30 gr al giorno, non so se è per questo caldo... Inoltre le sue performances cambiano poco, non emette un suono (se non il solito da "piccione di nido"), in filagna viene anche da 10-15 mt ma spesso non subito, è distratta, a volte se ne vola per i fatti suoi.
Vorrei poterle far fare tanto esercizio senza influire sul peso, perchè non ha nessun tono muscolare e ha il fiatone quando arriva al pugno. Potrebbe andar bene carne lavata? Oppure per ora aspetto che si abbassi ancora prima di farla esercitare?
Grazie,
Lisa

luca47
07-08-2011, 14:24
20-30 grammi al giorno non sono per niente pochi sopratutto per un harris

fra
07-08-2011, 16:09
20-30 grammi al giorno non sono per niente pochi sopratutto per un harris

Se cala 30gr al giorno con un pulcino e mezzo,con questo caldo , è ancora grassa da schifo.
Per Togliere al mio maschi di harris 5 o10 gr al giorno in questo periodo sono spesso ricorso a 1 coscia di pulcino al giorno o poca carne lavata e tanti sassi

luca47
07-08-2011, 18:44
infatti è praticamente quello che sto facendo io e procede veramente a rilento

Pinuzzo
07-08-2011, 21:17
infatti è praticamente quello che sto facendo io e procede veramente a rilento.

....E se saltasse il pasto anche per un giorno, non le farebbe male..con questo caldo io ogni 6 giorni, faccio fare un giorno di digiuno ai miei "amici" , anche a quelli in muta...serve a ripulire i loro gozzi, stomaci, ed a far si' che non diano "i numeri" !

menzacapo
07-08-2011, 23:30
Non è la prima volta che sento questa metodologia 1 digiuno ogni sei gironi per tutti i falchi(anche g.a. :o ) ma sarà* veramente utile? Io in muta ogni tanto dopo poco cibo ma mai digiuno, con i piccoletti pero.

TYGER
08-08-2011, 07:58
Non pratico il giorno di digiuno (anche se ora ho solo piccoletti), ma so che tanti lo fanno e credo faccia bene ai rapaci.

Claudio

Pinuzzo
08-08-2011, 09:55
Non è la prima volta che sento questa metodologia 1 digiuno ogni sei gironi per tutti i falchi(anche g.a. :o ) ma sarà* veramente utile? Io in muta ogni tanto dopo poco cibo ma mai digiuno, con i piccoletti pero...

..E' normale che tale metodo non venga applicato a rapaci di piccola taglia, ovvero dai 250 in giu' ! :)

fra
08-08-2011, 15:14
Non pratico il giorno di digiuno (anche se ora ho solo piccoletti), ma so che tanti lo fanno e credo faccia bene ai rapaci.

Claudio

Non pratico il digiuno e credo che per gli harris non vada bene ,meglio come ho gia scritto carne lavata e sassi tondi,i quali puliscono il gozzo.I sassi della misura di un cent e mezzo massimo, vanno dati a digiuno.
Il digiuno assoluto negli harris rallenta ulteriormente il metabolismo.Ho dato talvolta per praticità* anche solo zampe (non cosce ) di pulcino.

corax
08-08-2011, 17:56
Non pratico il digiuno e credo che per gli harris non vada bene ,meglio come ho gia scritto carne lavata e sassi tondi,i quali puliscono il gozzo.I sassi della misura di un cent e mezzo massimo, vanno dati a digiuno.
Il digiuno assoluto negli harris rallenta ulteriormente il metabolismo.Ho dato talvolta per praticità* anche solo zampe (non cosce ) di pulcino.
Benissimo fra, allora comincio a metterle davanti dei sassetti. Stamattina il peso era a 898 gr, dopo pranzo ho diviso una palletta di coniglio in 10 pezzettini e l'ho chiamata in filagna... Veniva istantaneamente! :D Dopo questo piccolo quantitativo l'attenzione è bruscamente calata, allora l'ho riportata in pertica. Il peso, poco fa, è calato a 878 gr.
Scusate la domanda banale, ma leggo spesso che si fanno fare decine di voli in filagna... Come si fa per non far "riempire" il falco? Io ho potuto farle fare solo 10 salti oggi.

Pinuzzo
08-08-2011, 19:19
Non pratico il digiuno e credo che per gli harris non vada bene ,meglio come ho gia scritto carne lavata e sassi tondi,i quali puliscono il gozzo.I sassi della misura di un cent e mezzo massimo, vanno dati a digiuno.
Il digiuno assoluto negli harris rallenta ulteriormente il metabolismo.Ho dato talvolta per praticità* anche solo zampe (non cosce ) di pulcino.
Benissimo fra, allora comincio a metterle davanti dei sassetti. Stamattina il peso era a 898 gr, dopo pranzo ho diviso una palletta di coniglio in 10 pezzettini e l'ho chiamata in filagna... Veniva istantaneamente! :D Dopo questo piccolo quantitativo l'attenzione è bruscamente calata, allora l'ho riportata in pertica. Il peso, poco fa, è calato a 878 gr.
Scusate la domanda banale, ma leggo spesso che si fanno fare decine di voli in filagna... Come si fa per non far "riempire" il falco? Io ho potuto farle fare solo 10 salti oggi.....

..Semplice, fagli conoscere il logoro , e quando ci va a razzo , il mio lo ghermiva anche al volo , libera dalla filagna sto harrys , che c'è stato fin troppo ! Piu' vola , piu' brucia calorie , piu' ha voglia di fare !! :)

fra
09-08-2011, 07:04
[quote="corax"][quote="fra"]Benissimo fra, allora comincio a metterle davanti dei sassetti.

:lol: :lol: I sassi vanno introdotti a forza aprendo il becco :lol: :lol:

Pinuzzo
09-08-2011, 08:12
Benissimo fra, allora comincio a metterle davanti dei sassetti.

:lol: :lol: I sassi vanno introdotti a forza aprendo il becco :lol: :lol:...

....Ma perche' stressare cosi' sto povero Harrys !! :evil:

corax
09-08-2011, 08:20
:lol: :lol: I sassi vanno introdotti a forza aprendo il becco :lol: :lol:
mmmmh, no, allora mi sa che si fa senza :roll: Alcuni uccelli mangiano spontaneamente dei sassi per digerire meglio, ma se bisogna forzarla mi sa che la lascio stare :wink:

fra
09-08-2011, 15:48
:lol: :lol: I sassi vanno introdotti a forza aprendo il becco :lol: :lol:
mmmmh, no, allora mi sa che si fa senza :roll: Alcuni uccelli mangiano spontaneamente dei sassi per digerire meglio, ma se bisogna forzarla mi sa che la lascio stare :wink:

Fate come vi pare,per pulire il gozzo stimolare la fame si fa cosi.
Non ho grandi competenze in inglese,ma un detto loro dice qualcosa del genere( e tanax saprà* essere sicuramente piö preciso):
Le penne e la carne lavata fanno morire il falco,i sassi fanno volare il falco. :wink:
Riguardo allo stress mi viene da ridere ,
vi pare meglio tenere un harris a una coscia di pulcino 15gg?
intodurre sassi si fa in un secondo e non lo stressa per niente.
Comunque ripeto fate come vi pare

corax
09-08-2011, 16:34
Fate come vi pare,per pulire il gozzo stimolare la fame si fa cosi.
Non ho grandi competenze in inglese,ma un detto loro dice qualcosa del genere( e tanax saprà* essere sicuramente piö preciso):
Le penne e la carne lavata fanno morire il falco,i sassi fanno volare il falco. :wink:
Riguardo allo stress mi viene da ridere ,
vi pare meglio tenere un harris a una coscia di pulcino 15gg?
intodurre sassi si fa in un secondo e non lo stressa per niente.
Comunque ripeto fate come vi pare
8O 8O che dire, è un po' accidentato come metodo, pero io ne so niente, gli esperti siete voi.
Allora come bisogna fare? Essere in due, uno tiene il falco l'altro "ingozza"? Con quale frequenza e che quantità*? Ovviamente suppongo che li rimetta come bolo no? Grazie dei consigli...
Lisa

corax
10-08-2011, 14:09
Ieri mattina la ho introdotta al logoro. La cosa divertente è stata la prima reazione: il logoro da una parte, lei dalla parte opposta!!! :lol: Leggendo nel forum comunque mi aspettavo questa reazione, allora ho atteso che notasse la carne legata trascinandolo un po'. Dopo pochi minuti è saltata vicino e cercava di afferrare la carne allungando il collo; ho atteso almeno che mettesse una zampa sul logoro prima di farla mangiare. Il secondo "lancio" ancora qualche perplessità* ma piö deciso il "salto" accanto al logoro; gliel'ho trascinato per invogliarla ad afferrarlo, cosa che ha fatto dopo un po', poi l'ho lasciata mangiare ancora. Dopo, non voleva piö lasciarlo e cercava di portarselo in giro; l'ho chiamata al pugno e l'ho tolto senza che mi vedesse. Altri due richiami al logoro nel pomeriggio: appena l'ha visto ha cominciato a pigolare: ha già* capito eheheeh... :wink: Appena lo lancio, salta subito a terra accanto ad esso e appena accenno il movimento lo artiglia subito; la lascio mangiare. Ultimo esercizio ieri sera prima di metterla "a letto": ha dimostrato maggiore aggressività*, ma non lo afferra direttamente, e poi tenta di carreggiare... Tentativo che io le impedisco tenendo fermo il filo del logoro e poi, dopo averla fatta sfogare un po', coprendo il logoro per toglierglielo.
Stamattina pesava 850 gr, e credo, almeno a vedere la reattività* al pugno, che quasi ci siamo come peso di volo... Dovrebbe arrivarmi la radio a momenti, poi, non appena perfezionato il logoro, subito libera e cacciare!!! :)
Provo col logoro in filagna chiamandola da 10-15 mt e arriva subito; come al solito non ci zompa sopra direttamente, ma atterra a fianco e lo artiglia con un piede. Allora tento un'altra tecnica, letta sempre da qualche parte nel forum: appena arriva e non lo afferra direttamente, lo sollevo e lo tengo a qualche decina di cm da terra...una scena pietosa! Piange come un pulcino e mi guarda senza sapere cosa fare :lol: Dopo qualche minuto pero capisce e salta, artigliando logoro e carne e restando saldamente aggrappata; appoggio con soddisfazione predatore e "preda" a terra e lascio mangiare.
Altro richiamo, stessa scena, solo tutto un po' piö veloce. Al terzo richiamo accenna solo un breve atterraggio accanto al logoro prima di artigliarlo con entrambe le zampe. Ci sono controindicazioni ad usare questa tecnica?
E come fare per far desistere dal carreggiamento? Conviene richiamarla subito al pugno o lasciarla "giocare" su logoro, dopo che ha mangiato?
Harristi, datemi consigli in abbondanza per tirar su sta falchetta!!! :oops:

fra
10-08-2011, 14:24
Ieri mattina la ho introdotta al logoro. La cosa divertente è stata la prima reazione: il logoro da una parte, lei dalla parte opposta!!! :lol: Leggendo nel forum comunque mi aspettavo questa reazione, allora ho atteso che notasse la carne legata trascinandolo un po'. Dopo pochi minuti è saltata vicino e cercava di afferrare la carne allungando il collo; ho atteso almeno che mettesse una zampa sul logoro prima di farla mangiare. Il secondo "lancio" ancora qualche perplessità* ma piö deciso il "salto" accanto al logoro; gliel'ho trascinato per invogliarla ad afferrarlo, cosa che ha fatto dopo un po', poi l'ho lasciata mangiare ancora. Dopo, non voleva piö lasciarlo e cercava di portarselo in giro; l'ho chiamata al pugno e l'ho tolto senza che mi vedesse. Altri due richiami al logoro nel pomeriggio: appena l'ha visto ha cominciato a pigolare: ha già* capito eheheeh... :wink: Appena lo lancio, salta subito a terra accanto ad esso e appena accenno il movimento lo artiglia subito; la lascio mangiare. Ultimo esercizio ieri sera prima di metterla "a letto": ha dimostrato maggiore aggressività*, ma non lo afferra direttamente, e poi tenta di carreggiare... Tentativo che io le impedisco tenendo fermo il filo del logoro e poi, dopo averla fatta sfogare un po', coprendo il logoro per toglierglielo.
Stamattina pesava 850 gr, e credo, almeno a vedere la reattività* al pugno, che quasi ci siamo come peso di volo... Dovrebbe arrivarmi la radio a momenti, poi, non appena perfezionato il logoro, subito libera e cacciare!!! :)
Provo col logoro in filagna chiamandola da 10-15 mt e arriva subito; come al solito non ci zompa sopra direttamente, ma atterra a fianco e lo artiglia con un piede. Allora tento un'altra tecnica, letta sempre da qualche parte nel forum: appena arriva e non lo afferra direttamente, lo sollevo e lo tengo a qualche decina di cm da terra...una scena pietosa! Piange come un pulcino e mi guarda senza sapere cosa fare :lol: Dopo qualche minuto pero capisce e salta, artigliando logoro e carne e restando saldamente aggrappata; appoggio con soddisfazione predatore e "preda" a terra e lascio mangiare.
Altro richiamo, stessa scena, solo tutto un po' piö veloce. Al terzo richiamo accenna solo un breve atterraggio accanto al logoro prima di artigliarlo con entrambe le zampe. Ci sono controindicazioni ad usare questa tecnica?
E come fare per far desistere dal carreggiamento? Conviene richiamarla subito al pugno o lasciarla "giocare" su logoro, dopo che ha mangiato?
Harristi, datemi consigli in abbondanza per tirar su sta falchetta!!! :oops:

Non ha abbastanza fame :!:
Scendi ancora

luca47
10-08-2011, 17:10
quoto al 100x100 quello che dice fra..appena arriverai al peso giusto andrà* diretta sul logoro :wink: a mio parere dovresti caricare bene il logoro fare 2/3 richiami ben fatti se fa bene gozzo pieno e in voliera..gli harris sono molto attratti dal movimento del logoro ma si motivano di piö all attacco quando è a terra quindi non preoccuparti troppo se quando lo fai girare non reagisce come reagirebbe un astore per esempio

jery
10-08-2011, 19:59
Scusate se torno un po indietro nel discorso, ma anche io sono convinto che di superior puri ce ne siano pochi in giro........
qualche settimana fa ho pesato il maschio per curiosità* e la bilancia faceva 1003 gr, pero tale harris l'ho pagato 1500 euri.
poi certo si puo non crederci ci mancherebbe, non mi mettero a fare una foto alla bilancia ;-)

10-08-2011, 20:16
dovresti caricare bene il logoro fare 2/3 richiami ben fatti
io farei un solo richiamo e gozzo super pieno.....deve capire che li si mangia bene....

luca47
10-08-2011, 23:49
Scusate se torno un po indietro nel discorso, ma anche io sono convinto che di superior puri ce ne siano pochi in giro........
qualche settimana fa ho pesato il maschio per curiosità* e la bilancia faceva 1003 gr, pero tale harris l'ho pagato 1500 euri.
poi certo si puo non crederci ci mancherebbe, non mi mettero a fare una foto alla bilancia ;-)
beh un maschio di 1003 probabilmente a fine muta è un gran maschio...pero il prezzo...è un po altino :cry:

pandion
11-08-2011, 05:04
beh un maschio di 1003 probabilmente a fine muta è un gran maschio...pero il prezzo...è un po altino :cry:

certo, anche spendere 120mila û per una Ferrari è un prezzo un po' altino per un'auto, ma non per una Ferrari...
Anche io rimasi sorpreso quando circa 10 anni fa ho visto pagare una astorina la bellezza di 3mila û, ma è bastato attendere per capire perchè un prezzo del genere... :twisted:

sanremo61
11-08-2011, 07:34
beh un maschio di 1003 probabilmente a fine muta è un gran maschio...pero il prezzo...è un po altino :cry:

certo, anche spendere 120mila û per una Ferrari è un prezzo un po' altino per un'auto, ma non per una Ferrari...
Anche io rimasi sorpreso quando circa 10 anni fa ho visto pagare una astorina la bellezza di 3mila û, ma è bastato attendere per capire perchè un prezzo del genere... :twisted:
Hai detto bene Pandion x una ferrari, l'harris nn è una ferrari :mrgreen:
fraaaaaa scherzo

corax
11-08-2011, 08:28
beh un maschio di 1003 probabilmente a fine muta è un gran maschio...pero il prezzo...è un po altino :cry:
mah... vi invidio se avete l'esigenza di pesi così elevati per la selvaggina presente nelle vostre zone... Io una femmina di 1500 me la stopperei penso... :?

luca47
11-08-2011, 09:47
per quanto mi riguarda io non ho per niente l esigenza di avere un harris da quel peso.ripeto la mia vola a 900 e non è affatto un gran peso per una femmina..diciamo che mi accontento della media taglia...pero l ho presa ad un prezzo molto ragionevole

pandion
12-08-2011, 06:09
[/quote]Hai detto bene Pandion x una ferrari, l'harris nn è una ferrari :mrgreen: [/quote]

non posso biasimarti... :lol:

Tanax
12-08-2011, 07:02
Anche io rimasi sorpreso quando circa 10 anni fa ho visto pagare una astorina la bellezza di 3mila û, ma è bastato attendere per capire perchè un prezzo del genere... :twisted:

E cioè ? Perchè? riportava e cucinava le prede?... :)

Tanax
12-08-2011, 07:51
:lol: :lol: I sassi vanno introdotti a forza aprendo il becco :lol: :lol:
mmmmh, no, allora mi sa che si fa senza :roll: Alcuni uccelli mangiano spontaneamente dei sassi per digerire meglio, ma se bisogna forzarla mi sa che la lascio stare :wink:

Fate come vi pare,per pulire il gozzo stimolare la fame si fa cosi.
Non ho grandi competenze in inglese,ma un detto loro dice qualcosa del genere( e tanax saprà* essere sicuramente piö preciso):
Le penne e la carne lavata fanno morire il falco,i sassi fanno volare il falco. :wink:
Riguardo allo stress mi viene da ridere ,
vi pare meglio tenere un harris a una coscia di pulcino 15gg?
intodurre sassi si fa in un secondo e non lo stressa per niente.
Comunque ripeto fate come vi pare

Se parli sul serio, mi cogli impreparato...
Il discorso "sassi" è un campo che non conosco, ma che non credo applichero mai, tantomeno forzatamente.
Ho letto il Fox che ne parla, ma non mi convince per niente. Soprattutto per i rapaci di basso volo, che in natura in percentuale altissima mangiano e vivono sugli alberi.
Ho tenuto per 20 anni falchi alla pertica (sul pavimento con ghiaetto di vario tipo) e liberi in voliera.
Ho osservato i falchi in natura per, credo, migliaia di ore...
Non ho MAI visto ingoiare sassi. Ho visto i giovani pellegrini giocare con le pietre, prenderle con il becco e lasciarle andare per vederle cadere dalla falesia, oppure ho visto falchi ingoiarne casualmente mangiando le prede sulla ghiaia, ma non ho mai avuto l'impressione che lo facessero volutamente.
Io credo che se fosse un fatto naturale e così "importante" per la dieta e la digestione, sarebbe molto piö facile assistere a questa situazione in natura o in voliera.
Il fatto di inserirli di forza nel becco... direi che decisamente non rientra nel mio tipo di gestione dei falchi. Tutt'al piö a volte ho inserito o forzatamente medicine nel becco, ma in casi eccezionali.
Come ho già* detto, io mi baso moltissimo sull'osservazione degli animali in natura e credo serva in maniera determinante per poi avere comportamenti che i falchi riescono ad accettare piö facilmente nell'addestramento.
Ci sono alcune "credenze" in Falconeria che piö o meno volutamente, nell'arco degli anni, ho sperimentato di persona per cercare di "testarle" e alcune ho scoperto che sono false.
Per esempio la borra...
In quasi tutti i testi si legge di "stimolare" la produzione della borra dando almeno ogni tanto un nutrimento che abbia dello scarto che produca la borra (per esempio pulcini o piume miste alla carne o addirittura un po' di stoppa naturale, non trattata con acidi, per facilitarne la formazione).
Io per anni e anni ho nutrito i miei falchi con carne pulita. Per anni i miei falchi non hanno fatto borra, se non occasionalmente con i pulcini (ne uso pochissimi) o per aver catturato topi o uccelletti in voliera. Eppure non ho mai avuto un solo falco con infiammazioni al gozzo, difficoltà* digestive o altro che potesse riguardare l'apparato digerente.
Parlo di astori, di pellegrini, di sparvieri, di gheppi etc, non di Poianazze o di Harris' (che non ho mai avuto).
Naturalmente ai miei falchi non ho mai somministrato neppure pietre.
Io credo che se una pietra entra nel gozzo di un rapace, così come qualsiasi altro materiale non digeribile, possa essere naturalmente espulsa con la borra, ma se non ce ne sono, la digestione procede uguamente.
Se avete osservato i selvatici che si nutrono quando e quanto vogliono, vedrete che il loro modo di mangiare è molto differente da quello dei nostri falchi condizionati dall'orario e dal nostro modo di nutrirli. In natura spiumano con calma per mezz'ora e levano quasi tutto, persino il piumino... non sono così "ingozzatori" come i nostri messi in fame. Scartano tutte quelle parti che non sono molto appetibili (tipo la bile o gli ossicini), con una naturalezza incredibile, spesso mangiando soltanto quello che gradiscono di piö. Ma non credo prediligano le pietre...
Le pietre che "fanno volare i falchi" (sinceramente un po' di inglese lo mastico, ma non conosco quel proverbio) probabilmente venivano usate per dare un senso di riempimento e pesantezza al gozzo e per far sentire sazi i falchi, che in realtà* poi non ingerivano nulla perchè venivano rigettate come borra. Quello forse era un sistema dei tempi in cui non si pesavano i falchi e si andava a tatto... ma oggi con l'elettronica tutto è cambiato. :wink:
Una cosa pero... Fra, i falchi non sono tutti come gli Harris'... ed inserire di forza le pietre nel becco di un astore e peggio ancora di uno sparviere, vorrebbe dire rovinare il sottile rapporto che faticosamente crei con lui... e credo porterebbe a niente di buono. :wink:
Salutoni.

volovia
12-08-2011, 08:11
Esaustiva spiegazione sulle pietre, "poianazze" a parte :lol: :lol:

fra
12-08-2011, 08:53
[quote="Tanax"

]

Se parli sul serio, mi cogli impreparato...
Il discorso "sassi" è un campo che non conosco, ma che non credo applichero mai, tantomeno forzatamente.
Ho letto il Fox che ne parla, ma non mi convince per niente. Soprattutto per i rapaci di basso volo, che in natura in percentuale altissima mangiano e vivono sugli alberi.
Ho tenuto per 20 anni falchi alla pertica (sul pavimento con ghiaetto di vario tipo) e liberi in voliera.
Ho osservato i falchi in natura per, credo, migliaia di ore...
Non ho MAI visto ingoiare sassi. Ho visto i giovani pellegrini giocare con le pietre, prenderle con il becco e lasciarle andare per vederle cadere dalla falesia, oppure ho visto falchi ingoiarne casualmente mangiando le prede sulla ghiaia, ma non ho mai avuto l'impressione che lo facessero volutamente.
Io credo che se fosse un fatto naturale e così "importante" per la dieta e la digestione, sarebbe molto piö facile assistere a questa situazione in natura o in voliera.
Il fatto di inserirli di forza nel becco... direi che decisamente non rientra nel mio tipo di gestione dei falchi. Tutt'al piö a volte ho inserito o forzatamente medicine nel becco, ma in casi eccezionali.
Come ho già* detto, io mi baso moltissimo sull'osservazione degli animali in natura e credo serva in maniera determinante per poi avere comportamenti che i falchi riescono ad accettare piö facilmente nell'addestramento.
Ci sono alcune "credenze" in Falconeria che piö o meno volutamente, nell'arco degli anni, ho sperimentato di persona per cercare di "testarle" e alcune ho scoperto che sono false.
Per esempio la borra...
In quasi tutti i testi si legge di "stimolare" la produzione della borra dando almeno ogni tanto un nutrimento che abbia dello scarto che produca la borra (per esempio pulcini o piume miste alla carne o addirittura un po' di stoppa naturale, non tratta con acidi, per facilitarne la formazione).
Io per anni e anni ho nutrito i miei falchi con carne pulita. Per anni i miei falchi non hanno fatto borra, se non occasionalmente con i pulcini (ne uso pochissimi) o per aver catturato topi o uccelletti in voliera. Eppure non ho mai avuto un solo falco con infiammazioni al gozzo, difficoltà* digestive o altro che potesse riguardare l'apparato digerente.
Parlo di astori, di pellegrini, di sparvieri, di gheppi etc, non di Poianazze o di Harris' (che non ho mai avuto).
Naturalmente ai miei falchi non ho mai somministrato neppure pietre.
Io credo che se una pietra entra nel gozzo di un rapace, così come qualsiasi altro materiale non digeribile, possa essere naturalmente espulsa con la borra, ma se non ce ne sono, la digestione procede uguamente.
Se avete osservato i selvatici che si nutrono quando e quanto vogliono, vedrete che il loro modo di mangiare è molto differente da quello dei nostri falchi condizionati dall'orario e dal nostro modo di nutrirli. In natura spiumano con calma per mezz'ora e levano quasi tutto, persino il piumino... non sono così "ingozzatori" come i nostri messi in fame. Scartano tutte quelle parti che non sono molto appetibili (tipo la bile o gli ossicini), con una naturalezza incredibile, spesso mangiando soltanto quello che gradiscono di piö. Ma non credo prediligano le pietre...
Le pietre che "fanno volare i falchi" (sinceramente un po' di inglese lo mastico, ma non conosco quel proverbio) probabilmente venivano usate per dare un senso di riempimento e pesantezza al gozzo e per far sentire sazi i falchi, che in realtà* poi non ingerivano nulla perchè venivano rigettate come borra. Quello forse era un sistema dei tempi in cui non si pesavano i falchi e si andava a tatto... ma oggi con l'elettronica tutto è cambiato. :wink:
Una cosa pero... Fra, i falchi non sono tutti come gli Harris'... ed inserire di forza le pietre nel becco di un astore e peggio ancora di uno sparviere, vorrebbe dire rovinare il sottile rapporto che faticosamente crei con lui... e credo porterebbe a niente di buono. :wink:
Salutoni.[/qu

Se non si vuole aprire a forza il becco le pietruzze si possono nascondere sotto la pelle delle cosce dei pulcini,ma alcune vengono scartate .
Il metodo va utilizzato per un paio di volte quando riprendi il falco dalla muta prima del riammansimento pertanto non rovina nessun rapporto sottile per il semplice motivo che (A mio parere )questo è quiescente.
Riguardo al funzionamento ve lo assicuro.I sassi piccoli ,lisci e tondi vengono espulsi come la cura e servono per raschiare il muco dello stomaco che impedisce loro di sentire la fame e riattivano il metabolismo .Questo ho letto .
Spero di trovare quanto prima il proverbio che pensavo tu conoscessi e lo postrero appena possibile.

toscano1
12-08-2011, 09:25
Il detto inglese in rima recità* così:

Washed meat and stones will cause a hawk to fly
Long fasting and great casting will cause a hawk do die

tradotto:

La carne lavata e le pietre faranno volare un rapace
con digiuni prolungati e grosse piumate un rapace morirà*


in pratica

portare un rapace nella condizione di volo non è solo questione di togliere grasso in eccesso e di esercitare i muscoli, ma anche di armonizzare il sistema digestivo
questa "armonizzazione" si ottiene facendo passare per il sistema digestivo grosse quantità* di massa di cibo
se diamo per un lungo periodo piccole quantità* di cibo, il gozzo, che è uno sfiancamento dell'esofago, si contrae e l'appetito si riduce
dobbiamo pertanto dare frequentemente grossi gozzi di cibo di bassa qualità* in modo che sarà* affamato
anche se diamo molta piuma e pelo per far grossi gozzi, non sarà* di moltissima utilità* in quanto il materiale espulso non passa per l'intestino, ma se diamo settimanalmente buoni gozzi di coniglio o carne lavata, lo stato di yarak non sarà* modificato
inoltre, molta importanza va data al rivestimento di mucose grasse dello stomaco, il quale va rinnovato periodicamente in quanto se troppo eccessivo il rapace tenderà* ad avere meno appetito

ecco la funzione dei sassi (ringle) per la rimozione periodica della cuticola grassa dello stomaco e quindi lo stimolare successivamente l'appetito

in breve
non va semplicemente "abbassato" un rapace per farlo cacciare (sarà* troppo debole!) ma va anche stimolato a livello di "appetito"...caccerà* con vigore ed avidità* se ha lo stimolo della fame ed è in perfetta fitness

Tanax
12-08-2011, 09:46
Il detto inglese in rima recità* così:
Washed meat and stones will cause a hawk to fly
Long fasting and great casting will cause a hawk do die
tradotto:
La carne lavata e le pietre faranno volare un rapace
con digiuni prolungati e grosse piumate un rapace morirà*
in pratica
portare un rapace nella condizione di volo non è solo questione di togliere grasso in eccesso e di esercitare i muscoli, ma anche di armonizzare il sistema digestivo
questa "armonizzazione" si ottiene facendo passare per il sistema digestivo grosse quantità* di massa di cibo
se diamo per un lungo periodo piccole quantità* di cibo, il gozzo, che è uno sfiancamento dell'esofago, si contrae e l'appetito si riduce
dobbiamo pertanto dare frequentemente grossi gozzi di cibo di bassa qualità* in modo che sarà* affamato
anche se diamo molta piuma e pelo per far grossi gozzi, non sarà* di moltissima utilità* in quanto il materiale espulso non passa per l'intestino, ma se diamo settimanalmente buoni gozzi di coniglio o carne lavata, lo stato di yarak non sarà* modificato
inoltre, molta importanza va data al rivestimento di mucose grasse dello stomaco, il quale va rinnovato periodicamente in quanto se troppo eccessivo il rapace tenderà* ad avere meno appetito
ecco la funzione dei sassi (ringle) per la rimozione periodica della cuticola grassa dello stomaco e quindi lo stimolare successivamente l'appetito
in breve
non va semplicemente "abbassato" un rapace per farlo cacciare (sarà* troppo debole!) ma va anche stimolato a livello di "appetito"...caccerà* con vigore ed avidità* se ha lo stimolo della fame ed è in perfetta fitness

Concordo sul fatto della dilatazione del gozzo e della necessità* di far fare un buon gozzo di carne non nutriente (e non di piume o altro che non passerebbe in digestione) settimanalmente agli astori in peso per stimolare la fame, così come il digiuno successivo. E' una pratica nota da sempre per portare in "condizione" gli astori che cacciano.
Per quanto riguarda le pietre rimango dell'idea che sia una pratica non necessaria e se praticata coercitivamente addirittura negativa.
Fra:
il rapporto sottile fra Astoriere e astore (o sparviere), c'è, eccome, ed è un filo molto piö sottile di quello che c'è fra l'Harris' e l'addestratore.
L'astore (soprattutto quello non imprintato) assorbe e metabolizza le esperienze positive e negative (soprattutto le negative) del rapporto con l'uomo, in modo abbastanza rigido.
Se per esempio, prendi un astore dalla voliera per le zampe lo tieni con la forza e lui si spaventa, per alcuni giorni ti considererà* negativamente (si offende, dicevano una volta) e sarà* teso e pauroso al tuo apparire. Se l'operazione si ripete il periodo di tensione si allunga.
Ci sono astori che, avendo avuto biogno di cure e quindi essendo stati maneggiati con la coercizione, hanno cambiato atteggiamento verso l'astoriere (in negativo) per tutta la stagione di caccia successiva.
Per esempio, sento spesso parlare di astori che appena presi dall'allevatore e portati a casa non magiano per giorni, anche se lasciati soli in voliera.
Uno dei motivi potrebbe essere la "cattura" in voliera eseguita senza troppe attenzioni.
Da quando si prende per ingetarlo la prima volta e finchè non è "ammansito" un astore deve entrare a contatto di negatività* il meno possibile. Persino la voce deve essere usata il meno possibile durante la cattura in voliera o le operazione coercitive. Cappuccio subito e silenzio.
Poi quando l'astore saprà* mangiare con il cappuccio e collegherà* la vostra voce, intercalata al fischietto, al momento piacevole del cibo, si potrà* levare il cappuccio e farsi vedere (in penombra) per la prima volta.
Vogliamo rovinare l'idillio faticosamnete creatosi, con delle pietre messe in gola ? :wink:
Salutoni.
Amedeo.

fra
12-08-2011, 10:54
Stavo proprio ricercando il detto.
Avevo inoltre scritto per la fretta gozzo al posto di stomaco ,l'ho corretto anche se era evidente.
Grazie giovanni :wink:
X Amedeo
Resto de parere che qualsiasi rapace appena tirato fuori dalla muta anche se si incazza un po' riprenderà* presto "l'idillio" desiderato.
Chi vola gli harris sa quanto sia difficile in agosto-settembre toglieregli 50gr .Finche non si riattiva il metabolismo a voglia dargli mezzo pulcino al giorno ...ci vuole un mese.
Un saluto

12-08-2011, 11:07
Stavo proprio ricercando il detto.
Avevo inoltre scritto per la fretta gozzo al posto di stomaco ,l'ho corretto anche se era evidente.
Grazie giovanni :wink:
X Amedeo
Resto de parere che qualsiasi rapace appena tirato fuori dalla muta anche se si incazza un po' riprenderà* presto "l'idillio" desiderato.
Chi vola gli harris sa quanto sia difficile in agosto-settembre toglieregli 50gr .Finche non si riattiva il metabolismo a voglia dargli mezzo pulcino al giorno ...ci vuole un mese.
Un saluto

:cry:

menzacapo
12-08-2011, 13:59
Discussione molto interessante :) , molti libri parlano dei rangle. Prego i vari :cry: di astenersi. :x

Riguardo al peso/sensazione di fame ed al progressivo adattamento vorrei chiedervi un parere. Quando il solito McD.(credo che ogni tanto gli venga il prurito o il singhiozzo per le volte che lo nominiamo quì sul forum :lol: ) consilgia di abbassare il peso di 0,5-1gr. al giorno fino al raggiungimento del vero peso di caccia degli sparvieri secondo voi dice giusto?

toscano1
12-08-2011, 14:04
Vogliamo rovinare l'idillio faticosamente creatosi, con delle pietre messe in gola ?


le "pietre" sono un "coadiuvante", un qualcosa in piö che serve o puo servire...c'è chi non le usa mai ed ha comunque lo stesso ottimi risultati

comunque, certo che no Amedeo, nessuno deve rovinare nessun idillio !!
ho risposto così, spiegando un po il discorso della "armonizzazione" dello stomaco e quindi di tutto l'apparato digestivo, per far capire che non serve solo ed esclusivamente "abbassare"...troppo facile, lo possono far tutti, a mo di equazione matematica o di mero calcoletto !!!
da come viene denominata la Falconeria, ARTE, si evince che bisogna avere dentro di noi quel "sesto senso" in piö per capire il nostro rapace, oltre al fatto che non è da un Corso che si imparano certe cose...un corso non te le inculcherà o spiegherà mai !!! è la tua sensibilità che ti porterà a capire e comprendere...se non ce l'hai poca strada verrà fatta

e non importa neppure aver allevato o detenuto, canarini, pappagalli, asini rimbastarditi con zebre, struzzi ecc ecc :wink:

jery
13-08-2011, 20:50
Scusate se torno un po indietro nel discorso, ma anche io sono convinto che di superior puri ce ne siano pochi in giro........
qualche settimana fa ho pesato il maschio per curiosità* e la bilancia faceva 1003 gr, pero tale harris l'ho pagato 1500 euri.
poi certo si puo non crederci ci mancherebbe, non mi mettero a fare una foto alla bilancia ;-)
beh un maschio di 1003 probabilmente a fine muta è un gran maschio...pero il prezzo...è un po altino :cry:
Bè, si è un gran maschio, ma non è a fine muta, è in volo........ed ad un peso estivo.

Poi certo che il prezzo è alto, ma ho deciso di comprarlo perche volevo un superior puro, e certo che non è un ferrari, ma è un defender....... chissà* sullo sterrato chi va meglio ? hahahahahhahah

luca47
13-08-2011, 21:10
Scusate se torno un po indietro nel discorso, ma anche io sono convinto che di superior puri ce ne siano pochi in giro........
qualche settimana fa ho pesato il maschio per curiosità* e la bilancia faceva 1003 gr, pero tale harris l'ho pagato 1500 euri.
poi certo si puo non crederci ci mancherebbe, non mi mettero a fare una foto alla bilancia ;-)
beh un maschio di 1003 probabilmente a fine muta è un gran maschio...pero il prezzo...è un po altino :cry:
Bè, si è un gran maschio, ma non è a fine muta, è in volo........ed ad un peso estivo.

Poi certo che il prezzo è alto, ma ho deciso di comprarlo perche volevo un superior puro, e certo che non è un ferrari, ma è un defender....... chissà* sullo sterrato chi va meglio ? hahahahahhahah
un defender :lol: :lol: bella...se vola ad un "peso estivo" chissà* che peso di muta :-P :-P

sanremo61
14-08-2011, 06:15
Ciao Alessandro, ma con questo bestione ci vai a caccia, o lo usi x i spettacoli? anche perche la vedo dura cacciare con un Harris del genere.
Saluti :)

Pinuzzo
16-08-2011, 10:23
Scusate se torno un po indietro nel discorso, ma anche io sono convinto che di superior puri ce ne siano pochi in giro........
qualche settimana fa ho pesato il maschio per curiosità* e la bilancia faceva 1003 gr, pero tale harris l'ho pagato 1500 euri.
poi certo si puo non crederci ci mancherebbe, non mi mettero a fare una foto alla bilancia ;-)..

...BENE ! Vediamo se a Te ci credono...pare ch'io non abbia avuto "successo" con le mie affermazioni..sara' quasi impossibile trovarne, ma esistono Superior superior con femmine da gr.1500 e forse anche qualcosina in piu' ...(in voliera magari !) :o

jery
16-08-2011, 18:12
anche se non ci credono a me non è che interessi molto.........
certo che va a caccia e fa anche spettacoli.

La storia del defender è un esempio per dire che la velocità* va bene in pista e non sullo sterrato...tradotto: ognuno ha le sue tecniche.

fra
17-08-2011, 01:27
an.......

La storia del defender è un esempio per dire che la velocità* va bene in pista e non sullo sterrato...tradotto: ognuno ha le sue tecniche.

Proprio così :wink:anche se in Italia manca spesso la selvaggina ideale per i "bestioni".Per il"car",ad esempio ,meglio i "leggeri"

iuribb
20-08-2011, 13:34
Ciao a tutti, premesso che vari soggetti anche della stessa razza, sottospecie o famiglia possono avere caratteristiche differenti (peso colore ecc...) come accade anche x gli esseri umani, è molto difficile stabilire se la discendenza genetica della maggior parte dei falchi di harris in circolazione sia pura . Bisogna tener conto che negli anni ,partendo dai primi esemplari importati in Inghilterra dall'America , i vari allevatori possono, consapevolmente o meno aver incrociato sottospecie diverse . Risulta quindi molto difficile stabilre con certezza la sottospecie se non, nella maggior parte dei casi x via del peso maggiore e del colore + scuro dei superior rispetto ai mexicanus o dei peruvian che sono ancora piu piccoli dei mexicanus. Per avere superior puri, credo che solo facendoli arrivare da alcune zone d'America si potrebbe avere la certezza della sottospecie. Non è detto comunque che una giovane femmina di 2 mesi di 970 gr non sia una superior come all'opposto si potrebbe trovare una femmina di mexicanus di 2 mesi di 1 kg. Come si fa poi a dire che un harris di 2 mesi che pesa 970 gr possa essere un maschio ?? Dove li avete mai visti tutti questi maschi che a 2 mesi pesano piu di 950 gr? L'eccezzione puo anche esserci ma anche li una cosa è il peso di un animale adulto in muta e un altro è quello di un giovane di 2 mesi in fase di crescita.. Che cosa ci fai poi con una femmina da 1,3- 1,4 kg se non hai lepri giganti da farle catturare? Per quanto riguarda Engel Simonelli fino a qualche anno fa (non so se ora a cambiato) usava solo mexicanus x andare a caccia e li prendeva da un allevatore Inglese che si chiama Peter Gill e che alleva solo harris mexicanus x uso venatorio. Anche Toby brasdaw, falconiere americano da 30 anni, seleziona e riproduce harris hawk da caccia da 25 e se guardate i pesi dei suoi animali, vanno grossomodo per i maschi dai 600 ai 700 gr mentre x le femmine dai 900 ad 1kg .
http://home.comcast.net/~baywingdb/index.html
http://home.comcast.net/~baywingdb/baywing.xls
Questo sta a significare che la taglia ideale x fare caccia vera con gli harris credo sia in questi range di peso visto che non penso che gli sarebbe mancato modo di reperire esemplari piu grossi .Se si vanno a guardare i numeri delle sue catture di conigli ed altro si rimane allibiti...,credo sia l'unico o uno dei pochi che abbia fatto un pedigree database dove raccoglie tutti i dati dei suoi animali (anche dopo averli ceduti) e in base ai risultati a caccia seleziona gli esemplari migliori e poi li mette in riproduzione oltre ad avere un resoconto dettagliato delle performance e delle caratteristiche dei suoi animali. Piu grande non significa sempre migliore ma anzi.. A prescindere dal peso o dalla sottospecie io credo che l'importante sia avere animali equilibrati, con un buon carattere, una buona attitudine venatoria e magari una buona morfologia e fisiologia (una buona linea di sangue) ,tutto il resto conta relativamente poco...
luca47 mi spieghi poi che cosa centra il peso di muta, con quello di una giovane femmina di 2 mesi ?
Un saluto Iuri
p.s
il mio maschio di harris qualche sassolino se lo mangiava anche da solo visto che mi è capitato di vederli in voliera una volta riespulsi dallo stomaco ricoperti da muco o grasso.. senza che io glie li avessi dati.

luca47
20-08-2011, 16:44
ho parlato di "peso di muta"in modo superficiale solo per capire se aveva fatto stabilizzare l animale raggiungendo un peso sopra il quale non sarebbe salito al momento.non intendevo ovviamente il vero e proprio peso di muta anche se penso che un animale di 60 giorni (cioè involato da circa 15-20 giorni)non debba crescere ancora molto :wink:

toscano1
20-08-2011, 17:09
Ciao a tutti, premesso che vari soggetti anche della stessa razza, sottospecie o famiglia possono avere caratteristiche differenti (peso colore ecc...) come accade anche x gli esseri umani, è molto difficile stabilire se la discendenza genetica della maggior parte dei falchi di harris in circolazione sia pura . Bisogna tener conto che negli anni ,partendo dai primi esemplari importati in Inghilterra dall'America , i vari allevatori possono, consapevolmente o meno aver incrociato sottospecie diverse . Risulta quindi molto difficile stabilre con certezza la sottospecie se non, nella maggior parte dei casi x via del peso maggiore e del colore + scuro dei superior rispetto ai mexicanus o dei peruvian che sono ancora piu piccoli dei mexicanus. Per avere superior puri, credo che solo facendoli arrivare da alcune zone d'America si potrebbe avere la certezza della sottospecie. Non è detto comunque che una giovane femmina di 2 mesi di 970 gr non sia una superior come all'opposto si potrebbe trovare una femmina di mexicanus di 2 mesi di 1 kg. Come si fa poi a dire che un harris di 2 mesi che pesa 970 gr possa essere un maschio ?? Dove li avete mai visti tutti questi maschi che a 2 mesi pesano piu di 950 gr? L'eccezzione puo anche esserci ma anche li una cosa è il peso di un animale adulto in muta e un altro è quello di un giovane di 2 mesi in fase di crescita.. Che cosa ci fai poi con una femmina da 1,3- 1,4 kg se non hai lepri giganti da farle catturare? Per quanto riguarda Engel Simonelli fino a qualche anno fa (non so se ora a cambiato) usava solo mexicanus x andare a caccia e li prendeva da un allevatore Inglese che si chiama Peter Gill e che alleva solo harris mexicanus x uso venatorio. Anche Toby brasdaw, falconiere americano da 30 anni, seleziona e riproduce harris hawk da caccia da 25 e se guardate i pesi dei suoi animali, vanno grossomodo per i maschi dai 600 ai 700 gr mentre x le femmine dai 900 ad 1kg .
http://home.comcast.net/~baywingdb/index.html
http://home.comcast.net/~baywingdb/baywing.xls
Questo sta a significare che la taglia ideale x fare caccia vera con gli harris credo sia in questi range di peso visto che non penso che gli sarebbe mancato modo di reperire esemplari piu grossi .Se si vanno a guardare i numeri delle sue catture di conigli ed altro si rimane allibiti...,credo sia l'unico o uno dei pochi che abbia fatto un pedigree database dove raccoglie tutti i dati dei suoi animali (anche dopo averli ceduti) e in base ai risultati a caccia seleziona gli esemplari migliori e poi li mette in riproduzione oltre ad avere un resoconto dettagliato delle performance e delle caratteristiche dei suoi animali. Piu grande non significa sempre migliore ma anzi.. A prescindere dal peso o dalla sottospecie io credo che l'importante sia avere animali equilibrati, con un buon carattere, una buona attitudine venatoria e magari una buona morfologia e fisiologia (una buona linea di sangue) ,tutto il resto conta relativamente poco...
luca47 mi spieghi poi che cosa centra il peso di muta, con quello di una giovane femmina di 2 mesi ?
Un saluto Iuri
p.s
il mio maschio di harris qualche sassolino se lo mangiava anche da solo visto che mi è capitato di vederli in voliera una volta riespulsi dallo stomaco ricoperti da muco o grasso.. senza che io glie li avessi dati.

Ottimo Iuri
Bradsaw è persona ed allevatore SERIO
è così che dovrebbero fare TUTTI gli allevatori di qualsiasi specie di rapace
selezionare le coppie con la migliore attitudine venatoria ed equilibro psico-fisico
e far riprodurre solo ed esclusivamente figli e discendenza di soggetti distintisi in caccia

i "falchetti per amico" dovrebbero essere messi tutti al rogo o usati per colazione dei riproduttori stessi :wink:

menzacapo
20-08-2011, 22:35
Molto interessante Iuri, graie per il contributo :D

corax
25-08-2011, 21:32
E' passato un po' di tempo ed ecco qualche aggiornamento.
Calì vola libera da ormai una decina di giorni, dopo essere arrivata a un peso di 840, forse un po' di piö del 10% consigliato, ma la preoccupazione di perderla mi ha fatto essere un po' troppo "zelante" :oops: Un paio di giorni di ottimi voli con arrivi immediati al pugno da qualsiasi distanza, e il fatto che abbia cominciato abbondantemente a strillare :cry: , mi hanno poi spinto ad alzarla decisamente di peso; le ho fatto 5-6 giorni di gozzi pieni, o quasi pieni, di quaglia o piccione, ed è arrivata a 930, solo 40 gr in meno del suo massimo. Nonostante questo, lo strillare è continuato come se fosse l'animale piö affamato del mondo (vabbè, me lo aspettavo...), i voli giornalieri anche (un'oretta circa); non sempre è una scheggia nella risposta al richiamo, ma preferisco così, visto che ha tre mesi e non le farà* male un peso un po' piö alto in questa fase. E' molto pigra e se puo, invece di seguirmi volando di pianta in pianta, preferisce posarsi a terra, ripartire e ri-posarsi...Sarà* che ha ancora pochissimi muscoli?
Riguardo all'aggressività*, la situazione è questa: sul logoro è molto aggressiva e non c'è verso che si calmi... Ormai non conto piö le artigliate che mi ha rifilato, ho la mano destra martoriata... Non so se è un fatto di paura , la sua, o piuttosto di dominanza; infatti capita anche che, quando la tengo un po' per toglierle la trasmittente dalla coda, la stronzetta lì per lì mi guarda male, e dopo un po', specie se mi volto, comincia ad attaccarmi(niente di serio in realtà*, sembrano scenate dimostrative).
Per vedere di risolvere qualcuno dei problemini su indicati, stasera l'ho introdotta su una mini.
Dopo la solita nostra passeggiata di piö di mezz'ora, in un bel campo aperto e lontano da sguardi indiscreti controllo che il falco sia in pianta, posiziono la mini, mi volto e mi accorgo che si è posata a terra accanto a me... Non faccio in tempo a togliere la mini che le è già* sopra. Non mi pare buono che capisca che si cacci da terra come le galline, allora copro la mini facendola sparire e rimando il falco in pianta. Ricomincio tutto da capo, questa volta ci arriva sopra dalla pianta, afferra dalla parte sbagliata e comincia un piccolo rodeo - lascio fare per vedere se capisce da sè dove deve prendere -, due secondi e ha già* capito. Intervengo io a darle una mano e penso: vedrai che ora mi sbrana! Invece no, la bastardella sembrava stesse lì ad aspettarmi...
Speriamo bene per il futuro ragazzi! :)

menzacapo
25-08-2011, 22:05
Attento a quello che scrivi...

Tanax
26-08-2011, 08:18
E' passato un po' di tempo ed ecco qualche aggiornamento.
Riguardo all'aggressività*, la situazione è questa: sul logoro è molto aggressiva e non c'è verso che si calmi... Ormai non conto piö le artigliate che mi ha rifilato, ho la mano destra martoriata... Non so se è un fatto di paura , la sua, o piuttosto di dominanza; infatti capita anche che, quando la tengo un po' per toglierle la trasmittente dalla coda, la stronzetta lì per lì mi guarda male, e dopo un po', specie se mi volto, comincia ad attaccarmi(niente di serio in realtà*, sembrano scenate dimostrative).
Per vedere di risolvere qualcuno dei problemini su indicati, stasera l'ho introdotta su una mini.
Dopo la solita nostra passeggiata di piö di mezz'ora, in un bel campo aperto e lontano da sguardi indiscreti controllo che il falco sia in pianta, posiziono la mini, mi volto e mi accorgo che si è posata a terra accanto a me... Non faccio in tempo a togliere la mini che le è già* sopra. Non mi pare buono che capisca che si cacci da terra come le galline, allora copro la mini facendola sparire e rimando il falco in pianta. Ricomincio tutto da capo, questa volta ci arriva sopra dalla pianta, afferra dalla parte sbagliata e comincia un piccolo rodeo - lascio fare per vedere se capisce da sè dove deve prendere -, due secondi e ha già* capito. Intervengo io a darle una mano e penso: vedrai che ora mi sbrana! Invece no, la bastardella sembrava stesse lì ad aspettarmi...
Speriamo bene per il futuro ragazzi! :)

Stai attenta alle scenate che tu consideri "dimostrative"... non sempre sono soltanto dimostrative e la volta che ti becca in faccia sono problemi grossi.
L''Harris imprintato puo diventare seriamente pericoloso soprattutto se femmina e fare seri danni al Falconiere. Non abbassare mai la guardia.
Mi pare di capire che non usi i campanelli... ("...e mi accorgo che si è posata a terra accanto a me..." ) ti consiglio di pensarci... anche perchè gli imp fatti volare dalle piante a volte decidono di attaccare il Falconiere e se non li senti arrivare dal rumore dei campanelli li senti quando ormai li hai in testa... :cry:
Ultima considerazione: attenzione a fare discorsi sul forum di rilasci e posizionamenti di fauna selvatica... è un pochino vietato dalla legge..., ma appena, appena... :wink:
Saluti.

corax
26-08-2011, 09:04
Ma che avete capito???! Io ho rilasciato una mini-topona, di quelle che si trovano ai negozi di animali e che danno in pasto ai serpenti :| ... Ce ne sono da piö di mezzo chilo vi assicuro, e sono tutt'altro che selvatiche...mettetele in una cantina e si adatteranno benissimo :twisted:

Tanax, il campanello lo uso, ma non ha un suono fortissimo e se si posa a 3 m da me non la sento bene, specie se sono concentrata con la mini-topona... Senza "giusta causa" non mi è mai volata in faccia, ma se corro sto rischio dovro stare piö attenta. E' imprintata sociale.

corax
26-08-2011, 09:08
anche perchè gli imp fatti volare dalle piante a volte decidono di attaccare il Falconiere

in che altro modo si possono far volare gli Harris?

Tanax
26-08-2011, 10:35
anche perchè gli imp fatti volare dalle piante a volte decidono di attaccare il Falconiere

in che altro modo si possono far volare gli Harris?

Corax, io ho scritto "consigli" pensando ad esperienze che ho visto con i miei occhi e che non erano esattamente piacevoli... Ho scritto "gli imp", non "gli Harris imp", pensando anche ad astori, buteo e sparvieri...
Gli Harris' dal guanto a caccia sono in forte svantaggio, per cui si fanno cacciare fondamentalmente dalle piante, ma gli Harris' imprintati sono sconsigliabili proprio perchè talvolta diventano troppo aggressivi verso il Falconiere. Anche gli astori potrebbro avere lo stesso atteggiamento, ma potendoli far cacciare anche tenedoli sul guanto si riducono i rischi.
Un campanello che si sente a 3 metri puoi anche toglierlo. I campanelli buoni si sentono a 50 metri... :wink:
Un piccolo inciso: non si puo liberare NULLA in natura senza il permesso delle Provincie, neppure criceti o toponi o canarini...
Anche gli animali domestici per legge dovrebbero sempre essere "custoditi" dai proprietari (paradossalmente neppure le galline dovrebbero essere lasciate libere) ed ogni animale reimmesso in libertà* sul territorio deve passare dal benestare dell'autorità* competente provinciale.
Poi c'è il discorso dellla legge sul "maltrattamento"... che sarebbe lungo e complicato, ma per sintetizzare il consiglio è quello di NON entrare in dettagli sulle introduzioni alla caccia, così siamo tutti tranquilli.
Ricordo anche, così faccio anche contenti i moderatori, di andare a rileggere il regolamento del forum, dove mi pare ci sia scritto che gli indirizzi IP degli utenti potrebbero essere a disposizione della legge, qualora li richiedessero... :wink:
Salutoni.

Pinuzzo
26-08-2011, 10:39
E' passato un po' di tempo ed ecco qualche aggiornamento.
Calì vola libera da ormai una decina di giorni, dopo essere arrivata a un peso di 840, forse un po' di piö del 10% consigliato, ma la preoccupazione di perderla mi ha fatto essere un po' troppo "zelante" :oops: Un paio di giorni di ottimi voli con arrivi immediati al pugno da qualsiasi distanza, e il fatto che abbia cominciato abbondantemente a strillare :cry: , mi hanno poi spinto ad alzarla decisamente di peso; le ho fatto 5-6 giorni di gozzi pieni, o quasi pieni, di quaglia o piccione, ed è arrivata a 930, solo 40 gr in meno del suo massimo. Nonostante questo, lo strillare è continuato come se fosse l'animale piö affamato del mondo (vabbè, me lo aspettavo...), i voli giornalieri anche (un'oretta circa); non sempre è una scheggia nella risposta al richiamo, ma preferisco così, visto che ha tre mesi e non le farà* male un peso un po' piö alto in questa fase. E' molto pigra e se puo, invece di seguirmi volando di pianta in pianta, preferisce posarsi a terra, ripartire e ri-posarsi...Sarà* che ha ancora pochissimi muscoli?
Riguardo all'aggressività*, la situazione è questa: sul logoro è molto aggressiva e non c'è verso che si calmi... Ormai non conto piö le artigliate che mi ha rifilato, ho la mano destra martoriata... Non so se è un fatto di paura , la sua, o piuttosto di dominanza; infatti capita anche che, quando la tengo un po' per toglierle la trasmittente dalla coda, la stronzetta lì per lì mi guarda male, e dopo un po', specie se mi volto, comincia ad attaccarmi(niente di serio in realtà*, sembrano scenate dimostrative).
Per vedere di risolvere qualcuno dei problemini su indicati, stasera l'ho introdotta su una mini.
Dopo la solita nostra passeggiata di piö di mezz'ora, in un bel campo aperto e lontano da sguardi indiscreti controllo che il falco sia in pianta, posiziono la mini, mi volto e mi accorgo che si è posata a terra accanto a me... Non faccio in tempo a togliere la mini che le è già* sopra. Non mi pare buono che capisca che si cacci da terra come le galline, allora copro la mini facendola sparire e rimando il falco in pianta. Ricomincio tutto da capo, questa volta ci arriva sopra dalla pianta, afferra dalla parte sbagliata e comincia un piccolo rodeo - lascio fare per vedere se capisce da sè dove deve prendere -, due secondi e ha già* capito. Intervengo io a darle una mano e penso: vedrai che ora mi sbrana! Invece no, la bastardella sembrava stesse lì ad aspettarmi...
Speriamo bene per il futuro ragazzi! :)..

....io preferisco levare il 15 per cento del peso di voliera ai Butei e Parabutei, prima di metterli in volo! :)

stefano
26-08-2011, 12:04
artigliate graffi strilli, fa tutto parte del gioco. s'impara ad essere veloci di mano, a sopportare il dolore, e a evitare di prendere imprintati.............
buon volo

26-08-2011, 12:27
Il mio è super imprintato...allevato da me fin dall'uovo,pero sia sul logoro che sulla preda posso metterci anche tutte e due le mani,non è aggressivo ne con bambini,ne con altre persone...buonissimo con i cani e per ora strilla quasi nulla....o meglio chiama solo a vista dentro la voliera o quando i cani vanno in frenesia perchè mi vedono,pero appena si calmano lui smette e appena lo tolgo dalla voliera diventa muto come un pesce.E' una belva solo con gli altri harris.

corax
27-08-2011, 20:30
Oggi ho cambiato zona di volo, abbandonando i campi aperti ed esplorando una zona piö boscosa e ricca di vegetazione, con molti dislivelli ottimi per far muscolare il falco. Man mano che mi addentro in questa natura selvaggia e silenziosa, mi sembra di trovarmi improvvisamente in un documentario di geo&geo... Pochissime le tracce del passaggio dell'uomo, solo una vecchia strada consumata dal calpestio delle pecore a testimonianza di una sfuggente presenza.
Calì mi segue di pianta in pianta, la vedo sempre piö agile tra gli alberi, piö forte nelle salite verticali e sempre piö desiderosa di volare.
Pur assorta e rapita dalla bellezza della natura, noto un movimento lungo lo stradello piö in basso: una lepre è sbucata da un cespuglio e, senza scomporsi molto, si riimbuca qualche metro piö avanti in un roveto. Controllo il falco, che è in alto sulle piante: manco s'è accorta. :|
Vabbè, siamo in gita di piacere :oops: Proseguo fino al punto in cui è sbucata la lepre, e nello stesso cespuglio sento un gran casino: sfrulla verso la radura una bella fagiana! Calì, che è ottimamente posizionata molto alta in pianta, stavolta parte subito, va dietro un centinaio di metri, ma essendo grassa come un'oca fa tutto con pochissima convinzione e torna presto indietro.
Beh che dire, è il suo primo "inseguimento" su selvatico vero, stavo anche scoraggiandomi di trovarne, mi vergogno a dirlo ma mi sento un po' fiera di lei :oops:

Pinuzzo
27-08-2011, 20:42
Oggi ho cambiato zona di volo, abbandonando i campi aperti ed esplorando una zona piö boscosa e ricca di vegetazione, con molti dislivelli ottimi per far muscolare il falco. Man mano che mi addentro in questa natura selvaggia e silenziosa, mi sembra di trovarmi improvvisamente in un documentario di geo&geo... Pochissime le tracce del passaggio dell'uomo, solo una vecchia strada consumata dal calpestio delle pecore a testimonianza di una sfuggente presenza.
Calì mi segue di pianta in pianta, la vedo sempre piö agile tra gli alberi, piö forte nelle salite verticali e sempre piö desiderosa di volare.
Pur assorta e rapita dalla bellezza della natura, noto un movimento lungo lo stradello piö in basso: una lepre è sbucata da un cespuglio e, senza scomporsi molto, si riimbuca qualche metro piö avanti in un roveto. Controllo il falco, che è in alto sulle piante: manco s'è accorta. :|
Vabbè, siamo in gita di piacere :oops: Proseguo fino al punto in cui è sbucata la lepre, e nello stesso cespuglio sento un gran casino: sfrulla verso la radura una bella fagiana! Calì, che è ottimamente posizionata molto alta in pianta, stavolta parte subito, va dietro un centinaio di metri, ma essendo grassa come un'oca fa tutto con pochissima convinzione e torna presto indietro.
Beh che dire, è il suo primo "inseguimento" su selvatico vero, stavo anche scoraggiandomi di trovarne, mi vergogno a dirlo ma mi sento un po' fiera di lei :oops:..

..Anche se per natura si lanciano su selvatici vari, sarebbe bene che ogni tanto gli fai vedere del "vivo" . Qualche coniglio preferibilmente grigio , qualche fagiano o pernice d'allevamento , faglieli uccidere , vedrai che quando nota qualcosa del genere nel bosco o nei campi, scattera' con meno esitazione e probabilmente "agguantera' " la preda ! :)

luca47
28-08-2011, 00:03
e magari fai licenze varie...

corax
28-08-2011, 07:18
e magari fai licenze varie...
l'uscita di ieri è stata talmente emozionante da convincermi definitivamente... Comincero al piö presto le pratiche!!! :D :D :D

toscano1
28-08-2011, 07:53
ed in secondo luogo tieni a "giusto peso" la tua harris se vuoi che sia performante in caccia !!!

fra
28-08-2011, 11:46
ed in secondo luogo tieni a "giusto peso" la tua harris se vuoi che sia performante in caccia !!!

e traina :wink:

Tanax
28-08-2011, 21:07
Oggi ho cambiato zona di volo, abbandonando i campi aperti ed esplorando una zona piö boscosa e ricca di vegetazione, con molti dislivelli ottimi per far muscolare il falco. Man mano che mi addentro in questa natura selvaggia e silenziosa, mi sembra di trovarmi improvvisamente in un documentario di geo&geo... Pochissime le tracce del passaggio dell'uomo, solo una vecchia strada consumata dal calpestio delle pecore a testimonianza di una sfuggente presenza.
Calì mi segue di pianta in pianta, la vedo sempre piö agile tra gli alberi, piö forte nelle salite verticali e sempre piö desiderosa di volare.
Pur assorta e rapita dalla bellezza della natura, noto un movimento lungo lo stradello piö in basso: una lepre è sbucata da un cespuglio e, senza scomporsi molto, si riimbuca qualche metro piö avanti in un roveto. Controllo il falco, che è in alto sulle piante: manco s'è accorta. :|
Vabbè, siamo in gita di piacere :oops: Proseguo fino al punto in cui è sbucata la lepre, e nello stesso cespuglio sento un gran casino: sfrulla verso la radura una bella fagiana! Calì, che è ottimamente posizionata molto alta in pianta, stavolta parte subito, va dietro un centinaio di metri, ma essendo grassa come un'oca fa tutto con pochissima convinzione e torna presto indietro.
Beh che dire, è il suo primo "inseguimento" su selvatico vero, stavo anche scoraggiandomi di trovarne, mi vergogno a dirlo ma mi sento un po' fiera di lei :oops:

Il racconto è da manuale... è andato veramente tutto molto bene, Harris' alta sulle piante..., lepre, fagiana, 100 metri di inseguimento e poi "torna indietro presto"... ( 8O )... sebbene fosse grassa con un'oca...
Ammappate che fortuna!!!
Pensa, Corax, che invece di solito ai primi voli dalle piante, i falchi se sono grassi non ti seguono proprio e se sono troppo tirati (e imp) ti si posano davanti ai piedi o ti tirano addosso e comunque si posano sui rami bassi e non sanno cosa fare...
Se per caso inseguono... non ne ho mai visto "tornare" uno... magari si posano nel punto in cui hanno visto rimettersi il fagiano, oppure si posano su una pianta aspettando di essere richiamati... ma tornare dopo un inseguimento... mai... sei stata molto fortunata... :wink: ed anche molto tranquilla, perchè di solito i neofiti ai primi voli con i loro uccelli sono molto tesi (giustamente) e poco "rapiti dalla bellezza della natura" (non sarà la prima volta che vai in un bosco, spero...), ma molto attenti e concentrati sui movimenti del falco...
Evidentemente i tuoi posti sono veramente da Geo&Geo (lepre e fagiana levate a piedi senza cane, sullo stradino, in una passeggiata di pochi minuti... niente male :mrgreen: ). Da me dove c'è qualche cosa ci sono già 10 cacciatori per ettaro con i cani (dal 15 ago si puo girare...) e facendo la "passeggiatina"... non trovi neppure un topo.
Detto proprio sinceramente... ma stavi sognando oppure hai fumato della robaccia ? :lol: :lol: :lol:
Scherzo dai... :mrgreen:

corax
28-08-2011, 21:38
Tanax, sei simpatico come i 150 pizzichi di tafano che mi sono presa passeggiando in questo paradiso terrestre...te lo dico con tanto, tanto affetto :lol: :lol: :mrgreen:
Il falco è grasso, ma sarà* perchè è Harris, sarà* perchè è imp, sarà* perchenneso, difficile che perda il contatto visivo con me, e quando la chiamo il ritardo massimo è un paio di minuti. Sono rilassata grazie a vari fattori:
1)Telemetria Marshall con trasmittente RT+ e batterie nuove :mrgreen:
2) Risponde al logoro come una scheggia, e ora ci si fionda sopra direttamente senza traccheggi
3) Sono anni che volo libere delle taccole, e con loro mi sono fatta passare tutte le varie ansie del caso :-P :lol:
E speriamo di non aver mai a pentirmi di questa sicurezza...d'altronde chi non risica non rosica.
Per gli altri dubbi mi sa di sì...c*lo?? Speriamo!!!!! :D Quindi c'è davvero speranza che, se non li incontro ora, non trovero fucilieri nemmeno in periodo di caccia aperta? Come farei a volare il falco solo martedì e venerdì...non c'è un orario in cui si è piö sicuri?

29-08-2011, 03:17
Come farei a volare il falco solo martedì e venerdì
Effettivamente sono proprio i giorni in cui,vista la 157, non potresti volarlo!!!!

corax
29-08-2011, 06:46
Sì lo so, ma secondo la stessa legge non si potrebbero nemmeno impallinare rapaci... :wink:

Tanax
29-08-2011, 07:47
Sì lo so, ma secondo la stessa legge non si potrebbero nemmeno impallinare rapaci... :wink:

Lisa, spinto dalle tue innumerevoli "pensate originali"... :oops: sono andato a vedere il tuoi messaggi ed ho notato che sei iscritta dal 2006 ... 8O quasi 5 anni e centinaia di messaggi per non aver ancora capito cosa dice la legge e come si fa Falconeria in Italia?
Per quanto riguarda i luoghi e la caccia... non credo che in Toscana (una delle regioni con la piö alta concentrazione di cacciatori), in un luogo dove durante una passeggiata partono lepri e fagiani dal sentiero, non ci siano cacciatori all'apertura... oppure potresti essere entrata in un rifugio senza accorgertene..., oppure i tafani che ti hanno punto... avevano fumato della robaccia !!!
:lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Pensa se ti avesse incontrato una guardia della LIPU, a caccia chiusa, con un falco in pianta, in atteggiamento di caccia e senza porto d'armi... (e magari in una ZRC...) :)
Altro che "rapita dalla bellezza della natura"... :lol: :lol: :lol: :lol:

Pinuzzo
29-08-2011, 08:25
Tanax, sei simpatico come i 150 pizzichi di tafano che mi sono presa passeggiando in questo paradiso terrestre...te lo dico con tanto, tanto affetto :lol: :lol: :mrgreen:
Il falco è grasso, ma sarà* perchè è Harris, sarà* perchè è imp, sarà* perchenneso, difficile che perda il contatto visivo con me, e quando la chiamo il ritardo massimo è un paio di minuti. Sono rilassata grazie a vari fattori:
1)Telemetria Marshall con trasmittente RT+ e batterie nuove :mrgreen:
2) Risponde al logoro come una scheggia, e ora ci si fionda sopra direttamente senza traccheggi
3) Sono anni che volo libere delle taccole, e con loro mi sono fatta passare tutte le varie ansie del caso :-P :lol:
E speriamo di non aver mai a pentirmi di questa sicurezza...d'altronde chi non risica non rosica.
Per gli altri dubbi mi sa di sì...c*lo?? Speriamo!!!!! :D Quindi c'è davvero speranza che, se non li incontro ora, non trovero fucilieri nemmeno in periodo di caccia aperta? Come farei a volare il falco solo martedì e venerdì...non c'è un orario in cui si è piö sicuri?..

..se vuoi stare al sicuro lo voli Martedi' e Venerdi', almeno sino a quando chiude il periodo venatorio, verso fine Gennaio . :D

corax
29-08-2011, 08:28
Hai ragione Tanax, sono 5 anni che leggo il forum, ma purtroppo per molto tempo mi sono "persa" tra corvi imperiali e gufi, e mi piaceva leggere racconti di caccia ma senza minimamente interessarmi/pensare che un giorno, a forza di leggere di cacciate, mi sarebbe entrato nel sangue anche a me... Non che questo mi renderà* un falconiere, non so nemmeno se riusciro mai a far catturare un selvatico alla mia harris, ma allenarsi e...sperare è una possibilità* di tutti.
ZRC? Mah, di solito non sono tempestate di cartelli con scritto: divieto di caccia, zona di ripopolamento e cattura? 8O Non ce n'è neppure l'ombra, ma poi dalle fucilate che si sentono in periodo di caccia...
Mi è venuta in mente un'altra ipotesi: siccome c'è una presenza massiccia di cinghiali, e se ne vedono tracce ovunque, potrebbe piuttosto essere che è poco frequentata perchè ogni tanto qualcuno casca in qualche trappola abusiva e si fa male... :mrgreen: Ma sì, se un giorno leggete: "ragazza con falco trovata infilzata in trappola per cinghiali" allora sono io, che mi stavo godendo troppo la natura e non mi sono accorta di niente :lol: :lol: :lol:
Caro tanax, grazie di riportarmi con i piedi per terra...E di farmi aprire gli occhi sulla roba che uso...non è buona!!!!!! :lol: :lol:

Ps. Se mi ferma la forestale...mi travesto da suora! Funziona bene anche coi carabinieri :wink:

Pinuzzo
29-08-2011, 08:31
Come farei a volare il falco solo martedì e venerdì
Effettivamente sono proprio i giorni in cui,vista la 157, non potresti volarlo!!!!..

.....I falchi possono essere messi in volo (addestramento ,pugno, logoro e traina) 365 giorni l'anno :)

chiodino
29-08-2011, 09:05
Corax, non riesco a capire se ci vuoi cacciare (o almeno provare) realmente con il tuo harris oppure no.
Se la tua intenzione è quella di farlo cacciare allora il martedì e venerdì non andrebbe poi tanto bene farlo uscire.

Tanax
29-08-2011, 09:05
Come farei a volare il falco solo martedì e venerdì
Effettivamente sono proprio i giorni in cui,vista la 157, non potresti volarlo!!!!..

.....I falchi possono essere messi in volo (addestramento ,pugno, logoro e traina) 365 giorni l'anno :)

Pinuzzo non dire cose approssimative quando si parla di legge.
Puo darsi che sia così nella tua provincia (che non sa quale sia), ma non nel resto d'Italia e dare consigli di questo tipo ai neofiti è sbagliato e puo portare problemi non da poco.
Con la legge non si scherza.
Martedì e Venerdi sono giorni di silenzio venatorio in tutta Italia e la legge (157/92) non ti consente neppure di allenare i cani senza sparo ( sul territorio libero).
Allenare i falchi al logoro o guanto è possibile solo in zona addestramento cani, senza abbattimento.
Poi da regione a regione ci sono differnti regolamenti e concessioni, ma, ripeto, la materia è di competenza regionale, per cui dire le cose genericamente e superficialmente non è consigliabile e soprattutto ogni citazione legale va corredata sempre dalla legge a cui si fa riferimento.
Mi potresti citare in quale legge hai letto che si puo volare 365 giorni all'anno? Grazie.

Lisa... ormai sono sicuro... hai fumato della robaccia !!! :lol: :lol: :lol:
Quella delle trappole con le lance infilzatrici è veramente la piö bella che abbia mai sentito !!!
:lol: :lol: :lol: :lol:
Guarda che ti sbagli fra cinghiali e tigri del Bengala !! ma chi te le racconta queste fregnacce? il WWF ? 8O 8O

luca47
29-08-2011, 09:17
no no ha ragione le ho viste anche io....in RAMBO :lol: :lol: :lol: 1 mi pare

29-08-2011, 12:09
Pinuzzo non dire cose approssimative quando si parla di legge.
Puo darsi che sia così nella tua provincia (che non sa quale sia), ma non nel resto d'Italia e dare consigli di questo tipo ai neofiti è sbagliato e puo portare problemi non da poco.
Con la legge non si scherza.
Martedì e Venerdi sono giorni di silenzio venatorio in tutta Italia e la legge (157/92) non ti consente neppure di allenare i cani senza sparo ( sul territorio libero).
Allenare i falchi al logoro o guanto è possibile solo in zona addestramento cani, senza abbattimento.
Poi da regione a regione ci sono differnti regolamenti e concessioni, ma, ripeto, la materia è di competenza regionale, per cui dire le cose genericamente e superficialmente non è consigliabile e soprattutto ogni citazione legale va corredata sempre dalla legge a cui si fa riferimento.
Mi potresti citare in quale legge hai letto che si puo volare 365 giorni all'anno? Grazie.

Quoto e straquoto.....e ribadisco...prova a veniore in veneto e volare 365gg l'anno senza essere iscritto al registro falconieri dove per l'iscrizione è obbligatori il numero della licenza di caccia!!!!
Art. 5 - Sanzioni.
1. à‰ soggetto alla sanzione amministrativa da lire 100.000 a lire 600.000:
a) chiunque addestra o allena falchi senza essere iscritto nel registro di cui all’articolo 2;
b) chiunque addestra o allena falchi fuori dei siti indicati nel programma di cui al comma 1 dell’articolo 3 o delle zone di cui al comma 3 del medesimo articolo.

corax
29-08-2011, 12:25
Qua corre voce che le trappole da cinghiale siano così... Saranno sicuramente leggende, ma da qualche parte qualcuno ci ha pensato
http://www.provincia.teramo.it/sala-sta ... -per-luomo (http://www.provincia.teramo.it/sala-stampa/la-polizia-provinciale-scova-trappole-per-cinghiali-rischiose-anche-per-luomo)
Che dire, avete trovato l'incompetente alle cui spalle farvi un sacco di risate... :twisted:
Bah, meglio ridere che piangere,basta che mi diate i consigli seri che mi servono quando ve li chiedo :D

Siamo leggermente OT, per riprendere il topic, penso che mi informero se posso, intanto, ottenere un permesso per far volare il falco in queste zone senza predazione ( :twisted: ), così ho risolto, nel remoto caso trovassi qualche zelante guardia che mi fa problemi

corax
29-08-2011, 12:30
Reartö,
adesso mi informo se esiste un registro falconieri in Toscana (o va a province?), ma secondo me per la zona della maremma dove vivo non solo non c'è niente di tutto cio, ma sarà dura anche far capire di cosa sto parlando. Comunque sono supposizioni e, ripeto, mi informero

stefano
29-08-2011, 12:34
nn ci sono registri del genere il veneto credo sia l'unico e tutto questo nasce dai corsi che la regione sovvenzionava.
buon volo

Franco
29-08-2011, 14:02
Oggi ho cambiato zona di volo, abbandonando i campi aperti ed esplorando una zona piö boscosa e ricca di vegetazione, con molti dislivelli ottimi per far muscolare il falco. Man mano che mi addentro in questa natura selvaggia e silenziosa, mi sembra di trovarmi improvvisamente in un documentario di geo&geo... Pochissime le tracce del passaggio dell'uomo, solo una vecchia strada consumata dal calpestio delle pecore a testimonianza di una sfuggente presenza.
Calì mi segue di pianta in pianta, la vedo sempre piö agile tra gli alberi, piö forte nelle salite verticali e sempre piö desiderosa di volare.
Pur assorta e rapita dalla bellezza della natura, noto un movimento lungo lo stradello piö in basso: una lepre è sbucata da un cespuglio e, senza scomporsi molto, si riimbuca qualche metro piö avanti in un roveto. Controllo il falco, che è in alto sulle piante: manco s'è accorta. :|
Vabbè, siamo in gita di piacere :oops: Proseguo fino al punto in cui è sbucata la lepre, e nello stesso cespuglio sento un gran casino: sfrulla verso la radura una bella fagiana! Calì, che è ottimamente posizionata molto alta in pianta, stavolta parte subito, va dietro un centinaio di metri, ma essendo grassa come un'oca fa tutto con pochissima convinzione e torna presto indietro.
Beh che dire, è il suo primo "inseguimento" su selvatico vero, stavo anche scoraggiandomi di trovarne, mi vergogno a dirlo ma mi sento un po' fiera di lei :oops:

Il racconto è da manuale... è andato veramente tutto molto bene, Harris' alta sulle piante..., lepre, fagiana, 100 metri di inseguimento e poi "torna indietro presto"... ( 8O )... sebbene fosse grassa con un'oca...
Ammappate che fortuna!!!
Pensa, Corax, che invece di solito ai primi voli dalle piante, i falchi se sono grassi non ti seguono proprio e se sono troppo tirati (e imp) ti si posano davanti ai piedi o ti tirano addosso e comunque si posano sui rami bassi e non sanno cosa fare...
Se per caso inseguono... non ne ho mai visto "tornare" uno... magari si posano nel punto in cui hanno visto rimettersi il fagiano, oppure si posano su una pianta aspettando di essere richiamati... ma tornare dopo un inseguimento... mai... sei stata molto fortunata... :wink: ed anche molto tranquilla, perchè di solito i neofiti ai primi voli con i loro uccelli sono molto tesi (giustamente) e poco "rapiti dalla bellezza della natura" (non sarà la prima volta che vai in un bosco, spero...), ma molto attenti e concentrati sui movimenti del falco...
Evidentemente i tuoi posti sono veramente da Geo&Geo (lepre e fagiana levate a piedi senza cane, sullo stradino, in una passeggiata di pochi minuti... niente male :mrgreen: ). Da me dove c'è qualche cosa ci sono già 10 cacciatori per ettaro con i cani (dal 15 ago si puo girare...) e facendo la "passeggiatina"... non trovi neppure un topo.
Detto proprio sinceramente... ma stavi sognando oppure hai fumato della robaccia ? :lol: :lol: :lol:
Scherzo dai... :mrgreen:


Ahahahah... Credo sia solo un po di (__o__) Tanax.

Tanax
29-08-2011, 14:09
Qua corre voce che le trappole da cinghiale siano così... Saranno sicuramente leggende, ma da qualche parte qualcuno ci ha pensato
http://www.provincia.teramo.it/sala-sta ... -per-luomo (http://www.provincia.teramo.it/sala-stampa/la-polizia-provinciale-scova-trappole-per-cinghiali-rischiose-anche-per-luomo)
Che dire, avete trovato l'incompetente alle cui spalle farvi un sacco di risate... :twisted:
Bah, meglio ridere che piangere,basta che mi diate i consigli seri che mi servono quando ve li chiedo :D

Siamo leggermente OT, per riprendere il topic, penso che mi informero se posso, intanto, ottenere un permesso per far volare il falco in queste zone senza predazione ( :twisted: ), così ho risolto, nel remoto caso trovassi qualche zelante guardia che mi fa problemi

Accidenti com'è facile ! Sicuramente in quattroequatrotto ti rilasceranno il permesso, tutto sarà* risolto e le guardie non ti faranno mai piö problemi... :)
Certo che siamo proprio tutti fessi a non averci pensato prima ! :oops: :oops:
MAMMA MIA !!!! :lol: :lol:

Pinuzzo
29-08-2011, 14:39
Pinuzzo non dire cose approssimative quando si parla di legge.
Puo darsi che sia così nella tua provincia (che non sa quale sia), ma non nel resto d'Italia e dare consigli di questo tipo ai neofiti è sbagliato e puo portare problemi non da poco.
Con la legge non si scherza.
Martedì e Venerdi sono giorni di silenzio venatorio in tutta Italia e la legge (157/92) non ti consente neppure di allenare i cani senza sparo ( sul territorio libero).
Allenare i falchi al logoro o guanto è possibile solo in zona addestramento cani, senza abbattimento.
Poi da regione a regione ci sono differnti regolamenti e concessioni, ma, ripeto, la materia è di competenza regionale, per cui dire le cose genericamente e superficialmente non è consigliabile e soprattutto ogni citazione legale va corredata sempre dalla legge a cui si fa riferimento.
Mi potresti citare in quale legge hai letto che si puo volare 365 giorni all'anno? Grazie.

Quoto e straquoto.....e ribadisco...prova a veniore in veneto e volare 365gg l'anno senza essere iscritto al registro falconieri dove per l'iscrizione è obbligatori il numero della licenza di caccia!!!!
Art. 5 - Sanzioni.
1. à‰ soggetto alla sanzione amministrativa da lire 100.000 a lire 600.000:
a) chiunque addestra o allena falchi senza essere iscritto nel registro di cui all’articolo 2;
b) chiunque addestra o allena falchi fuori dei siti indicati nel programma di cui al comma 1 dell’articolo 3 o delle zone di cui al comma 3 del medesimo articolo...

..ma cos 'e' sto registro ? Conosco solo il registro degli allevatori di rapaci , siete combinati maluccio dalle vostre parti !! :mrgreen:

29-08-2011, 15:49
siete combinati maluccio dalle vostre parti !! :mrgreen:

io non direi....anzi mi sembra abbiano fatto una cosa chiara seguendo le leggi....
il falco è tra i mezzi di caccia.......SI
Per volarlo serve la licenza.......SI
Si puo volarlo 365gg l'anno.......NO perchè c'è un periodo ben preciso in cui si puo cacciare...
Allora la reginone ha pensato bene di poter dare la possibilità* ai FALCONIERI di poter allenare i propri falchi tutto l'anno in determinate zone scelte dal falconiere stesso.
Quindi a me non sembra che siamo messi male...anzi mi sembra proprio il contrario.

Pinuzzo
29-08-2011, 15:56
siete combinati maluccio dalle vostre parti !! :mrgreen:

io non direi....anzi mi sembra abbiano fatto una cosa chiara seguendo le leggi....
il falco è tra i mezzi di caccia.......SI
Per volarlo serve la licenza.......SI
Si puo volarlo 365gg l'anno.......NO perchè c'è un periodo ben preciso in cui si puo cacciare...
Allora la reginone ha pensato bene di poter dare la possibilità* ai FALCONIERI di poter allenare i propri falchi tutto l'anno in determinate zone scelte dal falconiere stesso.
Quindi a me non sembra che siamo messi male...anzi mi sembra proprio il contrario....

Benissimo, che ognuno sia contento delle proprie leggi regionali! Se vogliamo riprendere l' argomento del post, continuero con i miei eventuali interventi, poichè siamo ampiamente off topic. :(

chiodino
29-08-2011, 15:58
A confronto con il Trentino non state messi male, ma per il resto......... :)

corax
09-10-2011, 19:46
Prima pernice per la giovine...in zac :wink:
Pero è sempre aggressiva sulla preda... Mi considera un avversario e non un compagno di caccia... :(

09-10-2011, 21:08
Bene...bene....quando è sulla preda cerca di mettergli la mano o meglio il guanto piö vicino possibile e rimani li fermo.....vedrai che con il tempo dovrebbe migliorare

EnricoVa
09-10-2011, 22:07
é una caratteristica degli accipiter protteggere la preda..soprattutto se imprintati..è dura riuscire a migliorare questo loro lato!

Fulmine
09-10-2011, 22:09
Peccato che l'harris è un parabuteo e non un accipiter...

09-10-2011, 22:22
Enrico io alla mia imprintata l'ho fatto passare già* dai primi accenni,deve solo capire che non sei li per togliergli la preda,ma per aiutarla....ci vuole molta pazienza e non bisogna avere fretta di ottanare risultati.

corax
10-10-2011, 06:25
Bene...bene....quando è sulla preda cerca di mettergli la mano o meglio il guanto piö vicino possibile e rimani li fermo.....vedrai che con il tempo dovrebbe migliorare

Grazie reartö. All'inizio l'ho lasciata stare, limitandomi a riposizionarmi davanti a lei ogni volta (continuamente) che si girava di schiena. Ma poi ho visto che non trovava un punto dove mangiare "abbondantemente", allora le ho girato la preda e le ho mostrato il petto. Mi ha artigliato il guanto solo una volta, poi ha capito e ha cominciato a mangiare. Vorrei farle un fagiano per costringerla a farsi aiutare, ma me lo hanno sconsigliato per ora, perchè così inesperta rischia dei danni

wapity
10-10-2011, 08:06
bene corax adesso puoi trasferire i tuoi racconti in harris a caccia brava !! :-P

10-10-2011, 11:21
il fagiano presentalo la prima volta morto,magari già* con il petto aperto così capisce che si mangia e che anche se grosso non deve aver paura,la seconda volta io lo presenterei sempre morto,ma integro, poi inizi con un megafacilitato e così via....

corax
10-10-2011, 12:19
bene corax adesso puoi trasferire i tuoi racconti in harris a caccia brava !! :-P
Grazie wapity, :wink: non l'ho fatto per correttezza nei confronti di chi, col suo harris, caccia veramente (come reartö) e non fa le prove come me :lol: Spero con il tempo di poterla portare a buoni livelli, per ora ha fatto degli attacchi eccezionali solo su gatti e sul canetto piccolo :( per fortuna senza conseguenze nè per loro nè per lei.

wapity
10-10-2011, 22:47
non penso che si offenda nessuno, inoltre penso che non ti resti altro che andare a caccia provare e riprovare, è il solo modo che hai per fare veramente fare esperienze vere al tuo rapace.

un grosso in bocca al lupo !!! :wink: