PDA

Visualizza Versione Completa : Autorizzazione al volo senza predazione



maxmazzinghi
23-11-2008, 10:00
Ciao a tutti.
Ieri mattina durante il mio solito turno di volontariato alla Croce Verde di Pistoia era con me uno della Polizia Provinciale che si occupa del controllo della caccia. Ho passato un oretta a parlare del fatto di ottenere dalla provincia un autorizzazione al volo libero senza predazione durante tutto l'anno per un gheppio.
Sebbene mi abbia detto che sono il primo che in vent'anni di lavoro gli abbi fatto una domanda del genere, mi ha detto che la cosa è fattibile e il suo "capo ufficio" passato di lì per salutarlo poco dopo ha confermato.
Ora mi ha assicurato che lunedì ne parlerà* con il responsabile provinciale e mi fisserà* un appuntamento.
La cosa mi sembra partita bene e la persona con cui ho parlato molto disponibile.
Mi ha detto che la richiesta potrebbe essere accolta in quanto il gheppio è un rapace piccolo le cui prede principali sono topi e cavallette "cacciabili" tutto l'anno in quanto non protette. Inoltre mi hanno confermato che con una dichiarazione da parte mia di esercitare l'attività* senza fini di cattura si potrebbe arrivare alla tanto sospirata autorizzazione.
Quindi, morale della favola, lunedì mi dovrebbero dire la data dell'appuntamento con il responsabile provinciale, se la cosa funziona per me si potrebbe estendere a chi ne fosse interessato.
Vi faccio sapere al piö presto.
Ciao ciao
Max.

yabba
23-11-2008, 12:10
grande MAX........speriamo bene.....

Edy
23-11-2008, 12:14
ciao

volevo chiederti

(forse è na domanda stupida)

questa autorizzazione puoi richiederla anche senza la licenza di caccia?

anche se mi sa che la risposta è NO

Fulmine
23-11-2008, 12:26
Non so se puoi chiederla anche senza licenza di caccia, pero visto che si è sempre sul filo del rasoio, per evitare casini è meglio mettersi in regola per bene e poi avanzare le nostre proposte così nessuno potrà* dirci nulla. *:wink:

yabba
23-11-2008, 12:32
beh presumo di si visto che si tratta di una richiesta per il solo volo el rapace senza fine di caccia....altrimenti non avrebbe emettere tale richiesta poichè col porto d armi uno sarebbe pienamente in regola....
io la intendo cosi poi vediamo che piega prenderanno le cose

dddnnn
23-11-2008, 12:58
Si che vi autorizzano anche senza licenza, (ovviamente fra le clausole ci sarà* il divieto assoluto di predazione).. fategli presente che anche altre province autorizzano senza problemi da anni il volo libero.

Se cercate fra vecchi post ne ho parlato e riparlato,.. ho consigliato come fare la domanda e a quali enti inviarla...


Ciao, Dom.

toscano1
23-11-2008, 13:10
Mi meraviglio che ancora si stanno cercando escamotage per non farsi la licenza di caccia!!!

Chi non vuol far predare il proprio rapace, che si dia allora all'ippica !!!

Mi sta bene che certe autorizzazioni vengano ricercate e prese per far volare un rapace fuori dai tempi di caccia, ma non per il motivo di non farsi la licenza!!

bas
23-11-2008, 17:42
ma toscano, non tutti hanno un astore o un pellegrino!

chi vuol volare un barbagianni, o un nibbio bruno, perchè dovrebbe farsi la licenza?

per segnare "grillo" o "carogna" su "altre specie"?

miki
23-11-2008, 19:15
nella mia provincia, se avessi avuto un rapace autoctono, mi avrebbero dato l'autorizzazione a volare tutto l'anno, scegliendo insieme all'amministrazione un territorio. Avendo scelto l'harris mi è stato detto di farlo volare tranquillamente dove e quando volevo.come portare a spasso il cagnolino, l'importante per loro non farlo predare

maxmazzinghi
24-11-2008, 10:53
Ciao, la mia richiesta è stata appunto per volare tutto l'anno senza licenza di caccia che non voglio prendere in quanto non la potrei sfruttare a pieno. D'altra parte questo è il motivo per cui riprendero un gheppio.
Come c'è scritto sul tuo libro Giovanni alla descrizione del gheppio: "....chi non ha tempo e mezzi per fare falconeria troverà* in questo piccolo rapace un valido compagno che con il dovuto addestramento.... ecc. ecc." e questo è quello che voglio fare io.
Ciao ciao
Max.

toscano1
24-11-2008, 13:14
L'intento è quello, non dite di no!!

non voglio riaddentrarmi in vecchie diatribe, sapete già* come la penso

max, nel libro c'è scritto si questo ed altro, solo che, alla luce di oggi, certe affermazioni, certe posizioni, le cambierei, le modificherei...solo gli stolti non sanno ricredersi o non cambiano idea se esistono fondate mutazioni "ambientali" tali da far evolvere in meglio una idea, un concetto.

Modificherei sicuramente certe affermazioni se dovessi scriverle adesso...su certe posizioni mi sono ricreduto, in meglio, ovviamente

stefano
24-11-2008, 13:37
questo che scrivi giovanni, nn ha senso. vorresti ristampare tutto il libro? ma che scherzi?
oramai quello che è scritto è scritto, e se andava bene a quel tempo nn vedo xchè nn possa andare bene adesso. ti fai una cattiva pubblicità*, nn si potrebbe piö dire allora, che il libro di giovanni è fatto bene, xchè lo stesso autore lo rinnega? dai no nn lo fare. sappiamo tutti cio' che pensi e che proponi e ti posso capire. se maxmazzinghi ti ha citato dovresti esserne felice. vuol dire che il tuo libro è servito e viene letto, e nn solo comprato tanto x averlo.
nn volermene.
buon volo

als
24-11-2008, 14:55
In questa discussione mi sento particolarmente coinvolto per due motivi: volo un gheppio e ho iniziato un anno fa le pratiche per avere una autorizzazione di volo per tutto l'anno.

Per esperienza diretta posso dire che c'è una bella differenza di atteggiamento e di comportamento tra volare un gheppio e farlo predare ma posso anche capire chi ha piacere a veder volare il proprio rapace senza introdurlo al vivo... ad un certo tipo di vivo.

Come diceva giovanni, siamo in continua evoluzione. Io ho iniziato percorrendo una strada che oggi è in parte cambiata quindi vedo l'aspetto positivo dell'interessamento di max ad avere una autorizzazione provinciale. Imparando a conoscere i nostri rapaci, siamo sempre piö portati ad assecondare il loro istinto e quindi l'introduzione alla caccia diviene possibile e certamente non preclusa da una autorizzazione provinciale.
Ovviamente ci sarà* anche chi userà* "autorizzazioni" strane per fare del bracconaggio o semplicemente per non pagare le tasse venatorie ma non credo che sia questo il caso, conoscendo max.

Senza entrare nella nota discussione (caccia sì, caccia no) io sono per favorire l'inserimento delle persone che vivono questa esperienza con coscienza anche se mossi, all'inizio, da principi non proprio allineati alla falconeria.
Dico questo perchè io sono uno di questi e in questo forum non sono stato il solo ad aver avuto un approccio morbido *:wink:

ale

toscano1
24-11-2008, 16:00
questo che scrivi giovanni, nn ha senso. vorresti ristampare tutto il libro? ma che scherzi?
oramai quello che è scritto è scritto, e se andava bene a quel tempo nn vedo xchè nn possa andare bene adesso. ti fai una cattiva pubblicità*, nn si potrebbe piö dire allora, che il libro di giovanni è fatto bene, xchè lo stesso autore lo rinnega? dai no nn lo fare. sappiamo tutti cio' che pensi e che proponi e ti posso capire. se maxmazzinghi ti ha citato dovresti esserne felice. vuol dire che il tuo libro è servito e viene letto, e nn solo comprato tanto x averlo.
nn volermene.
buon volo

Stefano

come al solito non c'hai capito un tubo!!! macchè riscrivere!!! macchè rinnegare!!!!
ho semplicemente detto che certi concetti, alla luce di oggi, li modificherei...solo alcuni concetti ideologici!!!
ovvero, come l'additare profondamente il vecchio "circolo falconieri d'italia"...oggi non lo additerei piö in senso negativo, ma in senso POSIITIVO... ecc ecc


Als, lungi da me negare a chicchessia cio che vuole fare, ma io credo che tutte queste iniziative non sono altro che escamotage per andare in barba alle regole ed al buon senso, ovvero, cercare in tutte le maniere ed in tutte le salse di aggirare gli ostacoli

maxmazzinghi
24-11-2008, 16:25
Mah...io direi piuttosto che il termine "escamotage" non è corretto in questo caso. Io lo definirei piö che altro: domande fatte ad un ente (la provincia in questo caso) per cercare di capire di piö in una legge lacunosa e approssimativa che paragona un falco ad un fucile o un arco. Secondo me è piö che apprezzabile (scusa la poca modestia) il fatto di cercare di mettersi in regola piuttosto che comprare un falco e farlo volare fregandosene delle regole, non mi dire che non hai mai fatto volare un falco a caccia chiusa perchè onestamente non ci credo. E poi, come si diceva qualche post piö su, ma chi ha un barbagianni che licenza di caccia deve fare? Non è un raggiro (almeno da parte mia) è una semplice richiesta di maggiore chiarezza.
Scusami per la franchezza.
Ciao ciao
Max.

maxmazzinghi
24-11-2008, 16:28
Scusa, mi è venuta in mente un altra cosa.
Secondo te è "buon senso" vietare il volo di un gheppio non addestrato a cacciare a caccia chiusa?
Quello al massimo artiglia un pulcino sul logoro.
Sul tesserino non mi pare che accanto a lepre e fagiano ci sia lo spazio per "pulcino sul logoro".
Ciao ciao
Max.

davidepioltelli
24-11-2008, 17:39
Secondo me Max hai fatto bene a chiedere l'autorizazione.La penso come te :wink: (non me ne vogliano i veterani).
Speriamo che te la diano.
Tienici aggiornati.
Buon volo :wink:
Davide

24-11-2008, 18:19
anch'io ho già* mandato delle mail in provincia per le autorizzazzioni di volo....
Io ho tutte le intenzioni di farmi la licenza di caccia,tempo fa avevo anche iniziato a studiare e a seguire delle lezioni,ma non ora perchè non ho nessuna intenzione di spendere una barca di soldi per poi non trovare selvaggina durante le uscite (e spendere altri soldi per i rilasci), sento di continuo amici cacciatori (con il fucile) lamentarsi di continue uscite a "vuoto".Perchè io dovrei pagare per cacciare e poi le mie uscite sono semplici passeggiate per i campi?
Ogni volta che ci penso mi viene il nervoso per tutti quelli che spendono soldi per non avere niente...capisco che per le passioni bisogna spendere e su questo non si discute,ma farmi prendere in giro e buttare i soldi questo non lo tollero.
Se non c'è selvaggina per quelli con il fucile figuriamoci per il falco...e per trovare qualcosa bisogna spingersi in zona "impallinamento falco da parte di ignranti" che non trovando niente si innervosiscono e sparano a tutti quello che si muove!!!!
Per il momento aspetto la risposta alle mie richieste e poi valutero il da farsi.
Scusate lo sfogo,ma ste cose mi fanno venire rabbia....pensate a quel povero nonno ,pieno di passione per la caccia ,che usa la pensione "minima" per pagarsi la licenza e che non trova selvaggina a cui sparare....poi ditemi che questa non è una presa per il c..o !!!

toscano1
24-11-2008, 19:37
o non mi faccio capire io o siete voi con non capite... propendo per la prima ipotesi, per cui, ci ritorno sopra

NON ho detto che tu, Max, adotti escamotage per non "licenziarti", ho solo preso spunto dalle tue affermazioni per ribadire che così, CHIUNQUE, puo adottare qs escamotage per fare i cavoli suoi in barba a tutto..è ben diverso.

Poi, la legge sulla caccia NON è lacunosa e approssimativa, ma siamo noi che vogliamo farla diventare tale...il falco è un mezzo di caccia e come tale, se fatto predare, occorre la licenza. Quando la caccia è chiusa possiamo andare tranquillamente nelle zone addestramento cani preposte ad ogni tipo di azione ludica, sia con armi, archi, falchi. (ben venga poi una zona espressamente dedicata come quella in emilia-romagna)

ho volato sia a caccia aperta che a caccia chiusa, in qualsiasi zona...embè? rischi miei calcolati


sei sicuro che il gheppio catturi solo cavallette, topi e pulcini??? se non tu sei capace a fargli fare altri tipi di catture non vuol dire che non ci riesca in mani buone...per cui, non puoi affermare con cognizione di causa che catturi solo pulcini legati sul logoro


reartö
e perchè deve essere una presa per il c..o esserci scarsità* di selvaggina in un luogo? che c'entra il nonnino dalla pensione minima? mica perchè paghi le tasse allo stato ed alla regione firmi un contratto dove ti assicurano che sparerai a 30 fagiani, 5 lepri, 2 cinghiali ecc ecc !!

chi ha tempo e chi sa cacciare riesce a far carniere...se poi si pretende di trovare selvatici fuori la porta di casa mi sembra assurdo..

non prendendoti la licenza allora hai già* deciso che il tuo harris non lo farai cacciare e predare? solo voletti ludici?

24-11-2008, 20:53
Giovanni,non ho ancora deciso niente, anche perchè ho ancora tempo, è solo che sto aspettando anche i consigli di un altra persona.
Il mio falco lo voglio far cacciare, ma mi sto informando se ci sono alternative tipo zone private dove fare rilasci senza licenza e con la sicurezza che non mi sparano al falco,ma non so se si puo e se esistono.

dddnnn
25-11-2008, 10:50
A differenza della pesca, dove senza licenza si puo comunque pescare in laghetti privati, nella caccia cio non è consentito.

Anche nelle AFV o in ATV, quindi (in quest'ultimo caso) in aree private che possono essere anche recintate, resta comunque obbligatoria la licenza di caccia che ti viene richiesta subito e deve essere riportata sull'autorizzazione all'accesso.


Ciao, Dom.

toscano1
25-11-2008, 11:05
Nelle aree recintate, quindi "fondo chiuso", quindi dove è interdetta la caccia col fucile NON si puo MAI cacciare, neppure il proprietario stesso!!! pertanto, anche con un falco o rapace che sia NON si puo!!

ragazzi, capisco il problema dei fucilieri, del pericolo ecc ecc, pero occhio a quello che facciamo...non si puo andare in una zona di ripopolamento o altra zona interdetta alla caccia col nostro rapace perchè così siamo sicuri dai pallini...chi vuole andare ci vada ma sappia bene che rischia MOLTO !! sarà* sicuro dai pallini ma non sicuro da altre problematiche

25-11-2008, 11:10
Scusami reartu, è risaputo che l'Italia sia il paese dove anche per fare pipì a casa tua, prima o poi ti faranno pagare ma da qui a fare diventare "povero" il *nonno con la minima che *nn riesce a trovare un ca..o a cui sparare ce ne vuole!!!!
Io penso che se non si trovi nulla a cui sparare è colpa di quelli che in passato hanno abusato e nn sto qui ad elencare i modi.

Concordo a pieno con Giovanni, tranne per la normativa nn lacunosa.
Mi spego meglio: se si deve andare a cacciare con il falco, all'esame di abilitazione, anzichè esserci la parte teorico-pratica sul fucile, ci dovrebbe stare un falconiere per valutare le conoscenze teoriche e pratiche del candidato. E nn è fantascienza.
Per esempio per il porto d'armi per difesa personale, la licenza fa distinzione fra armi lunghe o corte e se si ha la licenza per l'una, nn si puo portare l'altra anche se il fine è lo stesso, "difesa personale".
La legge è lacunosa perchè, ci puo stare ad equiparare il falco ad un arma, ma nn a generalizzarlo come arma comune. Una cattiva gestione di un rapace di una certa mole ad esempio potrebbe causare danni a cose e a persone. Di certo per gestire correttamente un rapace nn necessita sapere sparare e smontare e rimonatre un fucile. Ben vengano cmq i permessi per volare tutto l'anno ma nn al fine di aggirare gli ostacoli.
Io per adesso, considerato che in Sicilia, si spara al cespuglio che si muove, senza sapere se dietro ci sia un falco, un cane o una persona, vado a volare con la licenza di difesa personale al fine di salvaguardare me e il falco, cmq pago :lol: *:lol: *:lol: *:lol: *:lol:

toscano1
25-11-2008, 11:26
Vladimir

hai ragione quando dici che per far volare un falco non necessita saper smontare un'arma ecc ecc pero il discorso è un'altro: alcuni anni fa il falco non era contemplato tra i mezzi di caccia...finalmente, tramite le associazioni ecc ecc riuscimmo a farlo inserire! ecco, fu solo inserito tra i mezzi di caccia, e questo è per me la cosa piö IMPORTANTE di tutto il resto...le varie opzioni cercheremo di farle inserire con la nuova modifica della legge. Altra cosa, per cacciare col falco occorre il porto di fucile ad un solo colpo, quindi meno onoroso rispetto al tre colpi.

Ovvio che è un controsenso sapere smontare un fucile quando non serve per far volare il falco, ma questo che problematiche porta? nessuna!! vai, studi, ti fai l'esame anche sulle armi, e poi cacci regolarmente col falco!!
Qui invece, molti dei nuovi, non vogliono prendersi la licenza perchè debbono spendere dei soldi, mica per altri motivi!! tu non far pagare e poi vedrai che TUTTI la vorranno avere la licenza e non perchè sono contrari ideologicamente alla caccia!!
Chi ideologicamente è contrario all'uccisione di un animale selvatico dovrebbe essere contrario anche all'uccisione del selvatico a mezzo di un rapace, anche se si dice che è ecologicamente compatibile, e pertanto ripiegare su altre attività* e passioni ludiche

25-11-2008, 11:29
Giovanni non intendevo zone di ripopolamento....non ci penserei mai.
Per il nonno con la minima ho pensato a mio nonno che ha lasciato "scadere" la licenza, che aveva da una vita, perchè non trovava piö stimolo ad andare a caccia "inutilmente" infatti prima di morire andava solo fuori per fare una passeggiata tra i campi e far passeggiare i cani tanto diceva che con la licenza era diventata solo una passeggiata, e lui non pensava solo a far pieno il carniere. E' da lui che ho preso la passione per la caccia,ma dopo la sua delusione e le sue parole non mi viene piö la voglia di fare la licenza e portare soldi allo stato o chi per lui !!!
Almeno dalle mie parti è così...obbligassero a fare dei boschetti a piantare alberi lungo le rive dei fossi ecc... e forse la selvaggina aumenterebbe.Quì ormai hanno tolto tutti gli alberi !!! proprio sabato ho fatto un giro per campi con il babbo e abbiamo scoperto che hanno tagliato ancora alberi... per guadagnare qualche metro quadro da coltivare...cose da pazzi !!!
Comunque non ho detto che non la faro è solo che adesso, dopo tutto questo, non mi viene voglia di mettermi a studiare...e così saprei già* di non passare.

stefano
25-11-2008, 12:47
la discussione sulla caccia è sempre aperta allora, dopo le varie proposte x modificare la legge 157, e di conseguenza ritengo che sia inutile stare a scrivere e riscrevere sempre le solite cose. nn è che nn ho capito un tubo, forse giovanni ti sei espresso male con quelle affermazioni. certo che col tempo le idee si possono rivedere come le posizioni su molte cose, e persone pero quel che è scritto è scritto, tutto la il discorso.
la mia poteva sembrare una provocazione, ritenevo si trattasse solo di una constatazione, pare di no.
si puo stare a scrivere x decine di post, pero alla fine nn si arriverà* ad una posizione finale. se il falco è strumento di caccia, purtroppo, attenendosi alla regola, nn potrebbero volare altro che quelli menzionati, di fatto l'articolo nn prevede l'harris gli ibridi le aquile i gufi reali ecc ecc, quindi comunque chi va fuori a caccia con specie nn previste è fuori legge, ad essere pignoli.
buon volo

maxmazzinghi
22-01-2009, 16:17
Salve ragazzi!!
Allora, sono stato ieri mattina a parlare con il tipo della Provincia e sono rimasto positivamente sorpeso dalla disponibilità*: la cosa sembra fattibile anche perchè ho portato a suffragio della mia idea l'autorizzazione al volo di dddnnn.
Mi ha detto che la legge sulla caccia della Toscana non ha per ora una regolamentazione per la falconeria come l'Emilia Romagna, ma udite udite: visto che la legge è attualmente in fase di revisione si adoprerà* per portare anche la legge toscana al pari di quella emiliana inserendo proprio la mia richiesta di volo libero senza assoluta predazione.
Mi sembra già* un ottimo traguardo anche perchè in questo modo si potrebbero volare tutti i rapaci in qualsiasi periodo dell'anno e in qualunque luogo.
Io ho fatto pressione dicendo che un falco non è come un fucile che a fine stagione si ripone nella fuciliera e si riprende a ottobre. Il falco soffre a stare al chiuso (cosa vera tra l'altro) e soprattutto questo particolare mi è sembrato abbia colpito nel segno come speravo.
Insomma le premesse son buone. Ho un nuovo appuntamento per lunedì mattina.
Vi faro sapere.
Ciao ciao
Max.

dddnnn
22-01-2009, 19:30
che un falco non è come un fucile che a fine stagione si ripone nella fuciliera e si riprende a ottobre. Il falco soffre a stare al chiuso (cosa vera tra l'altro) e soprattutto questo particolare mi è sembrato abbia colpito nel segno come speravo.

Ste cosette le ho già* sentite da qualche parte... *:wink: .. non mi sembrano nuove...



Ciao, Dom.

tukutela
22-01-2009, 19:54
Vladimir

hai ragione quando dici che per far volare un falco non necessita saper smontare un'arma ecc ecc pero il discorso è un'altro: alcuni anni fa il falco non era contemplato tra i mezzi di caccia...finalmente, tramite le associazioni ecc ecc riuscimmo a farlo inserire! ecco, fu solo inserito tra i mezzi di caccia, e questo è per me la cosa piö IMPORTANTE di tutto il resto...le varie opzioni cercheremo di farle inserire con la nuova modifica della legge. Altra cosa, per cacciare col falco occorre il porto di fucile ad un solo colpo, quindi meno onoroso rispetto al tre colpi.

Ovvio che è un controsenso sapere smontare un fucile quando non serve per far volare il falco, ma questo che problematiche porta? nessuna!! vai, studi, ti fai l'esame anche sulle armi, e poi cacci regolarmente col falco!!
Qui invece, molti dei nuovi, non vogliono prendersi la licenza perchè debbono spendere dei soldi, mica per altri motivi!! tu non far pagare e poi vedrai che TUTTI la vorranno avere la licenza e non perchè sono contrari ideologicamente alla caccia!!
Chi ideologicamente è contrario all'uccisione di un animale selvatico dovrebbe essere contrario anche all'uccisione del selvatico a mezzo di un rapace, anche se si dice che è ecologicamente compatibile, e pertanto ripiegare su altre attività* e passioni ludiche


Giovanni ha pienamente ragione!!!!!il passaggio nella legge fra i mezzi di caccia ha ridato dignità* al falco,alla sua natura, è al suo utilizzo....senza equivoci.!

Chi è interessato lo utilizzi...come crede...ma non si possono stravolgere le regole per esigenze e convincimenti personali...se dovessero allargare il concetto di utilizzo del falco, ben venga... basta ricordarsi di fargli comunque un torto notevolissimo...

tralascio qualunque considerazione sulla maggiore o minore "eticità*" di una predazione eco-compatibile del falco rispetto al fucile nella misura in cui cio basti a tacitare la coscienza di chi discute sul metodo ma accetta comunque il fine......

la caccia,...TUTTA...per apprezzarla bisognaconoscerla a fondo...

Vincenzo

yabba
22-01-2009, 19:58
MAX...ciao tutto bene??? allora il 25 riusciamo a prenderci sto caffe :-) :-)

ascolta oggi ho parlato con il sig. M........INI comandante della Polizia Provinciale di Pistoia il quale mi ha illusarte un po di cose in merito a queste richieste...second lui tra l' altro occorre avere un autorizzazione alla "detenzione" di questi animali poiche selvatici....ove per "SELVATIVCI" non intendono presi in natura (cosa vietata e penale) ma bensi come specie...ma che cmq il tutto non e ben legiferato (come e sempre stato detto tutti fin ora) comq domani chamero il sig C......NI Paolo responsabile dell' ufficio caccia della provinca col quale vedro di prendere un appuntamento per risolvere questa cosa......cmq il comandante M.....INI mi sembra mooolto disponibile a questo tipo di attivita non credo ci facciano problemi in merito....speriamo bene.....inoltre ho chiesto se fosse possibile il rilascio di prede autosctone ( fagiani, quaglie) acquistate da rivenditori autorizzati per far si che il nostro rapace mantenga la sua indole intatta (e per far si di non snaturi) ma mi ha detto che anche per questa cosa occorre l' autorizzazione al rilascio di prede....
cmq vedremo come finira....

TI HO CHIAMATO ma non rispondi......se per lunedi hai appuntamento visto che io ho presi 3 giorni liberi vedo di essere presente a pistoia presso il comando polizia provinciale cosi magari in due facciamo piu pressioni....FAMMI SAPERE....cositi pago sto caffe :-) :-)

Fox71
23-01-2009, 12:49
Bhe, Yabba credo che come autorizzazione alla detenzione basta avere il certificato di cessione gratuita o il Cites a seconda dell'allegato di appartenenza della specie posseduta.
Quando hai questi documenti per la Forestale sei a posto.
Ciao.
A.

maxmazzinghi
23-01-2009, 14:27
Ciao DOM...ehhh...sì...ho un po' copiato le tue "pressioni"...ma ... in guerra e in amore tutto è lecito no? *:lol: *:lol:

Yabba, come ti ho detto ero a sviluppare il mio possente fisico in piscina ieri sera *8) *8) *8) ahahahah *:lol: *:lol:
Fammi sapere, e ovviamente per il caffè speriamo che questa sia la volta buona!!
Ciao ciao a tutti
Max.

rob22
02-02-2009, 21:06
Quest'anno per la prima volta ho richiesto presso la Provincia di Milano l'autorizzazione per l'addestramento e l'allenamento di falchi al di fuori del periodo di caccia;
sono andato a chiedere informazioni e mi e' stato detto di compilare unicamente una domanda con i miei dati, n.ro licenza di caccia, ambito territoriale di appartenenza, cartografia 1:10000 dell'area in cui si intende addestrare il falco e , dulcis in fundo,l'autorizzazione da parte del proprietario del terreno in questione.
Quest'ultimo documento credo rappresenti una vera forzatura e potrebbe rappresentare un vero ostacolo per l'autorizzazione stessa se il proprietario del terreno si opponesse alla firma
del nulla osta in questione.
Desiderei sapere se e' questa la stessa documentazione richiesta anche in altre province italiane ed il vostro parere in merito.
Vi ringrazio e......buon volo a tutti!

miki
02-02-2009, 21:28
x rob22 io sono di Cremona,quando ho chiesto l'autorizzazione alla mia provincia,non mi hanno
fatto tante complicazioni,poi la cosa è decaduta,perchè l'harris, in lombardia,non è previsto x la caccia,quindi mi è stato detto che posso farlo volare liberamente,come portare a spasso
un cagnolino mi hanno raccomandato solo di evitare zone di ripopolamento o oasi
ciao miki

02-02-2009, 23:00
Miki io mi farei firmare comunque una carta dove dichiarino quello che ti hanno detto....

momo79
02-02-2009, 23:16
sicuramente, a voce non mi fiderei molto

imonedas
03-02-2009, 23:03
Sono un cacciatore che va a caccia con fucile, carabina, cani da ferma e da cinghiale, una femmina di astore ed un maschio gyrsacro. Ho seguito con molto interesse la discussione che interessa tutti i falconieri, perchè falconeria significa caccia col falco e non far svolazzare un falco, ma non posso fare a meno di dire due cose. La legge sulla caccia è molto approssimativa per quanto riguarda la falconeria e spesso ci troviamo davanti ad interpretazioni contrastanti, anche da parte delle autorità*. Intanto il falco viene considerato come mezzo di caccia e non come ausiliario (come un cane per intenderci) e si puo cacciare solo con quattro razze di falchi e non con tutti gli idigeni come qualcuno ha riferito. E allora mi domando se il mio gyrsacro, che è bravissimo sul selvatico ma non è incluso nei falchi da caccia, puo essere fatto volare tutto l' anno come un Harris, o una civetta o un papagallo. In pieno accordo con Toscano1 ho un' altra opzione per chi non vuole ottenere la licenza di caccia: licenza di pesca, che è piö facile da ottenere, e Pandion haliaetus o piö comunemente falco pescatore:lol:

melk
04-02-2009, 09:38
E' interessante sapere come ogni Provincia riesca ad inventarsi sempre qualcosa di novo e di creativo per rilasciare permesi ecc.. (mappe al 10000, autorizzazioni dei proprietari...)
La triste realtà* e che non c'è normativa adeguata e ognuno si inventa qualcosa.
Ho letto un abbozzo di proposta della nouva legge che si intende fare sulla caccia e naturalmente la falconeria non viene menzionata.
Siamo troppo pochi e ancora di meno quelli a cui interessa la predazione, per cui nulla cambierà* nei prossimi anni e dovremo inchinarci alle richieste assurde di intrapprendenti funzionari che dal canto loro non sanno neppure come comportarsi per cui si affidano alla loro inventiva. Se abbiamo fortuna e incappiamo in persone intelligenti e ragionevoli riusciremo ad ottenere i nostri permessi (magari superando un po di ostacoli burocratici) altrimenti niente.

als
04-02-2009, 11:54
... e si puo cacciare solo con quattro razze di falchi e non con tutti gli idigeni come qualcuno ha riferito.

Dipende dalla normativa regionale e provinciale, in alcune zone non ci sono restrizioni aggiuntive alla normativa nazionale come invece accade ad esempio nel Lazio (se non ricordo male).
Se il gyr non è menzionato allora ritengo che tu non lo possa far volare così come non puoi far volare un harris.
Il rischio è semplice: atteggiamento venatorio con mezzo non consentito.

Per ora non ho ancora novità* da parte della mia provincia... dopo piö di un anno non sono ancora in possesso della autorizzazione per l'allenamento del mio falco oltre il periodo di caccia. :(

rob22
04-02-2009, 17:55
Finalmente una buona notizia!
Sono ritornato in Provincia di Milano per protestare riguardo a quella richiesta della autorizzazione da parte del proprietario del terreno ove addestrare il falco...
fortunatamente sono stato indirizzato ad un dirigente dell'ufficio caccia "illuminato" che ha recuperato il faldone di tutte le autorizzazioni al volo al di fuori del periodo di caccia;
mi ha quindi comunicato che la domanda non dovra' contenere quella famosa autorizzazione del proprietario agricolo e su mia indicazione mi ha fornito la cartografia del posto dove io volo.
Domani ritornero' in provincia per consegnare la domanda.... mi hanno detto che ci vorra' qualche settimana per l'autorizzazione in quanto e' prevista una ispezione del campo di volo da parte delle guardie provinciali ; mi hanno assicurato che non ci dovrebbero essere problemi.
Vi terro' informati sugli sviluppi....... dimenticavo....per la provincia di Milano la specie di falco con cui si caccia non importa... tutti i falchi vanno bene e questi non sono menzionati nelle autorizzazioni!

als
04-02-2009, 18:01
Rob, a mio parere ti conviene avere due righe scritte da parte del proprietario del terreno..... visto che non è caccia, dubito che tu possa stare sul suo terreno senza che lui ti autorizzi.

rob22
04-02-2009, 18:17
Non mi e' mai successo di avere problemi col proprietario del terreno in quanto tutte le volte (quelle pochissime volte) che incrocio i contadini nei campi costoro mantengono un atteggiamento di tolleranza nei miei confronti ,probabilmente perche' constatano che mi mantengo sempre al di fuori dei campi coltivati e comunque rimango sui bordi dei terreni per breve tempo....
se la provincia mi concede l'autorizzazione come ad altri amici milanesi non credo di poter avere problemi....ovviamente mi dovro' comportare da ospite....massima cordialita' e rispetto dei proprietari.

als
04-02-2009, 21:25
Ciao rob, probabilmente l'amministrazione si cautelerà* nel concenderti l'autorizzazione al volo riportando nel documento una liberatoria a fronte di possibili contenziosi aperti dal proprietario del campo. In sostanza ti dirà*: ok, vola ma solo se il proprietario è d'accordo. Non sono un legale ma dubito fortemente che un'amministrazione possa disporre di un bene non suo a favore di un terzo e quindi non per pubblica utilità* :wink:
Comunque in ogni caso è un buon punto di partenza *:wink: ; io, come avrai letto, l'ho richiesta da piö di un anno e ancora non l'ho ricevuta :(

yabba
04-02-2009, 21:45
Ciao rob, probabilmente l'amministrazione si cautelerà* nel concenderti l'autorizzazione al volo riportando nel documento una liberatoria a fronte di possibili contenziosi aperti dal proprietario del campo. In sostanza ti dirà*: ok, vola ma solo se il proprietario è d'accordo. Non sono un legale ma dubito fortemente che un'amministrazione possa disporre di un bene non suo a favore di un terzo e quindi non per pubblica utilità* :wink:
Comunque in ogni caso è un buon punto di partenza :wink: ; io, come avrai letto, l'ho richiesta da piö di un anno e ancora non l'ho ricevuta :(


tutto giusto...ma c e da dire che il terreno dovrebbe essere recintato perche il proprietario si "autorizzato" a cacciarti altrimenti il passaggio non puo impedirlo a nessuno....x di piu c e da ricordare che dopo 20 anni ( ma non sono sicuro sul periodo, e cmq documentando la cosa) si acquisisce il passo su qualunque terreno ( se non recintato ) poi cmq sta nel buon senso e nell' educazione NOSTRA in primis ma di tutti ( cosa che non esiste piu a sto mondo ) in genere, sapersi comportare in maniera adeguata su terreni altrui....
io fin ora non ho avuto problemi con nessuno giro su terreni altrui addirittura in periodo di raccolta delle olive con i proprietari che effettuano la raccolta sul posto, naturalmente avendo rispetto delle reti tese e delle olive a terra, dei campi coltivati e soprattutto attenzione agli animali domestici altrui!!!!!!!!!!

als
04-02-2009, 23:19
ciao alberto, l'educazione è un bene raro oramai ma mi sembra che rob abbia già* espresso attenzione in merito *:)
Per il resto, tanto per cazzeggiare un po' *:wink: , ritengo che sia cosa diversa la libertà* di passaggio su un campo non recintato rispetto all'utilizzo per uso specifico (e specificato da un atto) di un bene di cui non siamo proprietari e nemmeno possessori.
Credo che l'amministrazione voglia sapere e individuare univocamente in quale zona verrà* fatto il volo (per facilitare futuri controlli) ma non definirà* mai con precisione il campo di volo. Questo è stato anche l'orientamento espresso dalla mia provincia che voleva sapere in quale zona sarei andato a volare.

toscano1
05-02-2009, 08:56
[quote="yabba";p="32558
tutto giusto...ma c e da dire che il terreno dovrebbe essere recintato perche il proprietario si "autorizzato" a cacciarti altrimenti il passaggio non puo impedirlo a nessuno....x di piu c e da ricordare che dopo 20 anni ( ma non sono sicuro sul periodo, e cmq documentando la cosa) si acquisisce il passo su qualunque terreno ( se non recintato ) [/quote]

yabba, ti sbagli di grosso!!
il tuo discorso vale (forse) se passi per una strada di campagna (non accatastata) per accedere ad un tuo terreno o proprietà*, per 20 anni ecc, puoi acquisire il diritto, ma nel caso che tu passi per una proprietà* privata per le tue passeggiate ludiche, stai tranquillo che NON ACQUISISCI NESSUN DIRITTO |!!!

in piö, il proprieterio puo CACCIARTI *dalla sua proprietà*, anche se non recintata, sempre e comunque (è proprietà* privata, come la tua casa ed il tuo giardino) a meno che (art. 841 codice civile) non sei in possesso della licenza di caccia e vai a caccia passando per la sua proprietà*, ovviamente nei periodi consentiti. In tutte le altre situazioni NON possiamo andare nelle proprietà* private

yabba
05-02-2009, 17:45
[quote="yabba";p="32558
tutto giusto...ma c e da dire che il terreno dovrebbe essere recintato perche il proprietario si "autorizzato" a cacciarti altrimenti il passaggio non puo impedirlo a nessuno....x di piu c e da ricordare che dopo 20 anni ( ma non sono sicuro sul periodo, e cmq documentando la cosa) si acquisisce il passo su qualunque terreno ( se non recintato )

yabba, ti sbagli di grosso!!
il tuo discorso vale (forse) se passi per una strada di campagna (non accatastata) per accedere ad un tuo terreno o proprietà*, per 20 anni ecc, puoi acquisire il diritto, ma nel caso che tu passi per una proprietà* privata per le tue passeggiate ludiche, stai tranquillo che NON ACQUISISCI NESSUN DIRITTO |!!!

in piö, il proprieterio puo CACCIARTI dalla sua proprietà*, anche se non recintata, sempre e comunque (è proprietà* privata, come la tua casa ed il tuo giardino) a meno che (art. 841 codice civile) non sei in possesso della licenza di caccia e vai a caccia passando per la sua proprietà*, ovviamente nei periodi consentiti. In tutte le altre situazioni NON possiamo andare nelle proprietà* private[/quote]



TOSCO...scusa ma non credo sia cosi...un terreno perche sia definito proprieta privata con divieto di passo deve essere recintato e deve essere apposto il cartello proprieta privata altrimenti tu che ti trovi a passeggio x campi o boschi come fai a saperese se stai commettendo un reato???
detto questo il proprietario del fondo ( non recintato) non puo cmq vietarti il passaggio sullo stesso xche se per recarmi dove devo andare devo passare sul tuo terreno tu non puoi impedirmelo....
Per quanto riguarda l uso capione...tu prova a far passre qualcuno sui tuoi terreni x 20 anni magari anche con un trattorino piccolo, o fagli accaastare qualcosa sul terreno *poi vedi se non ti "espropria" quel pezzo di terreno rendendolo di passaggio....certo difficile da dimostrare ma guarda che tanta gente si attacca a tutto.......
Cmq questo non e il mio campo vedro di leggermi qualcosa in merito col tempo....ma resto della mia idea......e cmq incasinato com e il sistema giuridico italiano avremo sicuramente ragione/torto in due, faremo ingrassare qualche avvocato civilista e poi non si capirebbe ugualmente chi dicesse il giusto xche magari a canicatti un altro giudice in fase di udienza sulle medesime discussioni emettera sentenza opposta alla nostra con tutt altro risultato......mah tutto da capire...

se ci fosse qualcuno esperto in materia e ci illuminasse un po in merito alla discussione non sarebbe male....

toscano1
05-02-2009, 18:08
yabba
stai dicendo immani inesattezze !!!

NON è come sostieni tu
prova a documentarti e vedrai!!

nel mio terreno posso cacciare chi voglio (altrimenti, che proprietà* privata è? mica siamo in regimi comunisti!!) escluso i cacciatori, sempre che non arrechino danno alle colture

i campi ed i boschi dove vai a camminare, sono di un proprietario, giusto? non sono tuoi!!
per cui, non c'è bisogno di mettere cartelli.la proprietà* privata esiste..ripeto, non siamo a cuba!!!!

comq,è inutie star quì a scozzarsi

Den
05-02-2009, 19:38
anche sec me è cm dice toscano... ma cmq... chi è quel pazzo che gira per il suo bosco tt il giorno a cacciare via la gente? *:lol:

rob22
05-02-2009, 19:53
Consegnata la domanda per addestramento falchi al di fuori del periodo di caccia, allegata fotocopia porto d'armi e cartografia 1:10000 del terreno dove volo , 2 marche da bollo da 14,62 euro.
Mi hanno detto che subito dopo il sopralluogo delle guardie provinciali sul terreno in questione mi consegneranno l'autorizzazione....
credo abbia ragione Toscano a riguardo della possibilita' di entrare nei terreni altrui: e' solo consentito ai cacciatori che siano in regola col pagamento delle concessioni governative ed iscritti all'Ambito Territoriale (con relativo pagamento dell' assicurazione); diversamente e quindi anche al di fuori del periodo di caccia il proprietario puo' teoricamente cacciarti dal suo terreno.... speriamo che non succeda ....

icaro
05-02-2009, 20:24
Per usucapire un terreno non basta accatastare roba o passarci per 20 anni, ma occorre che tale tempo trascorra dal momento in cui l' occupante con atti inequivocabili esprima la volontà* di appropriarsi del bene quì il proprietario del fondo deve comunicare con *formali all' occupante che se ne deve andare, se quest' ultimo fa lo gnorri ed il proprietario non procede e lo lascia stare e passano appunto 20 anni la proprieta' viene usucapita.
Questo in sintesi e' l' usucapione

tukutela
05-02-2009, 20:42
Per esercitare l'usucapione di un bene immobile bisogna averne il possesso continuato e non aver avuto nessuna comunicazione formale di rivendicazione della proprietà* da parte di terzi per almeno vent'anni.

Il transito temporaneo in terreni di terzi è consentito anche al di fuori dell'esercizio venatorio se il terreno risulta libero nel passaggio ossia non recintato.

durante l'esercizio venatorio nei terreni non in attualità* di coltivazione anche se recintati è consentito l'accesso perchè la legge impone al proprietario di mettere ogni x metri le scale di passaggio. per vietare l'accesso anche ai cacciatori bisogna fare la richiesta per il "fondo chiuso" nel quale è vietata la caccia anche per al proprietario.

X Tosco, in un terreno non recintato dimostrare a parole di esserne il proprietario non è cosa agevole...purtroppo....sei sempre convinto che esista ancora la proprietà* privata in Italia?.....

Un Saluto

Vincenzo

yabba
06-02-2009, 12:03
yabba
stai dicendo immani inesattezze !!!

NON è come sostieni tu
prova a documentarti e vedrai!!

nel mio terreno posso cacciare chi voglio (altrimenti, che proprietà* privata è? mica siamo in regimi comunisti!!) escluso i cacciatori, sempre che non arrechino danno alle colture

i campi ed i boschi dove vai a camminare, sono di un proprietario, giusto? non sono tuoi!!
per cui, non c'è bisogno di mettere cartelli.la proprietà* privata esiste..ripeto, non siamo a cuba!!!!

comq,è inutie star quì a scozzarsi



ART. 843 codice civile: IUl proprietario deve permettere l accesso ed il passaggio nel suo ondo sempre che ne venga riconosciuta la necessita al fine di costruire o riparare un muro o eltra opera propria del vicino oppure in comune.
Se l accesso cagione danno e dovuta un adeguata indennita.
Il proprietariodeve parimenti permettere l accesso a chi vuole riprendere la cosa sua che vi si trovi accidentalmente o l animale che vi si siariparato sfuggendo alla custodia.
Il proprietario puo impedire l accesso restituendo la cosa o l animale ( art 896 924--637 C.P.)

Come dicevo se io ho necessita di attraversare il tuo terreno per recarmi ltre non puoi impedirmelo.....di conseguenza posso passare sul terreno col falco in volo...oltretutto se quest ultimo va su terreno di altrui persona (sempre non recintato altrimenti occorre informare la persona - trattasi di fondo chiuso) posso recarmi su altro terreno attraversando nuovamente il tuo in ogni direzione naturalmente setrattas di campo coltivato devofare attenzione a non provcare anni alle colture......
cmq questo e lavoro per avvocati dal quale non ne usciremo ugualmente....

X quanto riguarda l uso capione e chiaro che intendevo n passaggio continuativo ed e vero che il proprietario deve far si con atti scritti che colui che utilizza ilterreno peril passo o x l accatastamnto di oggetti cessi tale comportamento altrimenti passati 20 anni ( di utilizzo continuativo ma che non implica debba essere giornaliero!!!!) *subentra l' uso capione

toscano1
06-02-2009, 13:09
allora
leggete bene cio che dice l'art 843 !!!

si puo passare se vi sono le condizioni per passare (costruire muro, recuperare oggetto od animale ecc ecc)
ma NON per andare a passeggio per cavolo propri o altre menate ludiche!!

chiaro il concetto???

stefano
06-02-2009, 13:17
caro giovanni, yabba ha ragione, lo so bene anch'io sto discorso. la recinzione deve inoltre rispettare molti criteri x essere considerata PP, senza entrare nel discorso fonodo chiuso che è soggetto ad un'altra regolamentazione ancora. le recinzioni di confine e nn di proprietà devono essere in ogni caso accessibili.
buon volo

als
06-02-2009, 13:32
ricordiamoci che tutto è iniziato con l'autorizzazione al volo rilasciata dalla provincia; se la provincia vuole definire un preciso campo di volo (plausibile per futuro controllo) ritengo che sia indispensabile l'autorizzazione del proprietario altrimenti vorrebbe dire che dispone unilateralmente di bene non proprio.

Questo, secondo me, ha poco a vedere con il libero accesso su fondi privati... se il falco fugge posso attraversare il fondo per il suo recupero (nel ripetto della proprietà* altrui) ma non posso utilizzare quel fondo per il suo regolare addestramento (al proprietario verrebbe meno il godimento pieno della proprietà*).


ale

toscano1
06-02-2009, 14:35
stefano, yabba
non c'è piö sordo di chi non vuol capire !!!!

cambiamo discorso

fra
06-02-2009, 16:00
stefano, yabba
non c'è piö sordo di chi non vuol capire !!!!

cambiamo discorso

Ai proprio ragione difatti non per altro gli "ambientalisti" hanno sempre contestato ai soli cacciatori il diritto di accedere ai fondi privati.Ergo il proprietario pöo proibire l'accesso per QUALSIVOGLIA attività* tranne quella venatoria(nel rispetto delle leggi vigenti)
Diverso è il discorso se sulla proprietà* insistono delle servitu di passaggio(l'uso capione non credo c'entri nulla)
Francesco

stefano
07-02-2009, 10:31
scusa giovanni allora x favore spiega meglio il tuo punto di vista, sii piö esplicito.
grazie.
buon volo

toscano1
07-02-2009, 12:23
yabba scrive:

Come dicevo se io ho necessità* di attraversare il tuo terreno per recarmi oltre non puoi impedirmelo.....di conseguenza posso passare sul terreno col falco in volo....Il proprietario puo impedire l accesso restituendo la cosa o l animale ( art 896 924--637 C.P.)

NON puoi passare dal mio fondo se vuoi recarti oltre!! prendi la strada comune a tutti e vai dove devi andare!! SOLO in caso di possesso di regolare licenza di caccia puoi attraversare detto fondo senza che il proprietario te lo impedisca!! ovviamente in tempo regolare di caccia. Se fai volare il tuo falco ma non sei in possesso della licenza sopradetta, NON puoi attraversarlo se non hai l'autorizzazione del proprietario!! Come recita l'articolo 843 de codice civile, puoi recarti nel fondo altrui per recuperare il tuo animale sfuggito, ma se il proprietario non vuole tu non passi, ma deve restituirtelo lui.

Non sto dicendo fregnacce!! basta saper LEGGERE attentamente cio che yabba ha riportato riguardo i vari articoli del c.c e c.p.

maxmazzinghi
20-02-2009, 09:29
Salve ragazzi, ieri ho ricontattato il responsabile della Provincia, e mi ha dato ottime notizie in merito.

La legge sulla caccia in Toscana verrà* modificata entro maggio e allineata a quella delle altre regioni in primis Emilia Romagna (grazie Dddnnn!!!). In piö sarà* esplicitamente inserito il fatto di poter volare senza licenza di caccia e per tutto l'anno con falchi di alto e basso volo senza predazione assoluta.
Nel frattempo che la legge viene modificata era anche disposto a farmi una "autorizzazione provvisoria" ma io gli ho detto che per ora non avendo il falco per me era inutile e potevo aspettare.

Insomma, picchia e mena il fine sembra raggiunto.
Saluti a tutti!!
Max.

dddnnn
20-02-2009, 09:45
GRANDE CAZZATA MAX.... :x :x :x

Digli che ci hai ripensato e fatti fare subito l'autorizzazione,.. anche se fosse in bollo.. intanto crei un precedente utile a tutti i falconieri della tua provincia.. prima che il tale dirigente ci ripensi.. o prima che vada in pensione.. o che venga licenziato.. o gli cambino incarico.. o che venga promosso con altro incarico.. e magari il suo posto lo danno al presidente regionale del WWF..

INGENUO.. BATTI IL FERRO FINCHE' E' CALDO.. :wink: .. CORRI.. :)



un abbraccio

Dom.

als
20-02-2009, 10:49
quando ho chiamato la provincia per avvertire della fuga di peleo mi hanno detto che l'autorizzazione richiesta era pronta... in questi giorni non ne avevo voglia :( ma settimana prossima vado e verifico se è tutto pronto.
Max, appena ho l'autorizzazione te la giro.

ale

maxmazzinghi
20-02-2009, 10:59
Ciao Dddnnn....mi sa che ripensandoci hai proprio ragione....oggi non c'è ma domattina lo richiamo, al limite potrebbe andare Yabba che come me abita a Pistoia, lui il falco ce l'ha e la cosa l'abbiamo seguita insieme.

Ale, ok ti ringrazio. Nel frattempo mi hanno risposto dalla Rep. Ceca, ti chiamo stasera e ti faccio sapere.
Ciao ciao
Max.

als
20-02-2009, 12:18
:wink:

davidepioltelli
20-02-2009, 15:43
Ragazzi sento nell'aria che qualcuno è in cerca di novelli!!!! :wink: *:)

dddnnn
20-02-2009, 17:04
Ragazzi sento nell'aria "traffici loschi" con la Rep. Ceca,.. :lol: ..

Furbetti.. :wink:




Saluti.

20-02-2009, 17:11
Als...da questi traffici si capisce che...è come andare in moto? se si cade ci si rialza e si riparte.... :) ....
Faro tesoro della tua reazione...se mai dovesse succedermi mi ricordero di te e ripartiro subito....

Den
20-02-2009, 18:27
legge sulla caccia in Toscana verrà* modificata entro maggio e allineata a quella delle altre regioni in primis Emilia Romagna (grazie Dddnnn!!!). In piö sarà* esplicitamente inserito il fatto di poter volare senza licenza di caccia e per tutto l'anno con falchi di alto e basso volo senza predazione assoluta.

questo vuol dire che nelle altre regioni si puo gia volare tt l anno senza predazione?

bas
20-02-2009, 18:50
in veneto si puo volare per tutto il periodo dell'anno, su terreni preventivamenti segnalati e su cui si abbia il permesso scritto dei proprietari, con esclusione di predazione di fauna selvatica.

20-02-2009, 18:54
in veneto si puo volare per tutto il periodo dell'anno, su terreni preventivamenti segnalati e su cui si abbia il permesso scritto dei proprietari, con esclusione di predazione di fauna selvatica.
e con la licenza di caccia...
Solo per precisare... :)

bas
20-02-2009, 19:12
hai ragione reartö:
occorre essere iscritti all'albo dei falconieri, istituito dalle province, e per farlo occorre essere cacciatori.

Den
20-02-2009, 20:13
cm al solito... o si paga le solite tasse o nn si combina un bel niente :o

als
20-02-2009, 20:28
:D :D e già , il paragone con la moto è molto pertinente :wink:
Nessun traffico losco comunque :lol: sto solamente raccogliendo un po' di informazioni per il futuro :wink:

Per il resto io mi sono mosso per avere l'autorizzazione al volo con la finalità di volare i falchi in sicurezza tutto l'anno e non per evitare di pagare le tasse. Ovvio è che se potessi non pagarle sarei piö contento ma preferirei pagare e avere buone certezze piuttosto che non pagare e volare nel rischio.

Den
21-02-2009, 14:35
si certo nn volevo dire questo... pero tipo ad una pers che fa solo spettacoli ( nn è il mio caso ) nn gli serve a niente la licenza e l annuale rinnovo ma se guardiamo bene le cose servirebbe pure a lui

Arpad58
26-02-2009, 00:28
Als, ti chiedo un favorone se puoi l'autorizzazione la passi sotto scanner e me la giri?????? Grassie 1000
Ciao :wink: :wink: :wink:

als
06-03-2009, 11:00
Purtroppo vi devo dire che la mia prudenza aveva ben ragione di essere.... ho parlato oggi la mia provincia e mi hanno detto che devo rifare tutta la trafila (domanda, certificato veterinario, ecc. ecc.) in quanto loro mi rilasceranno (forse!!) una autorizzazione al volo solo e soltanto nominativa (intendo dire strettamente riferita a quel falco) e quindi adesso che sono senza gheppio non possono rilasciarmi l'autorizzazione per un falco che non ho piö.

Vi terro aggiornati, presentero nuova richiesta con l'arrivo del nuovo falco ma dubito che otterro qualcosa. Mi disturba tremendamente essere stato palleggiato così a lungo.... male che vada continuero a fare come ho fatto fino a poche settimane fa!

ale

davidepioltelli
06-03-2009, 11:52
Nel peggiore dei casi ti conviene fare così :wink:
Ciao
Davide

sanremo61
06-03-2009, 14:01
Ciao als, se ti passa la domanda, giramela.
Ciao

als
06-03-2009, 14:14
Quando avro l'atto firmato, lo rendero disponibile a chi ne vorrà* copia *:)

sanremo61
06-03-2009, 16:43
Grazie :)

Arpad58
06-03-2009, 18:28
Grazie :wink:

Den
07-03-2009, 09:33
certo che pero sono dei veri rompi scatole a fare questa "limitazione". Potevano benissimo fare un autorizzazione che dava il consenso a te falconiere di far volare i tuoi rapaci in generale

als
07-03-2009, 15:43
Den, è la stessa cosa che ho chiesto io quando mi hanno detto che dovevano annullare l'atto autorizzativo *8O *:? *:o

Den
08-03-2009, 15:46
resta cmq un comportamento di M****

als
08-03-2009, 19:16
den, penso che sia un comportamento che nasce dalla paura di prendere decisioni.... comunque vedro di andarci a parlare di persona per cercare di ottenere una autorizazione generica; tutto cio comunque non è un atto "dovuto" e pertanto non posso arrabbiarmi se non mi dovessero concedere l'autorizzazione.

Den
09-03-2009, 19:19
si è vero nn è un atto dovuto ma è anche vero che nn c è niente che impedisce di dartelo. Poi cmq gia il fatto che un falconiere rinunci alla predazione pur di far volare liberi i suoi falchi tt l anno significa cmq dare una garanzia a loro e in piu dare una migliore vita ai rapaci. Non per dire che li trattiamo male sia chiaro ma certamente il fatto di poter volare senza preocc tt l anno toglie un peso al falconiere e il falco sta meglio

maxmazzinghi
03-07-2009, 14:08
E' FATTA!!!!
Udite udite: oggi nella mia cassetta della posta ho trovato la BENEDETTA AUTORIZZAZIONE AL VOLO.
Tutto come richiesto: autorizzato all'addestramento e al volo su tutto il territorio della provincia in tutti i giorni dell'anno. E' stata dura ma...adesso manca solo il "volatile"!!
Ciao ciao
Max.

als
03-07-2009, 18:34
benissimo, se mi fanno storie vengo a volare dalle tue parti :D :D

stefano
04-07-2009, 08:48
come diamine hai fatto? mandami una copia x mail così ci provo pure io.
ciao max ci si vedrà* a gorizia sabato matt? io ci sono di sicuro.
buon volo

als
04-07-2009, 09:02
il risultato di max mi fa veramente piacere, poter allungare il periodo di volo senza incorrere in sanzioni ? buono .... ovviamente nel rispetto dell'autorizzazione stessa.
Magari chi vola accipitri non se ne far? di niente ma con altri rapaci (gheppio ad esempio) ? una bella serenit?.

Den
04-07-2009, 11:03
complimenti ottimo lavoro :-P :-P è stato raggiunto un bel traguardo e segnato un punto importante per i falconieri

sanremo61
04-07-2009, 11:06
ottimo, complimenti.
:)

maxmazzinghi
04-07-2009, 12:14
Ciao a tutti!!
Stefano, ho usato una tattica sperimentata gi? dall'antichit?: L'ASSEDIO!!! :lol: :lol: Ho chiamato il responsabile della Provincia da Febbraio fino a ieri anche due volte a settimana...alla fine o mi davano l'autorizzazione o mi denunciavano per stalking!!!
Mi faccio una copia e te la porto a Gorizia ok? Io ci sar? solo il sabato perch? la mia ragazza ha la tesi e non pu? stare fuori pi? di un giorno in questo periodo.
Anzi, facciamo cos?, visto che potrebbe servire ad altri ne porto qualche copia cos? se pu? servire a qualcun altro....

Als: aspetto il trasportino.

Ciao ciao.
Max.

menzacapo
04-07-2009, 15:15
Caspita che risultato!!!

Io la sett. prossima dovrei parlare con delle persone che stanno alla provincia che mi verranno presentate da un guardia caccia. L'incontro ha come tema proprio l'autorizzazione al volo senza predazione. Se potessi avere una copia della tua da presentare credo sarebbe veramente importante x dimostrare che le altre province sono piö "aventi".

alessiog
04-07-2009, 23:00
Grande risultato!!
Stefano, in provincia da noi ora come ora è impossibile ottenere qualcosa del genere...Pistoia è avanti, anche a gianluca hanno rilasciato un'autorizzazione per il bird control senza troppi problemi, ma firenze è tutta un altra faccenda purtroppo...non stare neppure a perderci tempo! Mi sono pure scontrato con un personaggio (con posizione abbastanza rilevante) che mi rideva in faccia quando ho cercato di spiegargli che un falco in volo puo anche non cacciare....tanto hanno ragione loro e basta, non li smuovi. *:evil:

als
05-07-2009, 11:57
alessio ci? che dici ? vero, ? la persona che fa la differenza e quasi mai le istituzioni. Io non mollerei comunque, una chiacchierata, se poi continuano a ridere fate una bella formale richiesta scritta, documentata e circostanziata, indicando pure i colloqui intercorsi e anche l'avvenuta chiacchierata "ilare" con tale dipendente. A quel punto, se proprio uno vuole, aspetta la risposta scritta e poi decide come usarla.
Meglio evitare lo scontro ma ? sempre bene ricordargli che un loro atto "illecito" sar? perseguito a termini di legge... sempre verso l'individuo e i suoi beni.

Io dopo gorizia torner? alla carica per ottenere quella autorizzazione a cui ero arrivato ad un passo questo inverno.

ale

Anduril
05-07-2009, 12:43
Speriamo che a Prato la situazione sia simile a Pistoia...

stefano
06-07-2009, 11:51
pero ci proverei lo stesso. quel che nn fanno gli impiegati lo fanno i politici.
buon volo

davidepioltelli
07-07-2009, 08:23
Grande max :-P :-P questo non me lo avevi detto :)
Molto bene.
Ciao
Davide

Den
07-07-2009, 11:55
appena hai occasione mandami una copia di questa autorizzazione :wink: :wink:

menzacapo
31-07-2009, 13:44
Ieri pm ho parlato con 1 altro guardia caccia incontrato x caso e gli ho chiesto se potevo volare i falchi al logoro a caccia chiusa. Ha detto che secondo lui non ci sono problemi perchè il falco ha bisogno di volare e che anzi si dovrebbe apprezzare l'impegno e la passione del falconiere... Ha detto che la legge non vieta il volo senza predazione :? *e che non è facile dimostrare che il falco è in atteggiamneto venatorio. Gli ho parlato delle autorizzazioni al volo senza predaz. che alcuni falconieri di altre regioni stanno ottenendo e mi ha detto di contattarlo dopo le ferie che proverà* a darmi una *mano. Beh in ogni caso almeno due guardie della mia zona sono dalla mia parte :lol:

Ps. so che sono fastidioso :oops: *ma se qualche anima pia puo mandarmi una copia della sua autorizzazione mi farebbe un grande piacere.

davidepioltelli
31-07-2009, 14:35
Questa è dimostrazione che neanche loro sanno le leggi. Ognuno dice la sua :? *8O *:x
Mah
Ciao
Davide
Ps: buon pr te menza,approfittane :wink:

als
31-07-2009, 15:01
Ragazzi, senza autorizzazione scritta nelle vostre mani fate conto che vi abbiano detto nulla..... ne abbiamo parlato molte volte ma il problema è fronteggiare una eventuale denuncia. Con una autorizzazione in tasca e volando nel rispetto della autorizzazione stessa, abbiamo le spalle piö solide per sostenere la nostra posizione... dubito che qualcuno possa sporgere denuncia quando c'è un documento che oggettiva il vostro diritto al volo libero.

Il mio consiglio è di volare sempre con attenzione e consci del fatto che siamo sempre a rischio. L'unico modo per non rischiare (a meno di atti illeciti oggettivi) è di cacciare in periodo e luoghi di caccia con la licenza in tasca.


ale

lanticovolo
20-12-2009, 18:20
:? Giovanni io ti stimo molto ma permettimi nn sono d'accordo con te; in Italia come tu mi insegni , la licenza e' di porto de'armi per la caccia e non di prelievo venatorio di fauna selvatica e di conseguenza di proprieta' dello stato ; personalmente io nn ho mai preso in mano un'arma e tantomeno lo faro' mai!!!non vedo perke' ti scaldi cosi'??
nessuno vuole snaturare la Falconeria ma ammettilo i tempi sono cambiati!!!oggi ki ha un minimo di tenacia si prokura un rapace e ne fa cio' ke vuole purtroppo!!!!io personalissimamente NON VOGLIO CAMBIARE IL MIO STATO DI RINUNCIA ALL'USO DELLE ARMI....non c'entra niente la Falconeria ma il buon senso ke mi porta a ripudiare NO il fucile da caccia e la pratica venatoria in se' ma bensi' il terrbile pensiero ke il mio si all'uso delle armi si vada inevitabilmente ad aggiungere a i migliglia di si terribilmente sparsi in paesi dove la vita e' putroppo un'optionals!!!!!!!
io non vojo non cacciare con i miei rapaci....MA NON POTETE OBBLIGARMI A GENUFLETTERE LA MIA MORALITA'!

toscano1
20-12-2009, 18:36
lanticovolo

purtroppo per te, stando la legge attuale, se vuoi cacciare con il falco , ti devi per forza prendere la licenza di caccia...non ho fatto io la legge !!

se per caso ti prenderai, o vorrai prendere, sta benedetta licenza, per superare gli esami, dovrai per forza dare dimostrazione di saper usare un'arma (prove, con tanto di rilascio idoneità* scritta, presso un tiro a segno autorizzato)

o ragazzi, voi dovete fare come credete...se non la volte prendere la licenza, ricordatevi che se fate predare il vostro rapace rischiate di grosso!!

tantissimi di voi non hanno la licenza..a me non me ne puo fregar de meno, nel senso che non me ne viene nulla in tasca se la prendete (non ho percentuali dallo stato o dalla regione !!), ma mi sembra un controsenso ostinarsi a non prenderla visto che poi i rapaci vengon fatti predare..forse è solo una questione di soldi? sicuramente si

i tempi sono cambiati...saranno anche cambiati i tempi, ma se, e ripeto, fate predare i rapaci, volenti o nolenti, ci vuole la licenza, con tutti gli obblighi del caso

ragazzi, in giro ce ne sono stati molti di casi spiacevoli in merito al non possesso di licenza..datemi ascolto!! con la licenza state con il culo parato !!

lanticovolo
20-12-2009, 18:54
:lol: Ne prenderei 100 di licenze credi ....il problema sta tutto nella sostanza della legge, io non caccio e i m iei falchi non hanno mai catturato nada anche peche' trovali te i fagiani in campagna ????se non quelli di rilascio!!!dal 97 volo e mai ho avuto un rapace che si e' buttato in un fossoe ha catturato qualkosa ; sfiga??dipende dai punti di vista!!!cmq il mio problema nn sta nella predazione che nn faccio ma bensi' nell'obbligo di " porto d'armi per il prelievo venatorio " anche se volo i miei falchi nel giardino pubblico al tarmonto a maggio fra bimbi che giocano a pallone!!!me pare na' forzatura , o mejo na' fregatura!!!!ovvio te la vedi dalla tua , io dalla mia ..Grazie :wink:

20-12-2009, 21:08
anche se volo i miei falchi nel giardino pubblico al tarmonto a maggio
Così facendo,anche se non cacci, violi diversi art.della legge 157,se tu avessi la licenza e chiedessi la possibilità* di volare tutto l'anno ,per tenere allenati i falchi,magari ti concederebbero anche di volare nei giardini pubblici.Io capisco il tuo essere contro le armi,ma in italia la falconeria è così regolamentata e se si vuole praticarla bisogna stare alle regole.
art.3 àˆ considerato altresì esercizio venatorio il vagare o il soffermarsi con i mezzi destinati a tale scopo o in attitudine di ricerca della fauna selvatica o di attesa della medesima per abbatterla.
art.21 a)è vietato l'esercizio venatorio nei giardini, nei parchi pubblici e privati, nei parchi storici e archeologici e nei terreni adibiti ad attività* sportive;
art 30 a) l'arresto da tre mesi ad un anno o l'ammenda da lire 1.800.000 a lire 5.000.000 per chi esercita la caccia in periodo di divieto generale, intercorrente tra la data di chiusura e la data di apertura fissata dall'articolo 18; (a maggio la caccia è chiusa)
art 30 d) l'arresto fino a sei mesi e l'ammenda da lire 900.000 a lire 3.000.000 per chi esercita la caccia nei parchi nazionali, nei parchi naturali regionali, nelle riserve naturali, nelle oasi di protezione, nelle zone di ripopolamento e cattura, nei parchi e giardini urbani, nei terreni adibiti ad attività* sportive;

als
20-12-2009, 21:11
ciao lanticovolo, non ho capito se hai una autorizzazione al volo senza predazione oppure no? In ogni caso sai bene che non puoi avere la certezza che un tuo rapace non faccia un attacco ad una preda .... in quel caso sei a rischio denuncia.

20-12-2009, 21:13
Se è senza autorizzazzione e c'è un animalista nei paraggi è a rischio denuncia anche se non prende niente...,vedi articoli precedenti.

toscano1
21-12-2009, 09:07
lanticovolo

non è questione di vederla in un modo piuttosto che in altro...te lo ripeto, non me ne puo fregar de meno!! il fatto è che se predi con i tuoi rapaci, ti ci vuole la licenza!!! la legge lo impone, non io !!!

ma poi, cari ragazzi, avete a fare come vi pare !!!
se vi accadrà* qualcosa, saranno caZ zi vostri !!

dddnnn
21-12-2009, 10:11
.."dal 97 volo e mai ho avuto un rapace che si e' buttato in un fossoe ha catturato qualkosa ; sfiga??""..

.. non è sfiga... ma evidentemente non hai mai volato un astore.. :) .. :wink:..
.. e ti consiglio di non prenderne mai uno,.. quelle bestiacce, a prescindere dalla tua volontà ,.. trovano sempre il modo di sgozzare qualcosa.. :wink: .



Saliti a tutti, Dom.

lalla
23-09-2011, 21:23
Ciao a tutti!
sono nuova del forum, e non riesco ancora a muovermi bene tra i vari post...
Sto cercando da ore il post di cui parla dddnnn, quello dove consiglia come fare la domanda per l'autorizzazione al volo senza predazione ed a quali enti inviarla.
Qualcuno sa dirmi dov'è?
Devo farne anch'io una richiesta simile (vivo in provincia di Brescia), e tutti quelli della provincia (ufficio caccia e pesca, forestale) a cui ho chiamato per avere info, mi han detto che nn sapevano nulla in merito....
ho letto poi che maxmazzinghi ha ottenuto questa benedetta autorizzazione, il che mi fa ben sperare, ma non ho proprio idea di come redigerla....

Ringrazio tutti anticipatamente!
Lalla

stefano
24-09-2011, 10:47
queste autorizzazioni nn valgono su tutto e per tutto il territorio nazionale, dipende dalla provincia e dal suo ufficio caccia, nn ne sanno nulla dalle tue parti xchè nessuno l'ha mai richiesta e nn è detto che la concedano. percio valuta bene e informati presso falconieri della tua zona.
buon volo

lalla
24-09-2011, 15:05
Ciao Stefano,
premetto per tutti che non posso fare la licenza di caccia.
purtroppo come dici tu cambia da provincia a provincia, ma chiamando la forestale (e spiegando che in altre province delle lombardia era stata data questa autorizzazione) mi han detto di provare a fare questa richiesta, ma non ho idea di come farla....
Proprio loro mi hanno detto di chiedere a chi l'aveva già* ottenuta, per sapere cosa scrivere ed a chi inviare il tutto...!!

Faccio un documento molto burocratico citando leggi, articoli, ecc?
o chiedo semplicemente "posso far volare la mia poiana di harris senza licenza di caccia, a solo scopo di addestramento nella tal provincia/comune"... (o cose simili).
come dicevo ho letto vari post di persone che hanno ottenuto questa autorizzazione, ma nn trovo nessuna "traccia" per scriverla.
Il mio dilemma è: se la scrivo in maniera non adeguata e me la rigettano solo per cavilli burocratici(tipo marca da bollo o cose simili), poi nn ho una seconda possibilità*... (o si?!)

Se riuscissi a darmi delle dritte per cercare nel forum (o anche un link) dove posso reperire delle info sarebbe stupendo!
Ti ringrazio intanto per il tuo interessamento alla mia situazione (poichè ho notato che c'è moltissima gente con il mio stesso problema)!

Lalla

pirata
24-09-2011, 17:01
Il fatto è che potrebbe fare comodo a tutti,anche a chi ha la licenza per poter volare a caccia chiusa.

Ele10
24-09-2011, 17:16
Ciao a tutti!
sono nuova del forum, e non riesco ancora a muovermi bene tra i vari post...
Sto cercando da ore il post di cui parla dddnnn, quello dove consiglia come fare la domanda per l'autorizzazione al volo senza predazione ed a quali enti inviarla.
Qualcuno sa dirmi dov'è?
Devo farne anch'io una richiesta simile (vivo in provincia di Brescia), e tutti quelli della provincia (ufficio caccia e pesca, forestale) a cui ho chiamato per avere info, mi han detto che nn sapevano nulla in merito....
ho letto poi che maxmazzinghi ha ottenuto questa benedetta autorizzazione, il che mi fa ben sperare, ma non ho proprio idea di come redigerla....

Ringrazio tutti anticipatamente!
Lalla

E' una domanda da inoltrare alla provincia. Costo toale n.2 marche da bollo da 14,62 Euro.
Devi indicare le tue generalità* e chiedere il permesso di volare ANCHE nei periodi di caccia chiusa a scopo di allenamento/addestramento.

Con questo non hai bisogno di null'altro...resta inteso che non ci deve essere alcun tipo predazione.

lalla
24-09-2011, 18:11
Ciao a tutti!
sono nuova del forum, e non riesco ancora a muovermi bene tra i vari post...
Sto cercando da ore il post di cui parla dddnnn, quello dove consiglia come fare la domanda per l'autorizzazione al volo senza predazione ed a quali enti inviarla.
Qualcuno sa dirmi dov'è?
Devo farne anch'io una richiesta simile (vivo in provincia di Brescia), e tutti quelli della provincia (ufficio caccia e pesca, forestale) a cui ho chiamato per avere info, mi han detto che nn sapevano nulla in merito....
ho letto poi che maxmazzinghi ha ottenuto questa benedetta autorizzazione, il che mi fa ben sperare, ma non ho proprio idea di come redigerla....

Ringrazio tutti anticipatamente!
Lalla

E' una domanda da inoltrare alla provincia. Costo toale n.2 marche da bollo da 14,62 Euro.
Devi indicare le tue generalità* e chiedere il permesso di volare ANCHE nei periodi di caccia chiusa a scopo di allenamento/addestramento.

Con questo non hai bisogno di null'altro...resta inteso che non ci deve essere alcun tipo predazione.

Grazie mille!!!
ovviamente altre info sono bene accette, ma già* questo è un bel passo avanti per me!!

volovia
24-09-2011, 18:12
Ele, bisogna indicare anche il luogo dove si intende volare (campo di addestramento, terreno con permesso del proprietario, ecc.) ?

Ele10
24-09-2011, 19:17
Assolutamente no! hai un permesso valido in tutta la provincia e dove piö ti aggrada. Qui da me è così per fortuna.
Ho visto fare la richiesta di campi di volo lì dove è richiesta la licenza e c'è il problema dei periodi di caccia chiusa....di questo pero nn so se ci siano altre declinazioni normative dato che è un problema che non ho dovuto affrontare.

Non ho un modello: quando sono andata in provincia li avevano finiti è l'ho scritta di pungno lì per lì.
Comunque dato che devo tornare all'ufficio caccia e altri falconieri mi hanno chiesto i pdf, posso chiedere se mi consentono di fare la fotocopia dei miei documenti così posso girare i testi sia della richiesta, sia del permesso.

volovia
24-09-2011, 19:38
Ottimo! Grazie Ele!
Se ci si muove singolarmente e si creano precedenti poi qualcosa si muove per tutti!

pirata
24-09-2011, 20:13
Assolutamente no! hai un permesso valido in tutta la provincia e dove piö ti aggrada. Qui da me è così per fortuna.
Ho visto fare la richiesta di campi di volo lì dove è richiesta la licenza e c'è il problema dei periodi di caccia chiusa....di questo pero nn so se ci siano altre declinazioni normative dato che è un problema che non ho dovuto affrontare.

Non ho un modello: quando sono andata in provincia li avevano finiti è l'ho scritta di pungno lì per lì.
Comunque dato che devo tornare all'ufficio caccia e altri falconieri mi hanno chiesto i pdf, posso chiedere se mi consentono di fare la fotocopia dei miei documenti così posso girare i testi sia della richiesta, sia del permesso.
Scusa, non è per sapere i fatti tuoi, ma tu in quale provincia risiedi?

volovia
24-09-2011, 21:01
Perugia - Umbria

Ele10
24-09-2011, 21:33
sisi..non sono mica gelosa della residenza :) ..Perugia.
Lunedì stesso se riesco tra lavoro e ...muratori a casa..(sembra Beirut..argh!) dovrei riuscire a fornirvi il papello..

volovia
24-09-2011, 21:50
:lol: :lol: Vero, qui costruiscono dappertutto!!

Ele10
25-09-2011, 10:17
:lol: :lol: Vero, qui costruiscono dappertutto!!
:lol: :lol: :lol:

menzacapo
25-09-2011, 12:26
Ci sono già* diversi utenti che hanno ottenuto il permesso. Se si fa un elenco ognuno potrebbe far presenti alle autorità* preposte tutti i precedenti.

lalla
25-09-2011, 13:14
sisi..non sono mica gelosa della residenza :) ..Perugia.
Lunedì stesso se riesco tra lavoro e ...muratori a casa..(sembra Beirut..argh!) dovrei riuscire a fornirvi il papello..


se dovessi riuscire a farti fare le fotocopie sarebbe il massimo!!
io attendo un tuo post, prima di spedire tutto..
ho già* abbozzato qualcosa sulla base delle tue indicazioni!

Speriamo bene!!!

Ciao!

Ele10
26-09-2011, 09:35
Ecco qua...li ho avvertiti che avrei diffuso i testi. Qui è frutto di una delibera di giunta sul "concreto problema dell'addestramento dei falchi durante il periodo di caccia chiusa"

Richiesta:
Alla Provincia di....
Ufficio Programmazione e Gestione

oggetto: domanda di autorizzazione al volo di rapaci a scopo addetrativo

Il sottoscritto.......nato a.... il ....
Tell...e mail....
e residente in....via...

CHIEDE

l'autorizzazione al volo senza predazione dei rapaci, regolarmente acquistati e detenuti per fini addestrativi anche durante i priodi di caccia chiusa nel rispetto dei regolamenti vigenti, emananti dalla Provincia di....

Luogo e data

Firma


Testo dell'autorizzazione (ci metto i riferimenti normativi ivi vigenti):

Provincia di Perugia

Il dirigente del servizio di programmazione e gestione faunistica
vista la deliberazione di giunta provinciale n. 192 del 14/04/2009
Vista la determinazione Dirigenziale n. 3490 del 27/04/2009
Vista la determinazione Dirigenziale n. 8326 del 21/09/2011
Vista la richiesta presentata:

AUTORIZZA

il sig. .....nato a....e residente in......a svolgere l'attività* di addestramento ed allenamento del falco fino al 31/12/2011;

DISPONE

L'attività* in questione puo essere svolta:
- su tutto il territorio provinciale destinato alla caccia programmata;
- in periodo di caccia chiusa;
- anche nei giorni di martedì e venerdì in periodo di caccia aperta;
- soltanto con esemplari di falco legalmente detenuti in conformità* alla normativa vigente;
- tramite l'adozione d aparte del falconiere di ogni precauzione utile a impedire la predazione di fauna selvatica;

L'attività* in questione inoltre deve osservare le seguenti prescrizioni:
- in caso di uccisione o ferimento accidentale di fauna selvatica il falconiere deve dare comunicazione all'autorità* competente e metere a disposizione l'esemplare catturato;
- eventuali danni a persone, colture agricole o alla gfauna selvatica, derivanti dall'attività* di addestramento e allenamento in questione, sono a carico del titolare dell'autorizzazione alla falconeria
- nel caso di necessità* per il contenimento dei danni alle coltivazioni agricole potranno essere indicati i periodi e le località* in cui svolgere prioritariamente le attività* di allenamneto e addestramento
- i gironi e i luoghi di svolgimento delle attività* in questione devono essere preventivamente comunicatiaalla Polizia Provinciale
- in caso di mancato rispetto delle rpescrizioni indicate l'autorizzaizone puo essere revocata.

volovia
26-09-2011, 09:55
Grande Ele!!!
Chiedo ai moderatori se si puo fare una scheda o qualcosa di simile in modo che si trovi facilmente questo fac-simile e non vada perso. E' possibile?

Ele10
26-09-2011, 10:37
Credo che un forum serva a questo no?? :) ...
Se poi servissero i pdf non ci sono problemi.

26-09-2011, 12:59
i gironi e i luoghi di svolgimento delle attività* in questione devono essere preventivamente comunicatiaalla Polizia Provinciale

Quindi ogni singola uscita va preventivamente comunicata....

volovia
26-09-2011, 13:34
[quote="Ele10"]Assolutamente no! hai un permesso valido in tutta la provincia e dove piö ti aggrada. Qui da me è così per fortuna.
Ho visto fare la richiesta di campi di volo lì dove è richiesta la licenza e c'è il problema dei periodi di caccia chiusa....di questo pero nn so se ci siano altre declinazioni normative dato che è un problema che non ho dovuto affrontare.

quote]


Anche a me è saltato all'occhio quanto scritto da Reartu e avevo chiesto precedentemente delucidazioni, alle quali hai risposto come sopra Ele. Qualcosa non quadra o non abbiamo interpretato bene?

attla
26-09-2011, 13:50
Si, il territorio in cui si intende far volare il proprio falco va preventivamente comunicato alla Polizia Provinciale tramite fax o e mail indicando comune, località*, zona/vocabolo etc. cercando di essere precisi in modo da farci trovare nel caso volessero fare un controllo.

Ciao ciao

Daniele

Ele10
26-09-2011, 13:58
Si infatti ho chiesto: hanno detto che è sufficiente inviare via fax l'autorizzazione riservandosi comunque di dirmi di chiamare alla polizia e sentire. Non si è parlato di OGNI singola volta che si esce. ..altrimenti diventa un altro "concreto problema"....considera solo il fatto dui ricevere quotidianamente dei fax da gente che ti dice che esce...beh!...sarebbe ingestibile anche per loro ...e per le linee. Anche per le eventuali indicazioni da parte loro di eventuali altri luoghi dove allenare...mica ti scrivono OGNI giorno!.

In any case: dato che è un passaggio che devo ancora fare vi diro precisamente come si evolvono gli eventi. Piö tardi riprovo a chiamare la Polizia Provinciale. Così si parla per certo.

Ele10
26-09-2011, 14:02
ci ho parlato. Occorre ovviamente inviare via fax l'autorizzazione e dirgli la zona dove si fa volare. Gli si possono indicare anche piö luoghi. Io ad esempio la volo in tre alternativamente.
Non è necessario arrivare alivello di foglio/particella. Mi hanno detto di indicare piö o meno con che frequenza settimanale si vola...ma per essere pignoli.
Insomma: niente richiesta PER OGNI SINGOLA volta che si allena.

MRHAWK
26-09-2011, 15:37
Sarebbe bello fare una mappa regione per regione con rèlativi articoli di legge ove e' consentito richiedere tale permesso e dove non è consentito.Che ne dite? mi date una mano? :roll: Grazie,
Federico

MRHAWK
26-09-2011, 16:47
Piemonte: NON E' CONSENTITO
In Regione Piemonte e in Provincia di Torino in particolare valgono le regole della L.R. 70/1996 così come stabilito all'art. 48 comma 6 in cui si stabilisce: "L'addestramento e l'allenamento dei falchi sono consentiti nelle zone di cui all'articolo 13, comma 5 od in altre zone appositamente individuate dalla Giunta regionale."
Le zone previste sono quindi:
"...
a) zone in cui sono permessi l'addestramento, l'allenamento e le gare dei cani da ferma, con divieto di sparo;
b) zone in cui sono permessi l'addestramento, l'allenamento e le gare dei cani da seguito, con divieto di sparo;
c) zone in cui sono permessi l'addestramento, l'allenamento e le prove dei cani da ferma, con facolta' di sparo esclusivamente su fauna selvatica di allevamento appartenente alle seguenti specie: fagiano, starna, pernice rossa, germano reale e quaglia, nei periodi indicati dalle Province con il regolamento di cui al comma 6." così come definito dall'art. 13 comma 5.

Ulteriori zone di addestramento specifiche devono essere definite dalla Regione.

Fulmine
26-09-2011, 17:05
In regione Lombardia è consentito, nello specifico nella prov di Varese, il volo per addestramento dei falchi è consentito nel periodo non venatorio; bisogna andare alla provincia e chiedere il modulo.
Bisogna essere in possesso di licenza di caccia, dichiarare che il falco viene esclusivamente allenato senza alcun tipo di predazione di selvaggina e bisogna segnare su una cartina le aree in cui si andrà* a fare l'addestramento.
In oltre dalla legge regionale 26/93:
Art. 21 Art. 21. Zone per l’allenamento e l’addestramento dei cani e per le gare e le prove cinofile.
7. Le zone C, di estensione fra i tre e i cinquanta ettari, hanno durata triennale e sono destinate all’addestramento e all’allenamento dei cani da caccia e dei falchi, anche con l’abbattimento tutto l’anno di fauna riprodotta esclusivamente in allevamento artificiale o in cattività*, nonché per le prove cinofile con selvatico abbattuto.

Qui l'articolo che abilita quanto ho detto sopra

Art.23 Mezzi, attrezzi ed ausili per l’esercizio dell’attività* venatoria.
2. àˆ consentito altresì l’uso dei falchi esclusivamente appartenenti a specie autoctone e riprodotte in cattività* in conformità* alle leggi vigenti, alle convenzioni internazionali ed alle direttive comunitarie.
3. L’addestramento e l’allenamento dei falchi in periodo di caccia chiusa possono avvenire previo rilascio di permesso da parte delle province e non possono in alcun caso provocare la predazione di fauna selvatica.

menzacapo
26-09-2011, 22:27
Ottimo lavoro... :) in campania credo che non ci ha mai provato nessuno. :roll:

lalla
27-09-2011, 06:45
Grazie mille ad Ele10!
Spero che da me non sia obbligatoria la licenza (come scrive Fulmine per Varese!)
Provo a spedire l'autorizzazione,
Vi terro informati per quanto riguarda la provincia di BRESCIA!

Ciao!

volovia
27-09-2011, 08:09
Grazie mille ad Ele10!
Spero che da me non sia obbligatoria la licenza (come scrive Fulmine per Varese!)
Provo a spedire l'autorizzazione,
Vi terro informati per quanto riguarda la provincia di BRESCIA!

Ciao!

Anch'io sono della provincia di Brescia, anche se per me momentaneamente la cosa non è attuale, ma potrebbe diventarlo.

Ele10
27-09-2011, 08:12
Si a Varese è una pippa...pero credo che lì qualcosa si muoverà* o almeno c'è piö possibilità* che nn da altre parti :)
Lalla...ma non è meglio che vai di persona?

Fulmine
27-09-2011, 08:26
Cmq ragazzi basta leggersi la legge regionale in materia di caccia oppure andare direttamente in provincia e chiedere agli adetti della sezione caccia e pesca. :D

toscano1
27-09-2011, 08:42
Spero che da me non sia obbligatoria la licenza (come scrive Fulmine per Varese!)


Non volermene lalla, ma io spero proprio di si !!
come anche in tutte le altre regioni e province
è una questione di principio

Ele10
27-09-2011, 10:02
Non volermene lalla, ma io spero proprio di si !!
come anche in tutte le altre regioni e province
è una questione di principio

Io credo che l'oggetto della discussione sia come poter volare i falchi quando la caccia è chiusa...anche per evitare quelle giornate dove sinceramente ho visto sparare praticamente dentro casa.....e a QUALUNQUE cosa si muova...
NON si discute e non si deve discutere certo di un pass-anarchico. Altrimenti non ci si puo lamentare dell'esistenza dei labirinti burocratici ...per colpa di chi vuol trovare sempre il modo di fare il furbetto.

lalla
27-09-2011, 11:02
Si a Varese è una pippa...pero credo che lì qualcosa si muoverà* o almeno c'è piö possibilità* che nn da altre parti :)
Lalla...ma non è meglio che vai di persona?

Non ci avevo pensato... mi armero di tanta pazienza e andro io....

Grazie!

lalla
27-09-2011, 11:03
Grazie mille ad Ele10!
Spero che da me non sia obbligatoria la licenza (come scrive Fulmine per Varese!)
Provo a spedire l'autorizzazione,
Vi terro informati per quanto riguarda la provincia di BRESCIA!

Ciao!

Anch'io sono della provincia di Brescia, anche se per me momentaneamente la cosa non è attuale, ma potrebbe diventarlo.


Ciao!
di dove 6? (se x la privacy non vuoi dirmi il comune, almeno la zona!!) :)

lalla
27-09-2011, 11:19
Cmq ragazzi basta leggersi la legge regionale in materia di caccia oppure andare direttamente in provincia e chiedere agli adetti della sezione caccia e pesca. :D

Ciao!
hai ragione, ma io ho chiesto e richiesto, mi hanno detto per esempio testuali parole "chiedi alle associazioni di quelli dei falchi come hanno fatto loro"... :?
ed ancora (uno di un altro ufficio) "fai un'autocertificazione".... (per il libero volo senza licenza ecc..)
e quando gli ho chiesto: "se mi ferma un agente della forestale l'autocertificazione basta?"
mi ha risposto:"Questo io non posso saperlo, prova a chiamarli"...

come suggeritomi da Ele10 provero ad andare di persona in tutti gli uffici da voi indicati poichè ora ,grazie a voi, ho parecchio materiale da portare a mio supporto.

Prima sinceramente non avevo la minima idea di cosa fare, dove andare, ecc.
ad ogni telefonata mi rimandavano ad un altro ufficio, ad un altro ente, e così via, finchè è iniziato un circolo vizioso e nel quale tutti dicevano di chiedere ad altri....

Io speravo veramente che bastasse chiedere solo all'ufficio caccia e pesca, ma non essendoci precedenti di questo tipo di richiesta nella mia provincia, come dicono loro, mi sono trovata spiazzata!!!!

:)

volovia
27-09-2011, 13:12
Ricordati quando vai in uffici pubblici se ti danno un'informazione fatti dare anche la legge che la supporta, chiedi sempre il nome della persona che ti ha dato le informazioni e non esitare a chiedere di parlare con il dirigente se non sei soddisfatta delle risposte! :twisted:

Ho la residenza a Gargnano (BS), lago di Garda, ma risiedo a Beirut per lavoro.

lalla
27-09-2011, 13:15
Spero che da me non sia obbligatoria la licenza (come scrive Fulmine per Varese!)


Non volermene lalla, ma io spero proprio di si !!
come anche in tutte le altre regioni e province
è una questione di principio

Ci mancherebbe Toscano!
non me la prendo! tutti i pensieri, critiche ed osservazioni per me sono bene accette (siamo in un forum, se nn possiamo esprimerci qui!!!!)
solo che fare la licenza x andare con il fucile è un conto,(lo metti nell'armadio finita la stagione), il cane da caccia lo puoi comunque tenere in giardino o portalo a passeggio...
ma un falco se non puo volare... :cry:

Ele10
27-09-2011, 14:33
Non ci avevo pensato... mi armero di tanta pazienza e andro io....

Grazie!

Vai all'ufficio caccia con il format che ti sei preparata ..in tasca...esponi gentilmente e umilmente il problema e senti che ti dicono...POI valuta se è il caso di giocare la carta che hai in tasca :wink:

wapity
27-09-2011, 15:07
..
ma un falco se non puo volare... :cry:


fa la muta !!

ago
27-09-2011, 15:38
Anche la provincia di Modena rilascia il permesso al volo tutto l'anno, solo se hai la licenza, con obbligo a caccia chiusa, di mettere le calze al falco,per non agganciare la preda.

toscano1
27-09-2011, 17:39
con obbligo a caccia chiusa, di mettere le calze al falco,per non agganciare la preda.

è la prima volta che sento dire questa cosa !! (sarà* vera?) :o
ho in mano autorizzazioni di falconieri (con licenza di caccia) di varie province emiliane e in nessuna di esse è menzionato tale obbligo !!
inoltre, tali autorizzazioni, hanno periodo utile ampio, con esclusione dei mesi in cui la selvaggina è in riproduzione; negli altri mesi c'è completa autorizzazione alla predazione su selvaggina di rilascio di proprietà* e marcata con fascetta inamovibile, per cui....
:wink:

volovia
27-09-2011, 17:51
Anche la provincia di Modena rilascia il permesso al volo tutto l'anno, solo se hai la licenza, con obbligo a caccia chiusa, di mettere le calze al falco,per non agganciare la preda.


Com'e' sta storia delle calze????? Autoreggenti o collants?? :-P :-P :-P

27-09-2011, 19:25
ragazzi......... la storia delle calze....... è una cagata............

imonedas
27-09-2011, 19:51
Certo che Falchi con autoreggenti non è male :)

Ele10
27-09-2011, 20:28
ragazzi......... la storia delle calze....... è una cagata............

:lol: :lol: :lol: ....le falchette con i calzettoni...ci credo che scappano!

Comunque in questo paradosso vero o non vero, c'è comunque il senso di quanto spesso sia assurdo il risultato di chi è chiamato a legiferare senza avere la piö pallida idea di quel che sta trattando..
O come la storia dei falchi alloctoni...si! ...ma non sono mica Trachemis!!!..... o come di altre razze/specie cites-mica-cites-giallo-bianco-blu col risultato che spesso, le covate "spariscono" per non avere guai...

...bah!...presto qualcuno si attrezzerà* con le aree recintate ...per falchi!..paghi e entri senza pippe....come al poligono e con un permesso di detenzione/addestramento. Distinguendo così naturalmente, chi ci va a caccia da chi gli tira qualche preda inanellata e fa volo libero.

toscano1
28-09-2011, 08:31
Ele10
forse mi sono spiegato male io:
il discorso delle prede inanellate è riferito all'allenamento dei rapaci in periodi di caccia chiusa
negli altri momenti ovviamente possono non essere utilizzate visto che normalmente si va a caccia con la speranza di prende qualche preda selvatica

Ele10
28-09-2011, 11:02
sisi Toscano eri stato superchiaro :) ...sono io che mi sono lasciata andare a un delirio normativo.... :-P :)

stefano
28-09-2011, 11:34
l'uso delle calze per non agganciare non lo conosco, conosco quelle delle calze nere a rete o bianche da infermiera, per agganciare.pero di solito si prendono polli con quelle.
de la fuente mise dei pezzi di gomma agli artigli delle aquile reali durante un monitoraggio delle volpi per nn ammazzarle quando venivano catturate, nel mitico documentario : operacions zorro della serie el hombre y la tierra.
buon volo

toscano1
28-09-2011, 18:28
guai a toccare de la fuente

appunto !!!

29-09-2011, 10:17
cmq è vero... lo stress per tanti animali puo essere fatale... soprattutto se il "controllo numerico" è fatto dal predatore piu letale quale l'aquila!!
tante lepri muoiono d'infarto nelle reti...
quando ero al centro recupero si raccontava (non l'ho visto in prima persona) che un uccellino sia morto stecchito all'istante dopo che gli erano passati davanti con una poiana!!

stefano
29-09-2011, 12:13
torniamo a bomba, xchè sta cosa del documentario ha innescato una serie di riflessioni, pericolose...
qualcuno ha avuto risposta dalla provincia?
buon volo

Fulmine
29-09-2011, 17:58
Ragazzi basta continuare a punzecchiarsi su sta cosa delle volpi. Tornate in argomento del Topic

ago
29-09-2011, 18:11
Toscano, ho fatto personalmente la domanda e mi hanno messo questo stupido vincolo , quando la caccia e chiusa.
pretendono di chiudere le zampe al rapace in modo che non riesce ad agganciare il selvatico,pensa se puo stare sul pugno. Ma siamo messi così.
La domada alla provincia e stata fatta per tutto l'anno, per questo per tutelare la selvaggina in riproduzione , hanno pensato di mettere queso vincolo.

bas
29-09-2011, 19:31
Sarebbe bello fare una mappa regione per regione con rèlativi articoli di legge ove e' consentito richiedere tale permesso e dove non è consentito.Che ne dite? mi date una mano? :roll: Grazie,
Federico

VENETO:
http://www.falconeria.org/leggi/altreleggi.html

LEGGE REGIONALE 2 DEL 20 GENNAIO 2000

articolo 3, comma 3

Con l'iscrizione al registro di cui al comma 2 dell'articolo 2, il falconiere viene altresì autorizzato dalla Provincia ad addestrare ed allenare i falchi durante l'intero periodo dell'anno, con divieto di predazione di fauna selvatica limitatamente ai periodi di caccia chiusa, nelle zone di cui all' articolo 18 comma 1 della legge regionale 9 dicembre 1993, n. 50 , nonché a partecipare alle gare o alle prove cinofile di cui al comma 3 del medesimo articolo.

stefano
30-09-2011, 12:01
scusa ma come vincolo mi sembra abbastanza assurdo, questo si è maltrattamento animali, le calze al falco!! è tipo mettere le pastoie al cavallo e frustarlo per farlo partire........
fai presente questa cosa, che l'istigazione a commettere reato è reato ugualmente.
forse la soluzione migliore è quella adottata dal veneto come ha mostrato matteo, con l'albo dei falconieri aggiornato al quale iscriversi.
buon volo

Fulmine
30-09-2011, 12:06
Il metodo adottato nel Veneto mi sembra molto valido.

lalla
29-10-2011, 20:23
torniamo a bomba, xchè sta cosa del documentario ha innescato una serie di riflessioni, pericolose...
qualcuno ha avuto risposta dalla provincia?
buon volo


Ciao!
io ho portato la mia richiesta in provincia (Brescia), ma ancora nulla, nel senso che non sanno chi deve firmarla....
mi hanno detto che avrebbero provato a chiamare alcune delle province da me citate (basandomi sui vostri post!),
per sapere come procedere...
mamma mia che casino!!

Vi informero sugli sviluppi (speriamo prima di farvi gli auguri di Natale!!!! :lol: :lol: :lol: )

iuribb
17-12-2011, 12:39
Ste.. il documentario con la reale che catturava le volpi con i tappi alle zampe l'ho visto anche io ma non so se i tappi fossero realmente di gomma o di sughero visto che il documentario era abbastanza datato... in ogni caso la storia di chiudere le zampe al rapace in modo che non riesce ad agganciare il selvatico mi sembra veramente ridicola.. chiaro che non hanno la minima idea neanche di quello che dicono.... :cry: :lol:

stefano
21-01-2012, 12:36
riprendo questo topic per sapere se è possibile avere copia delle autorizzazioni al volo rilasciate dai vari uffici provinciali, d'Emilia Romagna Veneto e/o di qualsiasi altro tipo. vorreri proporre una cosa simile qui. per cortesia potete inviarle per email, in qualsiasi formato riteniate piö opportuno.
buon volo

als
21-01-2012, 15:42
Se domani sei a barberino ti faccio vedere cosa ho a disposizione, autorizzazione della provincia di pistoia.

ale

21-01-2012, 19:04
Stefano in veneto non hai autorizzazioni se non disponi di licenza di caccia....

imonedas
14-06-2012, 13:46
Oggi ho finalmente ritirato il permesso volo senza predazione della provincia dell'Aquila. Mi autorizza a volare ed allenare i miei falchi nel ATC di appartenenza, cioè dell'Aquila, e viene comunicato per conoscenza a Polizia Provinciale e ASL L'Aquila servizio veterinario. Durata anno corrente. Non ho programmato acquisti di falchi nuovi ma non si sa mai :wink:

MRHAWK
14-06-2012, 20:29
Ottima notizia! Novità* dalle altre regioni?

menzacapo
17-06-2012, 20:02
Se mi date una mano ci provo anch'io. Mi aggiungo alla richiesta di Stefano. Se qualcuno vuole inviarla anche a me tramite pm gne sarei molto felice.

Una domanda ma l'autorizzazione vale per i falchi in possesso o per tutti i falchi che si avranno?

imonedas
18-06-2012, 09:10
La provincia dell'Aquila mi ha chiesto una integrazione con la quale dichiaravo che tutti i falchi in mio possesso erano pirpodotti in cattività* e regolarmente detenuti, perchè questo riportava la legge regionale sulla caccia al comma riguardante il permesso di volo. Il permesso vale per tutti i falchi in mio possesso ma la durata è solo per l'anno corrente ed esclusivamente per l' ATC di appartenenza, cioè dove sono residente. Per il 2013 devo rifare in tempo nuova domanda, con due marche da bollo :( , ma ora la cosa è molto piu semplice e veloce :wink:

imonedas
19-06-2012, 16:53
Metto a disposizione di tutti gli interessati il permesso in mio possesso.

imonedas
19-06-2012, 16:55
Seconda pagina. Scusatemi per il formato che non si capisce granche ma sono una frana con l'informatica :(

sanremo61
19-06-2012, 20:43
:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Ho trovato uno peggio di me :lol:

menzacapo
19-06-2012, 23:30
Grazie mille Imonedas.

k1sf
24-10-2012, 09:01
Buongiorno a tutti sono un vecchio utente ma dopo i cambi che ci sono stati non so' se i miei vecchi messaggi siano ancora registrati,in tal caso saprete della mia predilezione per Sparvieri e Gheppi io sono in prossimta' di ricevere una Sparviera adulta ma so' pressoche' nulla di volo e tecniche di caccia se ci fosse l'opportunita' di volarla senza cacciare tutto l'anno poteri intanto fare pratica con il volo e cominciare a cacciare dalla prossima stagione,solo che chi me la da' mi ha detto che la rifila ad un'appasionato perche' anziche' cacciare va' a farsi delle "passegiate" e delle risse con branchi di corvidi ogni tanto per cui sarebbe ottimo poterla volare visto che ora sta' pressoche' sempre in voliera e poi qui vicino a casa mia,in provincia di Genova ci sono molti tipi di piccioni,colombi e colombacci nonche' tortore e passeriformi,abito quasi in campagna ed ho un lavoro che mi lascia molto tempo libero non che' sabati e domeniche totalmente per me,prima di fare la licnza potrei vedere se e' cosi' pessima anche perche' se la prendo non la mollo cmq a nessuno,ho delle foto 10x15 e se riesco le posto ed una la metto come avatar,grazie per lo spazio concessomi

als
24-10-2012, 11:02
Avevo dimenticato questa discussione.... da alcune settimane ho una specifica autorizzazione rilasciata dalla mia provincia per il volo senza predazione valida tutto l'anno. Non ha scadenza temporale, non ha vincoli di numero e specie dei rapaci, pone solo delle condizioni sui luoghi dove volare in riferimento alla natura dei terreni. Sono autorizzazioni rilasciate alla persona quindi non è detto che sia riproducibile ad altre persone anche sulla stessa provincia... in altre parole mi hanno fatto capire che il rilascio è subordinato alla reputazione morale riconosciuta al richiedente ;)

Jonny
24-10-2012, 12:44
Ma a quale ufficio bisogna rivolgersi per tale autorizzazione????

carlovi
10-02-2013, 09:00
ma sapete che a me hanno chiesto la licenza di caccia mentre PASSEGGIAVO in TRENTINO con un ASSIOLO?????? a parte che cè lho a licenza cmq mi hanno risposto che per loro sempre rapace è !!!!!!!

als
10-02-2013, 09:27
carlovi questo è il problema che abbiamo cercato più volte di evidenziare su questo forum; volare un rapace "può" essere equiparato ad atteggiamento venatorio e quindi "deve" essere fatto nei modi e nei tempi previsti dalla legge. Il fatto che tu fossi a passeggio e non a caccia non ti mette al sicuro dal prendere un verbale.... basta l'umore storto di colui che ti ferma e poi sono noie, tempo e denari.
Quindi siate coscienti del rischio a cui andate incontro.

Per mia scelta personale, alcuni anni fa ho iniziato un dialogo con provincia, corpo forestale ma anche con i vicini cercando di rendermi il più possibile trasparente. Tutti i miei falchi sono denunciati e ho consegnato alla forestale i cites dei falchi morti. Ho ottenuto l'autorizzazione all'allevamento fino ad un massimo di 5 coppie e da pochi mesi anche l'autorizzazione al volo libero (volo poco ma volo ancora in questo periodo).... non sono certamente un santo e non dico questo per farmi bello, tutt'altro!! Lo dico perché lavoro rischiando il penale ogni giorno e quindi non voglio trovarmi scioccamente nei casini per una passione.

ale

k1sf
10-02-2013, 09:47
E' decisamente una situazione difficile,almeno a Genova,se c'e' qualche Genovese che mi puo' confermare,ma oltre agli organi competenti hai a che fare con comunita' montane,aree parchi e volontari di diverse associazioni e se vai bene a uno non e' detto che vai bene all'altro e minimo rischi identificazione e segnalazione senza aver fatto nulla,non e' un mio problema al momento perche' svanito l'acquisto di una Sparviera non ho proseguito ma siccome non ho licenza di caccia ero intenzionato a provare solo il volo ed anche su quello non si capisce granche'....

als
10-02-2013, 09:53
Su area libera ritengo che un atto della provincia vada sopra quello delle varie comunità montane, discorso diverso nelle aree parco. Il mio consiglio è quello di volare nelle zone dove è consentita la caccia e, grazie a specifica autorizzazione, estendere il periodo di volo a tutto l'anno. Ricordo e sottolineo: volo senza predazione, su questo non dobbiamo prenderci in giro e tanto meno fare i furbi, altrimenti conviene non fare nulla e stare più possibile nell'ombra.

k1sf
10-02-2013, 10:15
Questo e' chiaro,come detto mi era capitata tra capo e collo l'occasione di una Sparviera salvo poi ripensamenti del proprietario....vicino a casa mia e' possibile volarla zona libera,pero' non avendo la licenza che cmq. avrei fatto,e non so' quanto ci voglia ad ottenerla,avrei voluto provare l'emozione del volo al che mi sono informato sull'opportunita' o meno di farlo.....un muro di gomma a farla breve,ma e' tipico se hai a che fare con la Provincia e non sei iscritto a nessuna societa' etc,anche per questo volevo conoscere qualche Falconiere della zona,so' che ci sono ad uno ho recuperato un Girfalco nel torrente Bisagno ma poi l'ho consegnato alle Autorita' naturalmente e non ho piu' avuto notizie in merito in quanto tutelato da privacy

carlovi
11-02-2013, 10:42
buongiorno sig. Saron
la L.R. 20 gennaio 2000, n. 2 è titolata:"addestramento e allenamento dei falchi per l'esercizio venatorio", pertanto, con l''iscrizione al registro dei falconieri, il soggetto viene autorizzato dalla Provincia ad addestrare ed allenare i falchi durante l'intero perido dell'anno, con divieto di predazione di fauna selvatica limitatamente ai periodi di caccia chiusa (.....) art. 3 - comma 3 - della legge sopracitata.
Coloro che non fanno predazione e fanno volare il falco senza fini venatori, non è necessario siano in possesso di licenza di caccia e lo possono fare in qualsiasi periodo dell’anno.
Distini saluti. ecco quello che mi hanno scritto dalla mia provincia in merito...

k1sf
11-02-2013, 10:57
Finalmente qualcosa di positivo!Grazie

simgioluc
11-02-2013, 14:19
buongiorno sig. Saron
la L.R. 20 gennaio 2000, n. 2 è titolata:"addestramento e allenamento dei falchi per l'esercizio venatorio", pertanto, con l''iscrizione al registro dei falconieri, il soggetto viene autorizzato dalla Provincia ad addestrare ed allenare i falchi durante l'intero perido dell'anno, con divieto di predazione di fauna selvatica limitatamente ai periodi di caccia chiusa (.....) art. 3 - comma 3 - della legge sopracitata.
Coloro che non fanno predazione e fanno volare il falco senza fini venatori, non è necessario siano in possesso di licenza di caccia e lo possono fare in qualsiasi periodo dell’anno.
Distini saluti. ecco quello che mi hanno scritto dalla mia provincia in merito...

Ma di che regione si sta parlando?

carlovi
11-02-2013, 15:35
VENETO e in questione prov .di VICENZA

reartu
11-02-2013, 15:52
Carlo la legge e regionale e in provincia di venezia invece se vuoi volare devi iscriverti obbligatoriamente al registro falconieri e quindi avere la licenza di caccia, come vedi stessa regione ma pareri discordanti.

bas
11-02-2013, 19:44
Re Artù, probabilmente tu a Venezia hai trovato un funzionario che ha interpretato la legge in modo più restrittivo (come spesso fanno per evitarsi problemi). In provincia di Belluno funziona come a Vicenza e a rigor di logica è giusto che sia così: la legge regionale é inerente alla caccia e non ad altre attività "ludiche" (condivisibili o meno).
Per CarloVi.. sei stato fortunato che non ti sia successo nulla a passeggiare in Trentino con un assiolo: li, tutti i notturni e la maggioranza dei diurni sono vietati e non si possono nemmeno avere a casa.

reartu
11-02-2013, 19:56
e a rigor di logica è giusto che sia così

io nn lo vedo proprio giusto....a me se a caccia chiusa mi beccano a volare dove voglio mi becco un bel verbale perchè fuori dalla zona addestramento dichiarata al momento dell'iscrizione al registro, anche se in quel periodo non sto cacciando, quindi dovrebbero essere vincolati ad una zona dichiarata anche quelli che praticano solo voleria...

TYTO
12-02-2013, 10:33
è comunque bene ricordare che il volo senza predazione richiede l'autorizzazione del proprietario del fondo e che l'accesso non consentito è violazione di proprietà privata

bas
12-02-2013, 13:17
Esatto Tyto.
Riporto sempre l'esempio dell'arco: anch'esso è uno dei mezzi di caccia consentiti, ma se viene utilizzato in un fondo di proprietà o con autorizzazione del proprietario per fare tiro al bersaglio non serve la licenza di caccia; se invece si vaga per il bosco acquattati e si viene fermati giustamente verrà contestato l'atteggiamento di caccia. Per quest'ultimo l'utilizzo di fucile, arco o falco sono quasi "attenuanti" in quanto mezzi consentiti mentre con adesempio fionda o balestra si avrebbe l'aggravante del mezzo non consentito.
Di conseguenza, se vai con cane e astore e giri per i boschi occorre la licenza, se fai volare un barbagianni in giardino, fai sorare un nibbio o fai passate al logoro in mezzo ad un prato non serve.