PDA

Visualizza Versione Completa : Allevamento del Vento: la sentenza...



Tanax
05-04-2011, 12:45
Magari non molti di voi conosceranno l'allevamento del Vento, Giorgio Guberti e le sue vicissitudini legali, ma, per chi ne fosse a conoscenza, questa la sentenza dello scorso marzo.
Dal sito dei medici veterinari http://www.anmvi.it :

..."Questa un’onta che cadr* su questa gente e io che sono il tenutario dell’allevamento Del vento, dico il vento una forza immane della natura e loro non lo sanno distruggere”.
Cos ha commentato a caldo la sentenza l’imputato Giorgio Guberti, condannato ad un anno e sei mesi di reclusione per abbandono e maltrattamento di animali e smaltimento illecito di liquami.

L’82enne allevatore si visto confermare dal giudice le richieste avanzate dal pm e oltre alla condanna a 18 mesi, pena sospesa, si vedr* confiscare tutti i cani e gatti precedentemente sequestrati dall’allevamento, a cui si aggiunge la sospensione dell’attivit* di allevatore per i prossimi 3 anni. Riconosciuto il danno subito dalle Associazioni animaliste costituitesi parte civile, che avevano chiesto un risarcimento simbolico di 1 euro.

“Una sentenza importante e che non lascia adito ad interpretazioni. Il trattamento imposto ai cani allevati da Guberti, considerato normale nel mondo venatorio, violava il Codice penale - dichiara Ilaria Innocenti, responsabile LAV, settore Cani e gatti - Siamo soddisfatti per la decisione del giudice nel procedimento scaturito da una denuncia della LAV, che ha permesso di non tenere pi in un cassetto le numerose segnalazioni presentate da cittadini e associazioni locali”.

Giorgio Guberti dovr* anche pagare le spese processuali in favore delle parti civili per una somma che si aggira sui 30mila euro. Il giudice ha inoltre fissato a 3mila euro il risarcimento danni che l’82enne dovr* versare a ciascuna delle associazioni animaliste costituitesi come parte civile.

In totale sono 13 e si tratta della “Lega per l’abolizione della caccia”, “Lega nazionale per la difesa del cane”, “Lav”, “La zampa e la mano”, “Mondo cane Sos cuccioli”, “Lega nazionale per la difesa del cane”, “Leal“, “Vita da cani”, “Anpana”, “Chiliamacisegua”, “Centro soccorso animali Modena”, “Animal liberation”, “L’occhio verde”. Quasi certamente, secondo l’Avvocato difensore, Guberti far* ricorso in appello. "...

Nessuno nel mondo cinofilo e venatorio ha mai "difeso" l'operato di Guberti (per altro ormai piuttosto anziano...), ma specularci sopra mi pare veramente ignobile... Non ho parole.

menzacapo
05-04-2011, 19:46
Si puo fare qualcosa?

tukutela
23-06-2011, 15:56
Magari non molti di voi conosceranno l'allevamento del Vento, Giorgio Guberti e le sue vicissitudini legali, ma, per chi ne fosse a conoscenza, questa la sentenza dello scorso marzo.
Dal sito dei medici veterinari http://www.anmvi.it :

..."Questa un’onta che cadr* su questa gente e io che sono il tenutario dell’allevamento Del vento, dico il vento una forza immane della natura e loro non lo sanno distruggere”.
Cos ha commentato a caldo la sentenza l’imputato Giorgio Guberti, condannato ad un anno e sei mesi di reclusione per abbandono e maltrattamento di animali e smaltimento illecito di liquami.

L’82enne allevatore si visto confermare dal giudice le richieste avanzate dal pm e oltre alla condanna a 18 mesi, pena sospesa, si vedr* confiscare tutti i cani e gatti precedentemente sequestrati dall’allevamento, a cui si aggiunge la sospensione dell’attivit* di allevatore per i prossimi 3 anni. Riconosciuto il danno subito dalle Associazioni animaliste costituitesi parte civile, che avevano chiesto un risarcimento simbolico di 1 euro.

“Una sentenza importante e che non lascia adito ad interpretazioni. Il trattamento imposto ai cani allevati da Guberti, considerato normale nel mondo venatorio, violava il Codice penale - dichiara Ilaria Innocenti, responsabile LAV, settore Cani e gatti - Siamo soddisfatti per la decisione del giudice nel procedimento scaturito da una denuncia della LAV, che ha permesso di non tenere pi in un cassetto le numerose segnalazioni presentate da cittadini e associazioni locali”.

Giorgio Guberti dovr* anche pagare le spese processuali in favore delle parti civili per una somma che si aggira sui 30mila euro. Il giudice ha inoltre fissato a 3mila euro il risarcimento danni che l’82enne dovr* versare a ciascuna delle associazioni animaliste costituitesi come parte civile.

In totale sono 13 e si tratta della “Lega per l’abolizione della caccia”, “Lega nazionale per la difesa del cane”, “Lav”, “La zampa e la mano”, “Mondo cane Sos cuccioli”, “Lega nazionale per la difesa del cane”, “Leal“, “Vita da cani”, “Anpana”, “Chiliamacisegua”, “Centro soccorso animali Modena”, “Animal liberation”, “L’occhio verde”. Quasi certamente, secondo l’Avvocato difensore, Guberti far* ricorso in appello. "...

Nessuno nel mondo cinofilo e venatorio ha mai "difeso" l'operato di Guberti (per altro ormai piuttosto anziano...), ma specularci sopra mi pare veramente ignobile... Non ho parole.



Era preventivabile.....tanto la sentenza umorale (considerando le due precedenti a suo favore), quanto la presa di distanza del mondo venatorio e cinofilo dal personaggio Guberti...
Giorgio, il mio amico Giorgio,.... sempre stato un personaggio bizzarro, un dissacratore , un pratico veterinario vecchio stampo,....di estrazione contadina,,,con profondissima cultura dell'allevamento animale in genere....
i suoi metodi spartani,...non li ho mai condivisi nel senso che non li avrei mai fatti miei,.....eppure tra i numerosi pointers da me posseduti,..i migliori erano del suo " Vento".....un vento che per 30 anni ha scompigliato i capelli a molti,...ha dato lustro a decine e decine di cinofili e utilizzatori,...ha fatto nascere con i suoi soggetti molti allevamenti di pointers in tutta Europa....
Certo,....non ho mai gradito essere "pestato"...ad ogni visita alla sua villa di Campiano da 300/400 pointers scalmanati e vocianti,....come non ho mai gradito il suo essere personaggio a tratti clownesco quando si parlava di allevamento del pointer....
l'allevamento mondiale del pointer gli deve molto,....qualcuno avrebbe potuto tentare qualcosa prima del patatrac...per dargli una mano a gestire tante bestie a quell'et*....anche se i tentativi non hanno mai portato a nulla,.....la presa di distanza del Pointer Club come dell' ENCI....ha il sapore amaro dell'ipocrisia pi becera,....e non vado oltre....cito due episodi:
c'era un tempo in cui su 60/70 pointers iscritti al Derby per razze britanniche, il 90/95 % era figlio o nipote di pointers del Vento;
nel 2002 ( se non ricordo male), mi trovavo a Campiano contemporaneamente ad un allevatore inglese che acquistava un cucciolone di circa un anno ....bene, dopo due anni, Giorgio mi ricordava che quel cane in Inghilterra era diventato campione Assoluto (bellezza e Lavoro)...erano almeno 50 anni che non si proclamava pi un pointer Campione Assoluto in Inghilterra...!!!!!

demmy78
23-06-2011, 17:49
Io non conosco l'allevatore e ho seguito da lontano la vicenda..quello che so e' che persino in Austria i vecchi falconieri mi chiedevano se i pointer "del vento" erano ancora in circolazione perche' erano tra i migliori mai provati.Qualche cosa per il mondo del pointer quel signore deve aver pur fatto.

TYGER
24-06-2011, 12:37
Mi dispiace di questo epilogo :( .
Anche la mia pointer Zara di 10 anni e mezzo e' per lo piu' sangue del Vento.

Claudio

davidepioltelli
24-06-2011, 14:49
Cercando in giro ho trovato questo!
http://www.animalliberation.it/allevamentoguberti.html

menzacapo
24-06-2011, 23:24
Si parla di sindrome di stoccolama e si paragonano i cani agli esseri umani... :( Non conosco Guberti e non posso dire nulla pero questi ambientalisti, come sempre, cintinuano a non distinguere aniimali e persone :roll:

fra
25-06-2011, 04:32
Si parla di sindrome di stoccolama e si paragonano i cani agli esseri umani... :( Non conosco Guberti e non posso dire nulla pero questi ambientalisti, come sempre, cintinuano a non distinguere aniimali e persone :roll:

intervento prezioso :!: :!: :D
Ho visto le foto ....Io non tengo i cani cos,ma quello che ha detto mensa l'unico commento che mi sento di fare .
Quell'uomo la storia dei pointer e merita rispetto.Con i risultati che ha avuto ha il diritto di generare qualche dubbio nella testa di ognuno di noi .
La mia piena ,l'unica cosa del quale sono sicuro che n i cani n alcun' altro animale v* paragonato ad una persona.
Altra cosa di cui sono sicurissimo che se scorro i nomi di che si adoperato contro guberti...sono tutti miei nemici ....i peggiori.....e dovrebbero essere anche i vostri.

stefano
25-06-2011, 10:23
il problema che adesso impellente la sistemazione dei cani di questo allevamento, dove andranno? ai cacciatori nn verranno di certo ceduti, a casa di sti animalisti nemmeno, in un bel canile comunale chiusi dentro a gabbie pulite da fuori con l'idrante piccola sgambata di 10' al guinzaglio e via
buon volo