PDA

Visualizza Versione Completa : forbice per unghie



tiberio
27-05-2009, 21:08
ciao volevo mostrarvi la forbice che uso per il mio falco ,visto che e' molto irrequieto e sono da solo ho munito la forbice di un fermo per avere una misura sicura di taglio,riesco a tagliare le unghie che stanno dietro il guanto senza neanche vederla.
ho pensato che sicuramente c'e' qualc'uno che ha il mio problema ,le taglio poco alla volta cosi' ho sempre una discreta penetrazione

27-05-2009, 22:36
ma perchŔ le tagli????? non servono al falco??

stefano
28-05-2009, 07:07
ma come tagli le unghie al falco? e lo smalto? metti in masso in voliera, al limite. se hai paura che si buchi il piede da solo Ŕ una possibilitÓ* ma x i falconi, se nn ricordo male nn Ŕ il tuo caso. se invece hai paura che ti faccia la bua allora..........Ŕ una cosa con la quale ci dovrai convivere, gli artigli dico e le artigliate
buon volo

life
28-05-2009, 07:30
ma come tagli le unghie al falco? e lo smalto? metti in masso in voliera, al limite. se hai paura che si buchi il piede da solo Ŕ una possibilitÓ* ma x i falconi, se nn ricordo male nn Ŕ il tuo caso. se invece hai paura che ti faccia la bua allora..........Ŕ una cosa con la quale ci dovrai convivere, gli artigli dico e le artigliate
buon volo
Ciao Stefano,se ho capito bene tu non tagli mai le unghie .
Io sono stato sempre bombardato da coloro che mi avvisavano di tagliarle periodicamente insieme al rostro ed una volta ho avuto uno spavento perchŔ cŔ stato un po di sangue dai capillari.
MiŔ stato detto che a differenza dei falchi liberi quelli in cattivitÓ* non autoconsumano queste parti del corpo e mi Ŕ sembrato logico.
Mi puoi chiarire meglio ?

davidepioltelli
28-05-2009, 08:02
In teoria le unghie vanno tagliate periodicamente per evitare che essendo troppo lunghe possano "bucare" il piede aumentando le possibilitÓ* di bumblefoot. Ovviamente in natura questo non avviene perchŔ gli uccelli le consumano molto con la caccia e con i posatoi naturali,come rocce, ecc.
Questo problema Ŕ pi÷ specifico per i falconi e le aquile (che se fate caso sono quelli tra tutti che stanno pi÷ in volo e quindi pi÷ sensibili a posatoi errati :wink: ).
Il taglio delle unghie deve essere fatto senza accrciare troppo o semplicemente come diceva stefano mettendo un masso nella voliera, ottimo per la limatura di unghie e becco.
Ciao :)
Davide

jery
28-05-2009, 08:18
:lol: :lol:


:evil:

:!:

:?:

iuribb
28-05-2009, 08:36
Le "unghie" non vanno tagliate a "caso" ma solo se ce ne Ŕ la reale necessitÓ* e vanno tagliate evitando di arrivare ai capillari quindi bisogna prestare una certa attenzione.Al posto di questo "strano strumento" potresti usare un tronchesino o un tagliaunghie umano di quelli piu grossi ma sempre solo quando e se lo reputi necessario e prestando molta attenzione .Pietre o massi possono aiutare ma non sempre risolvono anche se solitamente sono sufficenti..
Un saluto Iuri

stefano
28-05-2009, 12:44
il buon alessandro Ŕ stato molto chiaro e preciso. ho spuntato gli artigli ad un falco che avevo in cura ma solo xchŔ lo dovevo maneggiare spesso x i medicamenti, altrimenti, mai fatto. se metti ghiaia e un bel masso in voliera nn c'Ŕ problema.
le scuole di pensiero sono molte poi ognuno fa come gli pare il falco Ŕ suo e decide lui x il suo benessere. pero arrivare a fargli sanguinare gli artigli Ŕ veramente/ scusa nn ti offendere/ da pirla, Ŕ quasi come strappargli le penne x nn farlo salire troppo in alto.
buon volo

melk
28-05-2009, 17:01
Tagliare le unghie ed il becco ad un falco non Ŕ una oscenitÓ*. Tutto dipende da come lo si fa.
Spesso i falchi vengono tenuti su posatio in astroturf (erba finta in plastica rigida)che per mia esperienza e anche quella di molti altri, Ŕ il massimo per evitare problemi ai piedi dei falchi, l'unico inconveniente Ŕ che non consuma le unghie per cui esse diventano appuntite come spilli e possono essere pericolose perchŔ il falco si puo forare i piedi e il tutto puo degenerare in infezioni pericolose (Ŕ giÓ* successo pi÷ di una volta). Per cui una spuntatina di un millimetro, giusto per evitare l'effetto punta di spillo, Ŕ consigliata.
Molti usano mettere una pietra a fianco del posatoio in astruturf ma spesso non basta, per cui Ŕ meglio controllare ed eventualmente spuntare, ripeto, basta pochissimo, massimo un millimetro, giusto per evitare la punta a spillo.
Per il becco vale lo stesso. Spesso i tiranti (ali e teste di pollo) non bastano a mantenere il becco in forma, per cui bisogna intervenire con taglio e limatura, ma questa operazione Ŕ difficile da eseguire da soli per cui Ŕ meglio farsi aiutare da una persona esperta.
il becco troppo lungo si spezza e poi ci vogliono dei mesi perchŔ torni a posto da solo.
ciao

tiberio
28-05-2009, 20:57
non credevo di suscitare scalpore con questa fosbice,ho visto herrjs con unghie lunghe a tal punto che posate su un piano i palmi non toccavano nemmeno!!!
uso la forbice per spuntare quel millimetro di punta per tenerle a misura poiche non vorrei mai arrivare al punto di doverle tagliare e limare provocando uno stress inutile al falco,in questo modo una volta ogni tanto le spunto soltanto e nel giro di una settimana tornano appuntite da sole con ghiaia e sabbia nel fondo della voliera.
cerco sempre di anticipare eventuali problemi che mi si possono presentare se sbaglio sono contento che me lo facciate notare .
per il momento ciao

stefano
29-05-2009, 07:20
in ogni caso dipende tutto dal falco, il mio x il momento nn ha bisogno di cure simili, artigli e becco a posto anzi s'Ŕ rotto un rostro del becco con uncollo di pollo, invece consiglio la testa del coniglio anche di quelle tagliate a metÓ* Ŕ molto meglio.
buon volo